Play Off: Modena replica alla Foppa 3-1. Si va a gara 3

Le emiliane di Gaspari reagiscono al ko di gara 1 riaprono la serie con la Foppa. Mercoledì 19 si giocano il passaggio alla semifinale con l'Imoco

589
Festa della LiuJo Nordmeccanica Modena gara2 - foto © Tarantini

FOPPAPEDRETTI BERGAMO – LIU JO NORDMECCANICA MODENA 1-3 (21-25, 21-25, 26-24, 10-25)
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Santana Pinto, Partenio 4, Popovic 2, Gennari 12, Cardullo (L), Guiggi 10, Paggi 1, Battista Valeria 8, Lo Bianco 2, Sylla 13. Non entrate Mori, Venturini. All. Lavarini.
LIU JO NORDMECCANICA MODENA: Brakocevic Canzian 29, Belien 8, Valeriano, Heyrman 9, Leonardi (L), Marcon, Bosetti 15, Ferretti 4, Ozsoy 10, Bianchini, Garzaro. Non entrate Caracuta, Petrucci. All. Gaspari.
ARBITRI: Puecher, Boris.
NOTE – Spettatori 1593, incasso 14490, durata set: 24′, 29′, 27′, 21′; tot: 101′.

BERGAMO – Si va allo spareggio: la serata del PalaNorda ha detto che tra ventiquattro ore sarà di nuovo battaglia. E di nuovo di fronte al pubblico rossoblù.
Modena ha espugnato Bergamo proprio come la Foppapedretti aveva fatto dieci giorni fa. E allora sarà Gara 3 a decidere chi raggiungerà Conegliano in Semifinale Scudetto.

SESTETTI – In campo scendono i sestetti di Gara 1: Lo Bianco e Ferretti in regia una di fronte all’altra, i libero Cardullo e Leonardi, gli opposti Partenio e Brakocevic, le centrali Guiggi e Popovic da un lato, Heyrman e Belien dall’altro e poi Sylla e Gennari a completare l’attacco della Foppapedretti, Ozsoy e Caterina Bosetti quello di Modena.

LA PARTITA – La battaglia tiene le due squadre affiancate fino all’undici pari, Modena fa lo strappo che la porta a +3. Gli attacchi di Miriam Sylla infiammano il PalaNorda e annunciano la risalita: 15 pari. Dalla seconda linea Gennari sorpassa con il 17-16 e riprende il punto a punto. Brakocevic fa break, subito le risponde la fast di Guiggi, ma il capitano di Modena spinge di nuovo con un ace: è l’assalto decisivo per l’uno a zero.

La Liu Jo, sull’onda dell’entusiasmo, va 10-5. Il capitano Paggi fa il suo ingresso al centro, il gap si accorcia: 14-12. Ma Modena replica e vola 17-12. La contromossa è l’ingresso di Valeria Battista per Alessia Gennari, che con Paggi e Partenio riporta a -2. La scossa non è sufficiente, la Liu Jo torna 20-15 e torna anche Gennari, che firma l’ace del 17-20, ma le ospiti non si fermano e piazzano il due a zero.

Lo Bianco delusa dal ko - foto © Tarantini
Lo Bianco delusa dal ko – foto © Tarantini

Si riparte con la giovane Battista nel sestetto titolare e Popovic di nuovo al centro, Partenio si sposta in banda per Gennari. La Foppapedretti prova a rialzare la testa, si tiene avanti, ma sul 6-6 Modena ritrova la scossa e va 9-6. Gennari dà il cambio a Partenio. Battista firma prima il 9-10 con un muro, poi mette a terra la palla del 10-11 e poi impatta con un mani out: 12-12. La battaglia si riaccende sul filo dell’equilibrio: sorpassi e controsorpassi, Cardullo con difese mozzafiato e il muro di Battista su Bosetti per il 22-21 infiammano le tribune. Segue subito il break del 23-21, Modena su riavvicina con Heyrman ma Battista fa 24. Brakocevic accorcia di nuovo dalla seconda linea e un errore in attacco riporta la parità. Il muro della Liu Jo invade e Gennari fa 26. E’ uno a due e si torna in corsa.

Modena schiaccia subito sull’acceleratore e si porta 4-1. La Foppapedretti riaggancia, ma le ospiti raddoppiano: 8-4 e non si fermano. Sul 12-6 per le avversarie, rientra in campo Partenio per Sylla. E’ Guiggi a spezzare l’egemonia con il colpo del 8-15, gli scambi si allungano e Brakocevic continua ad andare a segno. Al 9-18 rientra Paggi, torna anche Sylla, ma è sempre Brakocevic a fare la differenza. La Liu Jo Nordmeccanica si conquista così il diritto sullo spareggio: il PalaNorda riaprirà le porte domani alle 20.30 per dire chi volerà in finale.