A1 Femminile: L’Imoco, primo, non fa sconti. 3-2 alla Liu Jo

528
Festa Imoco - foto Rubin/LVF

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – LIU JO NORDMECCANICA MODENA 3-2 (25-18, 25-20, 20-25, 23-25, 15-11)
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Ortolani 16, Robinson 11, Malinov, Cella, Folie 21, Skorupa 1, De Gennaro (L), Fawcett 18, De Kruijf 22, Barazza. Non entrate Bricio, Fiori, Danesi. All. Mazzanti
LIU JO NORDMECCANICA MODENA: Brakocevic Canzian 15, Belien 13, Heyrman 13, Leonardi (L), Marcon 7, Bosetti 2, Ferretti 1, Ozsoy 22, Garzaro. Non entrate Caracuta, Valeriano, Petrucci, Bianchini. All. Gaspari
ARBITRI: Santi, Saltalippi
NOTE – Spettatori 4730, durata set: 24′, 24′, 25′, 27′, 16′; tot: 116′.

ProgrammaClassifica

VILLORBA – Vittoria al tie-break per l’Imoco Volley Conegliano e ventunesimo successo consecutivo per le gialloblù di coach Mazzanti: nell’anticipo della 21. giornata di ritorno, andato in scena al PalaVerde di Villorba, la LiuJo Nordmeccanica Modena sfiora la rimonta ai danni dell’Imoco, ma deve arrendersi alle pantere nel corso di un quinto set. 

IMOCO SEMPRE PRIMA – Al Palaverde la serata si apre prima della partita con la coreografia del pubblico (4.730 spettatori), che veste di gialloblù la casa delle Pantere per salutare l’ultima di regular season in casa, la vittoria della Coppa Italia e il primato in classifica, un caloroso arrivederci agli imminenti play off e alle finali di Champions.

Imoco-Liu Jo è il quinto atto di una sfida infinita nella stagione delle due squadre, che “rischiano” di incrociarsi ancora sia nel cammino europeo che in quello italiano.

IN CAMPO – Coach Mazzanti schiera dall’inizio Skorupa-Ortolani, Fawcett-Robinson, De Kruijf-Folie, De Gennaro libero. Risponde l’ex Gaspari con Ferretti-Brakocevic, Ozsoy-Bosetti, Garzaro-Belien, libero Leonardi.

LA GARA – L’inizio del primo set è delle Pantere: la capitana Serena Ortolani con contrattacchi di alta qualità sigla tre punti (saranno 6 in totale nel set con un 75% da sballo) nel 5-2 iniziale, dove il pubblico si spella le mani per una serie di difese-monstre di De Gennaro e compagne. La Liu Jo, a caccia di punti per entrare nelle prime sei, prova ad alzare il ritmo con le bordate di Brakocevic, ma l’Imoco risponde bene con Fawcett e Robinson, puntuali nel cambio-palla, e resta avanti 12-9. Ancora l’opposta serba riporta sotto la squadra modenese (13-12), ma con un ace rocambolesco di Folie le Pantere ritornano a +3 (15-12), poi allungano ancora di forza per il 18-14. Coach Gaspari chiede time out, ma non ferma l’ondata gialloblù: Robinson inventa il 20-15, poi ace di De Kruijf che fa esplodere il Palaverde e mette l’ipoteca sul primo parziale (21-15). Il finale vede la squadra di coach Mazzanti imporsi con un netto 25-18, mettendo a frutto un attacco di altissima qualità (57% totale nel set).

La squadra ospite, messa sotto nel primo parziale nonostante un gioco di alto livello, prova a riscattarsi subito (2-5) anche grazie all’inserimento di Heyrman e Marcon, ma dopo il time out di coach Mazzanti le Pantere cambiano marcia e in un batter d’occhio agganciano Modena sul 6-6 grazie a un ace di De Kruijf, oggi ispiratissima al servizio (4 aces). Si continua a combattere su ogni pallone, prima Ferretti fa gli straordinari a muro, poi Neriman Ozsoy permettono alla Liu Jo di allungare (8-11), ma Folie (punto ed ace) e Ortolani pareggiano subito il conto. Il ritmo impresso al gioco da un’Imoco Volley che sembra avere una marcia in più delle avversarie è insostenibile, e pian piano Ortolani e compagne prendono il largo: 16-13. De Kruijf continua a fare male con il servizio, con il muro e con le sue veloci da altezze siderali (8 punti per l’olandese con il 71% nel set), Heyrman prova a rispondere, ma è troppo poco. Conegliano prende le redini del set con Skorupa che distribuisce a piacimento, la sua regia illuminata dà spettacolo, supportata da una ricezione di alto livello. Sul 21-17 l’ultimo sussulto della squadra ospite, ma alla fine le Pantere chiudono 25-20 e volano 2-0.

RISCATTO MODENA – Si resta punto a punto per tutta la fase iniziale del terzo set, poi Brakocevic e l’esperienza di Marcon mettono la Liu Jo in corsia di sorpasso (12-15). Entra per qualche scambio in regia Ofelia Malinov prima del time out di coach Mazzanti. Le gialloblu’ non mollano, Folie (3 “blocks” nel set, sarà MVP con 21 punti) mura per il -1 (15-16), poi sul 16-17 entra al servizio Jenny Barazza e De Kruijf a muro pareggia il conto. Ozsoy (5 punti nel set), però, guida la controffensiva della Liu Jo Modena che approfitta di un calo delle trevigiane e mette un break importante: Heyrman piazza il +5 (18-23). Conegliano si riavvicina con De Kruijf (20-23), ma alla fine Ozsoy regala il set alla squadra ospite che si riavvicina con il 20-25.

Modena è rinfrancata, prima Marcon poi Belien a muro mettono avanti la squadra ospite (3-5) nel corso di questo quarto parziale, mentre le Pantere sembrano un po’ in calo rispetto ai primi due parziali. Brakocevic riprende a martellare, il muro-difesa modenese funziona bene e l’Imoco deve fare gli straordinari per pareggiare a quota 8 con una prodezza di Robinson. Skorupa si diverte a inventare assist pregevoli per Folie (11-10), ma Belien e compagne vogliono il tie break e restano incollate. Heyrman mura per il 14 pari, ma ora è Kelsey Robinson a guidare l’attacco di casa, insieme alla connazionale Fawcett che piazza il 18-17. Entra Cella in battuta, Ortolani mura per il +2 (19-17) e c’e’ time out per Modena. Ancora la turca Ozsoy riduce il gap, poi pareggia Brakocevic di forza (19-19). Si alzano i decibel del pubblico sul “ricamo” di capitan Ortolani per il 20-19, ma Modena risponde e lo sprint finale è appassionante. Sul 22-22 Folie con un bell’attacco mette le Pantere con la testa avanti, ma Heyrman risponde ancora e pareggia il conto dimostrando una volta di più il carattere della squadra di coach Gaspari. Poi arriva un errore di Fawcett che regala il set ball alle ospiti, concretizzato dalla bomba di Ozsoy (23-25) che manda la sfida Conegliano-Modena al tie break per la quarta volta in questa stagione.

TIE BREAK – Grande equilibrio in avvio del quinto set, nessuna delle due squadre riesce ad allungare. Nonostante si giochi da due ore il ritmo è altissimo, intensità pazzesca e le difese continuano a essere di qualità. Ci prova Robinson con due punti di seguito di grande fattura (8-7), ma Modena resta agganciata finché l’altoatesina Folie realizza due punti di fila che danno il primo minibreak a Conegliano (10-8). Ancora Folie dopo il time out mura per l’11-8 che fa esplodere il Palaverde. Modena si riavvicina con il muro (12-11), ma De Kruijf (22 punti) la ricaccia indietro e sotto pressione Brakocevic spara out (14-11). Il punto finale dell’ennesima maratona tra Imoco e Liu Jo è di Fawcett con l’ace corto davanti a Ozsoy del 15-11.