Bm A: Il presidente Colombi (Canottieri Ongina): “Coppa Italia esperienza gratificante e utile”

69

MONTICELLI  – Una due giorni intensa e stimolante, una vetrina prestigiosa per una società di un paese di circa 5.300 abitanti; in campo, il confronto tra le migliori squadre d’Italia della categoria e un buon terzo posto finale. La Canottieri Ongina archivia positivamente l’esperienza della Final four di Coppa Italia di serie B maschile a Gioia del Colle (Bari), culminata con la vittoria dei padroni di casa. Per la squadra allenata da Massimo Botti e Davide Zanichelli, un week end pasquale ai massimi livelli, utile per testarsi e migliorarsi in vista dell’importante finale di stagione in campionato, dove la Canottieri Ongina proverà a inseguire il sogno-promozione in A2 attraverso i play off. Prima, tre giornate di regular season, tutt’altro che di passaggio, visto che sabato la capolista piacentina andrà a far visita al Parella Torino, seconda in classifica. In riva al Po, a fare il punto della situazione è il presidente Fausto Colombi.

“E’ stata – afferma Colombi – un’esperienza bella e positiva, ci siamo confrontati con realtà cittadine e con storia pallavolistica anche di serie A, mentre noi eravamo i più piccoli e giovani sotto questo punto di vista; inoltre, abbiamo giocato in un bellissimo palazzetto. Il terzo posto finale è un risultato positivo, anche se in semifinale contro Massa potevamo far meglio: sono mancate un po’ di determinazione, sicurezza ed esperienza. La vetrina normalmente è per giocatori e staff tecnico, ma ci terrei a ringraziare tutti coloro che hanno lavorato in questa manifestazione, in particolare il ds Donato De Pascali che ha curato ogni dettaglio dell’organizzazione e il fisioterapista Federico Pelizzari, fondamentale per la salute degli atleti. Tutti hanno dato il proprio contributo in un week end impegnativo, ma gratificante. Inoltre, alla ripresa degli allenamenti ho visto un buon clima in palestra”.

Sabato sarete di scena a Torino contro il Parella nel big match di giornata.

“Ci attende subito una partita tosta. Noi cerchiamo più punti possibili in vista della griglia dei play off, dove possiamo ancora ambire a essere tra le due migliori prime e approdare direttamente al confronto finale per la serie A. Credo che l’esperienza della Coppa Italia possa darci autostima”.

I NUMERI DELLA COPPA ITALIA – Nei dati statistici della Final four rilevati dal giornalista pugliese Franco Pavone emergono segnali interessanti sulle performance della Canottieri Ongina. In entrambe le sfide (semifinale persa contro Massa e finale terzo-quarto posto vinta contro Latina), i gialloneri hanno espresso un miglior cambiopalla (52,7% a 47,3% contro i toscani e 61,5% a 38,5% contro i pontini). Inoltre, Giumelli e compagni hanno messo a segno i filotti più lunghi: 7-1 nel primo set (poi vinto) contro Massa e break dal 15-13 al 23-13 nel quarto set della “finalina”, poi chiusa 3-1. Infine, i monticellesi si sono confermati la squadra che ha realizzato più punti diretti (101), con lo schiacciatore Andrea Binaghi quarto miglior marcatore della manifestazione con 26 punti.