Play Off Challenge Cup: Sora impatta la serie e porta Padova a gara 3

362

Biosì Indexa Sora – Kioene Padova 3-2 (25-20, 22-25, 23-25, 26-24, 15-11)
Biosì Indexa Sora: Seganov 4, Kalinin 8, Gotsev 15, Miskevich 27, Rosso 19, Mattei 5, Corsetti (L), Marrazzo 0, Santucci (L), Sperandio 0. N.E. Tiozzo, De Marchi, Lucarelli, Mauti. All. Colucci.
Kioene Padova: Zoppellari 1, Maar 20, Averill 2, Giannotti 17, Fedrizzi 15, Volpato 10, Shaw 2, Balaso (L), Koncilja 3, Milan 1. N.E. Link, Sestan, Bassanello. All. Baldovin.
ARBITRI: Cerra, Zavater.
NOTE – durata set: 24′, 28′, 27′, 30′, 21′; tot: 130′. MVP Seganov

SORA – La BioSì Indexa Sora resta attaccata con le unghie e con i denti agli Ottavi Play Off Challenge UnipolSai mettendo la serie in equilibrio, sull’1-1, e concedendosi la possibilità di rinviare il verdetto del campo alla bella.

Al PalaGlobo “Luca Polsinelli”, sotto 1-2 nel conteggio set, Rosso e compagni guidati da coach Maurizio Colucci, portano la Kione Padova al tie break per poi imporsi 3-2 rilanciando così i giochi a gara 3 con turno infrasettimanale mercoledì alle ore 20,30 alla Kione Arena.

Sora nello scontro diretto da dentro o fuori, gioca al meglio la sua unica chance in un confrontp tra due squadre che non si sono mai risparmiate equivalendosi per tutta la durata del match, annullando a Padova una delle due possibilità che aveva di chiudere la serie e allungando la sua prima stagione in SuperLega. Minima la differenza tra i sestetti in campo con percentuali di ricezione e attacco praticamente uguali, con Sora però più brava dai nove metri con ben 11 ace.

SESTETTI – Allo starting players coach Colucci, come suo primo sestetto, propone Seganov opposto a Miskevich, Mattei e Gotsev al centro della rete, Rosso e Kalinin in posto 4 e Santucci libero. La guida tecnica avversaria, Badovin, schiera come in gara 1 la diagonale Zoppellari-Giannotti, la coppia di centrali Volpato e Averill, i martelli Fedrizzi-Marr, e il libero Balaso.

MATTATORE – Mattatore incontrastato del match ancora lui, l’opposto bielorusso Radzivon Miskevich, che proprio prima del fischio d’inizio aveva ritirato il premio UnipolSai MVP del mese di febbraio bissando quello già ricevuto lo scorso novembre. 27 punti per lui che applaude il suo compagno di diagonale, il palleggiatore Georgi Seganov, votato da giornalisti e addetti ai lavori Most Valuable Player di giornata.

HANNO DETTO – Maurizio Colucci (Allenatore Biosì Indexa Sora): “E’ stata una buona partita tra due squadre che non si sono risparmiate equivalendosi per tutta la durata della gara. Da parte nostra c’è stato un inizio altalenante, complice l’importanza della posta in palio. Quando però ci siamo sciolti, siamo riusciti ad andare avanti con tranquillità. In alcuni momenti del terzo e del quarto set abbiamo peccato un po’ in ricezione per la loro battuta salto rotante. Mercoledì mi aspetto una partita ugualmente intesa, ma ora dobbiamo solo pensare a recuperare le energie fisiche e mentali per essere al meglio. Un plauso ai ragazzi per quanto di buono hanno fatto fino ad adesso”.

Valerio Baldovin (Allenatore Kione Padova) “E’ stata una partita combattuta come ci aspettavamo. Torniamo a casa sconfitti perché abbiamo giocato troppo a fasi alterne. Siamo andati molto in difficoltà in ricezione. Tutte le gare dei playoff hanno una storia a sé. Mercoledì tutte e due vorremo portare a casa la posta. Sappiamo quindi che dovremo giocare meglio di quanto fatto stasera per portare a casa il match”.

PROGRAMMA – Play Off Challenge, Ottavi Gara 3. Mercoledì 22 marzo 2017, ore 20.30
Top Volley Latina – Revivre Milano
Kioene Padova – Biosì Indexa Sora