Turchia F.: Il Vakifbank si riprende lo scudetto. 3-0 all’Eczacibasi in gara 5

Dopo l'eliminazione in semifinale della scorsa stagione il team di Guidetti torna ad essere campione di Turchia. E' il decimo scudetto societario, il quarto per il coach modenese

Nono scudetto per il Vakifbank

Finale: Gara 5 (26 aprile)
Eczacibasi VitrA Istanbul – Vakifbank Istanbul 0-3 (23-25, 23-25, 20-25) Serie: 2-3
Eczacibasi: Ognjenovic 1, Larson 11, Kilicli 8, Boskovic 12, Ismailoglu 6, Arici 5, Akoz (L); Baladin 0, Adams 2, Dilik 2. Non entrate: G. Yilmaz, Onal, Domac, Bagci (L). All: Motta.
Vakifbank: Ozbay 1, G. Kirdar 8, Rasic 5, Sloetjes 15, Zhu Ting 20, Gunes 5, Orge Guner (L); Robinson 1, Aykac 0, Aydemir Akyol 1. Non entrate: Akman Caliskan, Gurkaynak, Karakurt, Senoglu. All: G. Guidetti.

ISTANBUL – Dopo la sconfitta in semifinale della scorsa stagione e dopo essere stato sotto 2-1 nella serie di finale il Vakifbank torna ad essere campione di Turchia battendo 3-0 in gara 5 l’Eczacibasi. Per il Vakifbank è il decimo scudetto societario, per il suo coach Guidetti è il quarto campionato turco in 10 stagioni. L’Eczacibasi resta lontano a 16 titoli, ma non vince dalla stagione 2011-’12.

Come in gara 4 stecca ancora la serba Boskovic, irriconoscibile con appena 12 punti, il 31% di vinc. ed addirittura il -4% di eff. in attacco. L’Eczacibasi resta a lungo in partita grazie ad un’ottima battuta (8 ace e 8 errori) e ad una buona Larson, ma non riesce a contenere una eccellente Zhu Ting, mattatrice dell’incontro con 20 punti, il 68% in att., 2 muri e 1 ace. Bene anche Sloetjes con 15 punti ed il 54% in attacco.

Zhu Ting ancora decisiva in gara 5
Zhu Ting ancora decisiva in gara 5

LA PARTITA  
1° set: Il Vakifbank ottiene subito 2 break-point (0-2) ed allunga 3-6 con l’errore di Arici che subito dopo trova un ace su Zhu Ting: 5-6. Boskovic però non entra in partita ed il Vakifbank scappa: murata da Rasic (6-9), palla out (6-10), difesa e contrattacco di Sloetjes (6-11). L’Eczacibasi però rientra: out di Kirdar (8-11), muro di Kilicli (9-11), ace di Larson (10-11), invasione di Ozbay (12-12) su errore in ricezione di Zhu Ting. Zhu Ting rimette un break di distanza (12-14), ma Larson (grande primo set) pareggia: 17-17. Rasic mura Boskovic (18-20), ma poi sbaglia in attacco (20-20) e sull’ace di Boskovic arriva il primo vantaggio dell’Eczacibasi: 22-21. Zhu Ting ribalta subito il punteggio (22-23) e poi chiude con un muro ancora su Boskovic (23-25). 2 punti, 4 murate e 2 errori su 12 attacchi per l’opposta serba.

2° set: La squadra di Motta cala di brutto in ricezione in avvio di 2° set (1 murata, 2 slash e l’ace diretto di Sloetjes per l’1-6) e si ritrova addirittura 1-7 quando Gunes mura Boskovic. Dal 6-12 però risale pian piano la china: fallo in palleggio di Ozbay (8-12), 2 errori di Sloetjes (11-14), ace di Boskovic (12-14), ace di Arici (15-16) ed errore di Rasic (17-17). Il Vakifbank strappa ancora (18-21), ma si fa riprendere (21-21). Arici firma addirittura il sorpasso (23-22) dopo le difese su Zhu Ting e Boskovic, ma il vantaggio dura poco. Boskovic sbaglia in battuta (23-23), Robinson entra al servizio per Zhu Ting. Baladin, da poco entrata per rinforzare l’attacco, si fa difendere e Kirdar non sbaglia: 23-24. Torna Ismailoglu, ma riceve lungo ed Aydemir (entrata sul 21-22) chiude: 23-25.

3° set: Subito 2 break-point per Zhu Ting (2-5), che dopo aver concesso un errore in ricezione (4-5) si rifà con un ace (4-7). Un cartellino rosso (6-7) ed un break-point di Kilicli valgono il pari (7-7). Boskovic mura Kirdar per il sorpasso (10-9), ma continua a sbagliare in attacco: 11-12. Kirdar (13-15), Ozbay (13-15), Rasic (14-18) ed un altro errore di Boskovic (14-19) sembrano poter chiudere i giochi, ma l’ingresso di Adams e Dilik premia Motta: un muro per la statunitense (16-19), 2 ace per la palleggiatrice (17-19 e 19-19) e nel mezzo un rarissimo errore di Zhu Ting (18-19). Dal 20-20 è però solo Vakifbank: Sloetjes (20-21), slash di Zhu Ting sulla ricezione lunga di Larson (20-22), contrattacchi di Zhu Ting (20-23 e 20-24) dopo difese su Ismailoglu e Boskovic ed infine muro di Rasic su Kilicli (20-25).

Formula
Si è giocato al meglio delle 3 vittorie su 5 incontri.

Aile-1

Sostieni Volleyball.it