Trofeo Internazionale “Paolo Bussinello”: al via il torneo giovanile più importante d’Europa

152

Prenderà il via venerdì mattina nelle palestre di Modena e Magreta, per concludersi sabato pomeriggio al Pala Paganelli di Sassuolo, la sedicesima edizione del Trofeo Internazionale ‘Paolo Bussinello’ riservata alle categorie Under 16 maschile e femminile. Al via 24 formazioni, equamente suddivise nelle due categorie, per un torneo che anno dopo anno è entrato nell’olimpo delle manifestazioni giovanili più importanti in ambito continentale. Saranno nove le formazioni straniere presenti, quattro in campo maschile e cinque in quello femminile, rappresentative di quattro differenti nazioni: Germania, con le storiche presenze del Baden-Wurttemberg, in entrambi i tornei, e di Hessen in campo femminile, Polonia, con le formazioni di Jastrzebie al via in entrambi i gironi, Croazia, che vede al via ben tre squadre, le due Selezioni di Zagabria e la Nazionale femminile, e Slovenia, con i ragazzi dell’Ach Ljubljana.

Ai club stranieri vanno ad aggiungersi le formazioni italiane che hanno conquistato il pass per la fase finale attraverso le tappe invernali, Volley Treviso, Trentino Volley ed Avolley Schio Torrebelvicino, e attraverso la Moma Winter Cup, Volley Friends Roma in campo femminile e Bre Banca Mercatò Cuneo in campo maschile. A rendere ancora più alto il livello tecnico della manifestazione, oltre alla rappresentativa Italiana, in campo maschile, e a quelle Regionali, al via in entrambi i tornei, saranno in campo maschile i ragazzi del Vero Volley, mentre tra le ragazze scenderanno in campo Foppapedretti Bergamo, Itasteel Chions Fiume Veneto, Volleyrò Casal de Pazzi e Synergy Venezia.
I padroni di casa della Scuola di Pallavolo saranno in campo con le ragazze della Liu Jo Tironi, il progetto tecnico condiviso tra Scuola di Pallavolo Anderlini e Volley Academy Modena, guidate da Roberta Maioli, che avranno il difficilissimo compito di provare a riportare a Modena il titolo lo scorso anno conquistato da Unendo Yamamay Busto Arsizio, e con i ragazzi dell’Anderlini Canovi Coperture di Giovanni Gazzola, in campo con il ruolo di imprevedibili outsider.

IL PROGRAMMA

Le delegazioni straniere e alcune di quelle italiane arriveranno a Modena nel pomeriggio di giovedì, mentre venerdì mattina completeranno gli arrivi le squadre territorialmente più vicine. Tra venerdì e sabato dunque circa 400 atleti partecipanti al Trofeo Bussinello si ritroveranno nella Provincia Geminiana, e si andranno a sommare agli oltre 700 che, a partire dal giorno precedente, prenderanno parte all’Anderlini Spring Cup.
Saranno 8 i campi di gara utilizzati, dislocati in cinque impianti della Provincia (Selmi e Corni per i ragazzi, Palanderlini e le due palestre di Magreta per le ragazze).
Il programma di entrambi i tornei prevede nella mattinata di venerdì i gironi di qualificazione a tre squadre, da cui le prime classificate accederanno direttamente ai quarti di finale in programma nel tardo pomeriggio (h 17.00), mentre le seconde e le terze si scontreranno negli spareggi del primo pomeriggio.
Venerdì sera conosceremo quindi le quattro squadre maschili, e altrettante femminili, che nella mattinata di sabato disputeranno, al Palanderlini, le semifinali per il Titolo.
Negli stessi impianti nella mattinata di sabato, oltre alle semifinali primo-quarto posto, si disputeranno tutti i match che decreteranno le posizioni dal dodicesimo al terzo classificato di entrambi i tornei.
L’epilogo con le due finalissime e le premiazioni si svolgerà, come ormai da tradizione, al Pala Paganelli di Sassuolo nel pomeriggio di sabato 15 aprile: alle ore 14,30 è in programma la finale maschile, mentre alle ore 16 inizierà la finale femminile davanti ad un palazzetto presumibilmente colmo dell’entusiasmo delle squadre e di tutti gli appassionati. In ultimo la cerimonia delle premiazioni incoronerà le due squadre che erediteranno lo scettro da Club Polonia ed Unendo Yamamay Busto Arsizio.

I ragazzi dell’Anderlini Canovi Coperture sono inseriti nel girone D e scenderanno in campo alla palestra Corni contro Zagabria e Avolley Schio Torrebelvicino, mentre le ragazze della Liu Jo Tironi affronteranno nel girone A, di scena al Palanderlini, le polacche del Jks Sms Jastrzebie e le tedesche di Hessen.

BUSSINELLO PARTY

Come da tradizione non può mancare il Party che avrà luogo nella serata di venerdì 14 aprile presso la Polisportiva Modena Est, che servirà come momento di aggregazione, socializzazione e relax dopo le grandi sfide sui campi.

RISULTATI, DIARI QUOTIDIANI e DIRETTA STREAMING DELLE FINALI

Come sempre la Scuola di Pallavolo Anderlini pensa anche a tutti coloro che non possono essere fisicamente a Modena per questa due giorni di grande pallavolo giovanile, ma che vogliono essere perennemente aggiornati sull’andamento della manifestazione, e lo fa attraverso l’aggiornamento in tempo reale dei risultati e i diari quotidiani che racconteranno l’andamento delle gare attraverso le interviste ai protagonisti e saranno on-line sul sito e sulla pagina Facebook della Scuola di Pallavolo. Tutto sempre e solo grazie ad Anderlini Channel.
Tutte le Finali dell’Anderlini Spring Cup e del Trofeo Bussinello saranno trasmesse in diretta streaming dalle telecamere di Anderlini Channel sul sito www.scuoladipallavolo.it, e saranno disponibili anche in differita dal giorno seguente.

Come di consueto FotoModena immortalerà tutte le gesta sportive e non delle due manifestazioni, e tutti gli scatti saranno consultabili nei giorni seguenti le manifestazioni all’indirizzo www.fotomodena.it.

STORIA

La prima edizione del Trofeo Bussinello si è svolta nel 2002 esclusivamente riservata a squadre femminili italiane e ha incoronato la Teodora Ravenna come prima vincitrice di quello che negli anni è diventato l’appuntamento giovanile più prestigioso d’Europa. Già dall’anno successivo il Torneo ha preso la sua forma definitiva esteso alle squadre straniere e ai pari-età maschi.
Il torneo maschile, dopo le ultime edizioni dominate da formazioni italiane come Piemonte Volley, Selezione Emilia Romagna e Trentino Volley, è tornato a parlare straniero da alcuni anni, con la vittoria della Dynamo Mosca nel 2013, del Baden-Wurttenberg nel 2014 e della Nazionale Polacca nelle ultime due edizioni.
In campo femminile invece il dominio italiano è indiscusso da ben un decennio, con le ragazze di Busto Arsizio che si sono aggiudicate la passata edizione, bissando così il successo ottenuto nel 2010.

MIGLIORI GIOCATORI

Numerosi sono i giocatori e le giocatrici che, splendide realtà oggi del panorama nazionale ed internazionale, hanno calcato il palcoscenico del Trofeo Bussinello durante i suoi sedici anni di vita.
Basti pensare a Gabriele Maruotti e Ludovico DolfoRiccardo Pinelli e Giacomo Bellei (cresciuti nella S. di P. Anderlini e ora in forza entrambi in formazioni di A2, rispettivamente col Tuscania Volley e Materdomini Castellana) in campo maschile, e ad Alessia Gennari (ex-Scuola di Pallavolo Anderlini, atleta olimpica e da un paio di stagioni in forza alla Foppapedretti Bergamo dopo la conquista dello Scudetto 2015 con la maglia di Casalmaggiore), Martina Balboni e Chiara Scacchetti (entrambe provenienti dal vivaio Anderlini e ora in Serie A1 rispettivamente a Monza e alla Savino del Bene Scandicci).
In campo internazionale invece spiccano Denis Kaliberda e Christian Fromm, entrambi martelli di Serie A1 attualmente in forza alla Cucine Lube Civitanova il primo e alla Gi Group Monza il secondo, oltre a Chantal Laboureur, Baden-Wurttemberg e attualmente uno dei maggiori talenti nel panorama mondiale del beach volley femminile. Ma sui parquet del Trofeo Bussinello sono passate anche tante giovani promesse del panorama italiano, come Riccardo Sbertoli, classe 98 in forza alla Revivre Milano, Carlotta Cambi, classe 96 oggi in A1 tra le fila dell’Igor Gorgonzola Novara, Elisa Zanette, in A2 tra le fila della Golem Palmi, ed Anastasia Guerra, ora protagonista con la maglia della Pomì Casalmaggiore dopo la splendida esperienza col Club Italia.