Volley Mercato
giovedì 14 giugno 2012
Modena: Passaggio di consegne Grani - Peia, dopo sette anni

Peia e Grani, passaggio di consegne
Peia e Grani, passaggio di consegne

MODENA - Era attesa la conferenza stampa indetta per questa mattina presso la sala stampa del PalaCasaModena. Nell'occasione il Presidente Giuliano Grani ha confermato le indiscrezioni dei giorni scorsi di voler fare un passo indietro, lasciando all’altro proprietario di Pallavolo Modena Pietro Peia, vice Presidente gialloblù, l’intero controllo della società. 

“La priorità era quella di onorare gli impegni economici di questa stagione, lo abbiamo fatto ed abbiamo presentato regolarmente i documenti in Lega per l’iscrizione al Campionato – spiega Giuliano GraniHo iniziato 7 anni fa la mia avventura nel volley al fianco di Pietro Peia, ho sempre cercato di fare il massimo insieme a lui, oggi non ci riesco più. Ho tante attività che richiedono la mia presenza. La pallavolo ha rappresentato per me e per la mia famiglia tanti impegni, tante risorse economiche, ma anche tanto piacere e soddisfazioni. E’ già alcuni mesi che penso a questa mia scelta ed oggi devo fare un passo indietro per dedicare più tempo alle mie attività. E’ stata una decisione sofferta. Resterò il primo tifoso e per quello che potrò darò un contributo dall’esterno".

"Il mio impegno sarà anche quello di collaborare nel prossime settimane per permettere a Peia di allacciare i rapporti con sponsor e persone con i quali avevo i contatti. Chiedo a chi vuole bene alla pallavolo di dare una mano a Peia e di dargli un riconoscimento concreto: il suo impegno sarà gravoso e vorrei che il mondo dell’imprenditoria che parla bene della nostra società facesse un passo sostanziale verso chi vuole bene a Pallavolo Modena ed al volley modenese, cioè proprio Pietro Peia. In questi sette anni ho sentito affetto da parte di tante persone di questo mondo ed oggi voglio ringraziarle”.


“Questa è la conferenza di Giuliano Grani, la mia presenza qui è per affetto e ringraziamento nei suoi confronti – dice Pietro PeiaDel futuro parleremo nel dettaglio la prossima settimana. Oggi posso dire che mi sento come una persona che è stata catapultata fuori dall’aereo senza paracadute, ma spero che qualcuno mi salvi".

"La spinta a continuare è una forma di rispetto e gratitudine che sento da modenese per i miei concittadini e per i tifosi del volley. L’anno scorso Casa Modena è stata la squadra che nella regular season ha avuto la media spettatori più alta di tutto il campionato (3.573 spettatori di media nelle gare casalinghe nella stagione 2011/2012!, ndr): una dato superiore a quello di squadre più forti e che hanno vinto più di noi".

"Questa è una spinta forte ed un sentimento di passione straordinario. Mi auguro che anche l’imprenditoria modenese possa avere questo sentimento per garantire continuità. Ringrazio Casa Modena, Banca popolare dell’Emilia Romagna, gli altri nostri partner e spero ne arrivino altri. Sono certo che lo spettacolo pallavolistico che offriremo sarà di qualità, ma appunto di questo parleremo la prossima settimana anche dopo aver incontrato alcuni dei nostri partner. Per finire, visto che è qui presente una rappresentanza dei nostri tifosi, vorrei dire a loro ed a tutti: non mollate e non mollateci”.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,344 sec.



Sponsor

Partner