Civitanova: Cormio tuona sulle interferenze. “Juantorena è sotto contratto”

Il General Manager della Lube è stizzito per le chiamate e i contatti di Presidenti e Allenatori di altri club semifinalisti verso giocatori sotto contratto con la società biancorossa. La questione Blengini

3798
Cormio con Juanorena• "L?italo cubano è sotto contratto. "Scorretto che altri club lo chiamino per il volley mercato durante le semifinali"

CIVITANOVA – Il GM della Lube Volley Beppe Cormio, a poche ore dal debutto nelle semifinali play off della squadra biancorossa, fa chiarezza sulla posizione di coach Blengini (sempre più azzurro) e tuona sulle interferenze di mercato di altri competitor scudetto verso atleti marchigiani.  

Su Blengini: “Anche per quello che è un rapporto iniziato nel 1996 con lui a Cuneo, in questa fase ho impostato il tutto in modo di cercare di capire quelle che sono le priorità di Gianlorenzo. In amicizia ho intuito il suo desiderio di allenare alla nazionale”.

“Lui vorrebbe poter fare le due cose, ma anche io sono paladino del ‘no’ al doppio incarico. La Lube gli ha concesso in assoluta serenità di discutere con la Federazione per il suo incarico di Ct, senza però fargli – come ho letto – una controproposta, né ricca, né povera, né di uno o tre anni.. Con Blengini ci eravamo dati appuntamento a domani, giorno libero, per capire da lui cosa vuole fare. Se non trova un accordo con la Federazione allora siamo pronti a fargli una proposta per rinnovare l’accordo, ma solo allora. Senza metterci in concorrenza con la Federazione.” 

“Nel giro di pochissimi giorni, forse già ore ci darà una risposta e quella sarà quella definitiva”.

Il futuro: “Dopo aver chiarito questa situazione punteremo, ce ne fosse la necessità, a pensare all’allenatore e con lui capire come sciogliere alcuni nodi sulla squadra. Ad iniziare dalla questione del libero, italiano o straniero. Immagino che per quello che Pesaresi ha fatto possa diventare un pezzo pregiato del mercato. Dobbiamo aspettare un attimo. Blengini era per il libero italiano e il centrale straniero, poi  il ritorno di Kovar ci ha permesso altre soluzioni. Per i futuro potremmo così puntare su Kovar, Randazzo, Juantorena e uno schiacciatore straniero”.

Interferenze – Cormio svela: “Ci siamo dati una priorità, anche se c’è ancora un anno di contratto, vogliamo rinnovare con Juantorena. Ma in questa fase trovo scorretto che sul giocatore si inseriscano presidenti e anche allenatori di squadre concorrenti alla lotta scudetto. Anche un’altra società impegnata in questa lotta tricolore fa terrorismo sul giocatore…”.

ll riferimento è alla voce inesatta di un possibile arrivo di Stoytchev sulla panchina della Lube. 

A proposito di Stoytchev“Ritengo Radostin Stoytchev uno dei migliori allenatori al mondo, tanto tempo fa ho scommesso su di lui. Escludo però categoricamente possa venire alla Lube. Lo ritengo bravissimo ma per motivi diversi non può venire alla Lube”.

La critica – “Trovo singolare ed è una caduta di stile che in una fase in cui sono rimaste 4 squadre e in cui si lotta tutti per raggiungere gli stessi obiettivi si trovi il tempo di fare mercato e telefonate a giocatori ancora in campo. E’ come se io in questa fase telefonassi a Zaytsev… Non è pensabile. Peraltro Osmany Juantorena è sotto contratto, se proprio vogliono chiamare che lo facciano, ma la società, non l’atleta. Con tre milioni alla mano. Ancor più scorretto se a cercare contatti è un allenatore”.