La festa del Lennik e dei suoi tifosi – foto dal profilo twitter del club
Coppa del Belgio M: Finale (21 febbraio)
VC behappy2 Asse-Lennik – Topvolley Callant Antwerpen 3-0
(25-20, 25-17, 25-9)
Lennik: Verschuren 3, Andringa 14, Diefenbach 11, Overbeeke 14, Baetens 10, Sugranes 4, Sparidans (L). Non entrati: Kalasz, Heyrman, Moller, Gorski, Orczyk. All: Devoghel.
Anversa: Van Harskamp 0, T. Van Walle 4, Van Bemmelen 4, Moreau 13, Van Rekom 4, Colson 3, Deroey (L); Jorna 0, Depovere 0, Andrei 1. Non entrati: Stuer (L), Vandeweyer. All: Tanghe.

ANVERSA – Con un 3-0 di proporzioni assolutamente imprevedibili il Lennik ha stracciato l’Anversa nella finale della Coppa del Belgio, giocata di fronte ad un pubblico record di oltre 13000 spettatori.
Diversamente dagli anni scorsi, infatti, la finale non si è giocata nel solito Lotto Dome, ma nel più grande Sportpaleis, solitamente utilizzato per i concerti dei grandi artisti internazionali.

Il Lennik ha dominato il match in tutti i fondamentali: 56% a 31% in att., 17 muri (6 vincenti di Diefenbach e 9 subiti dall’opposto Moreau) a 3, 3 ace a 1.  14 punti a testa per gli olandesi Overbeeke (opposto ex-Brolo che ha chiuso col 53% in att., 3 muri e 1 ace) e Andringa (69% in att. e 3 muri).

Per il Lennik è la 4° Coppa del Belgio, ma il suo ultimo successo risaliva al 1993. L’Anversa cercherà la rivincita nei quarti di finale di Coppa CEV quando le 2 formazioni si ritroveranno di fronte nel derby belga.