Cev Cup - 05 aprile 2023, 21:00

Cev Cup F.: Scandicci vince la finale di andata. 3-1 ad Alba Blaj. Zhu Ting ne fa 30

Cev Cup F.: Scandicci vince la finale di andata. 3-1 ad Alba Blaj. Zhu Ting ne fa 30

CEV CUP - FINALE ANDATA
CS Volei Alba BLAJ - Savino Del Bene SCANDICCI 1-3 (12-25, 19-25, 25-21, 18-25)
CS Volei Alba BLAJ: Dimitrova 18, Kocic 8, Milenkovic 5, Russu 14, Hord 11, Mirkovic 1, Cojocaru (L), Ispas (L), Ioan, Axinte, Kossanyiova 4, Boskovic 1. Non entrate: Fales, Cirkovic. All. Ljubicic. 
Savino Del Bene SCANDICCI: Belien 7, Zhu 30, Pietrini 11, Yao 1, Washington 9, Antropova 19, Merlo (L), Sorokaite, Mingardi 2. Non entrate: Alberti, Shcherban, Angeloni, Guidi (L), Di Iulio. All. Barbolini. 
ARBITRI: Kyriopoulou, Heckford. 
NOTE - Durata set: 19', 27', 27', 25'; Tot: 98'.

TIRGU MURES (Romania) - La Savino del Bene Scandicci vince la gara di andata della  Cev Cup per 3-1. Nella gara di ritorno del 12 aprile a Firenze al club toscano allenato da Massimo Barbolini servono solo due set per il successo nel secondo trofeo continentale della sua storia.
Vittoria non banale quella colta dalla Savino Del Bene Volley che hanno battuto le campionesse in carica di Romania nella bolgia della caldissima Sala Sporturilor di Târgu Mureș.  Di fronte a 2000 spettatori la squadra di Barbolini ha iniziato la gara con grande determinazione, dominando il primo set ed imponendosi per 12-25. Vinto il secondo set per 19-25, al termine di una tirata sfida punto a punto, la squadra di Barbolini si è dovuta arrendere nella terza frazione di gioco. Dopo essere scivolata sotto per 12-4, alla Savino Del Bene Volley non è infatti bastata la rimonta attuata da metà set in poi, con l'Alba Blaj che è riuscita a gestire il risultato e vincere per 25-21 la terza parte di gara. La Savino Del Bene Volley non ha però vacillato e nel quarto set ha messo in campo una reazione d'orgoglio. Andata in vantaggio di ben dieci punti sul 4-14, la squadra di Barbolini ha infatti conquistato il set per 18-25 e la partita per tre set a uno.

Assoluta protagonista della sfida una Zhu Ting da 30 punti, una prestazione importante condita anche da 3 ace e 2 muri vincenti. Nelle fila dell'Alba Blaj da sottolineare invece la grande prova di una Dimitrova da 18 punti con il 63% in attacco.

SESTETTI - Le padrone di casa dell'Alba Blaj scendono in campo con un 6+1 composto da Mirkovic come palleggiatrice, Russu nel ruolo di opposto, con Kocić e Hord a comporre il tandem di centrali, Dimitrova e Milenković in banda e Cojocaru come libero. Massimo Barbolini schiera la sua squadra con Yao Di al palleggio, Antropova come opposto, Belien e Washington come centrali, Zhu e Pietrini in banda, con Merlo come libero titolare.

LA PARTITA - Partenza sprint per la Savino Del Bene Volley, che si porta avanti con un attacco di Antropova ed un muro di Zhu Ting (0-2). L'Alba Blaj rientra in parità con il 2-2 segnato da Russu, ma si tratta solamente di un pareggio momentaneo. Antropova piazza a terra l'ace del 2-4 e con una Washington super protagonista la Savino Del Bene Volley si porta addirittura sul 3-9. L'Alba Blaj ricorre al primo time out della gara, ma la squadra di Barbolini continua ad allargare il gap e si porta sul 6-16. Dieci punti di scarto obbligano coach Ljubicic a giocarsi il secondo time out del set, ma ancora una volta la sua squadra è in balia della Savino Del Bene Volley. Al rientro in campo Belien mura per il 6-17, mente Zhu Ting segna con due attacchi consecutivi (6-19). L'Alba Blaj cerca di rientrare e si porta sull'11-22 con un mani out di Milenkovic. Il set è però incanalato sui binari della Savino Del Bene Volley, che si impone 12-25 con il punto conclusivo firmato a muro da Antropova.

Il secondo set inizia in maniera più equilibrata e anche grazie a qualche errore della Savino Del bene Volley l'Alba Blaj riesce a rimanere in scia. La formazione rumena trova il pari sul 6-6 con un ace di Milenkovic e la stessa giocatrice serba segna anche il punto del sorpasso con l'attacco del 7-6. Poco dopo Dimitrova mura per il 9-6 e coach Barbolini deve dunque ricorrere al suo primo time out nella gara. La Savino Del Bene Volley prova a reagire con un mani out di Antropova ma, sospinto anche dal rumoroso pubblico di casa, l'Alba Balj allunga fino all'11-7. La Savino Del Bene Volley non si arrende e guidata da Zhu Ting torna sul -1 (12-11), costringendo coach Ljubicic al time out. L'Alba Blaj rimane in vantaggio per altri sei scambi, poi la Savino Del Bene Volley trova il pari con il muro di Belien (15-15). Il sorpasso arriva allo scambio successivo, con Antropova che segna il 15-16 e induce l'Alba Blaj ad un nuovo time out. La sfida rimane combattuta ed il finale di secondo set diventa una sfida punto a punto, a rompere l'equilibrio sono Antropova e Zhu Ting che spingono il punteggio sul 19-22. Sempre Zhu Ting timbra il finale di set con i due punti conclusivi: la schiacciatrice cinese firma infatti il 19-24 e il 19-25.

L'Alba Blaj prova ad aggredire la Savino Del Bene Volley in apertura di terzo set: Russu e Dimitrova segnano e portano il punteggio sul 6-2. Coach Barbolini ricorre ad un time out, ma l'avanzata dell'Alba Blaj non si arresta e sul 12-4 il tecnico della Savino Del Bene Volley deve giocarsi il suo secondo time out. Dopo la pausa arrivano due punti consecutivi di Pietrini e sul 12-7 coach Ljubicic spende il suo primo time out del set. La Savino Del Bene Volley rientra sul -4 con l'attacco firmato dalla solita Zhu Ting (14-10). La stessa Zhu Ting realizza due ace consecutivi e porta la Savino Del Bene Volley sul 16-14. La rimonta spaventa l'Alba Blaj e coach Ljubicic prova ad arrestarla con un nuovo time out. Dopo la pausa la Savino Del Bene Volley viene respinta indietro fino al -5 (19-14), ma le ragazze di Barbolini non si danno per vinte e rimontano fino al 20-17, realizzato con un ace da Mingardi. La Savino Del Bene Volley scivola nuovamente sul -5 (24-19) e nonostante in extremis cerchi un tentativo di rimonta, il set si chiude in favore dell'Alba Blaj (25-21).

Zhu Ting e Washington inaugurano il quarto set con le giocate che valgono per l'1-3. La Savino Del Bene Volley vola fino al 3-7 realizzato a muro da Pietrini e l'Alba Blaj fa ricorso ad un time out. Anche dopo la pausa la formazione di Barbolini continua ad allargare il gap e sempre Pietrini chiude un lungo scambio con un bel mani out (3-10). Washington realizza l'ace del 4-12 e di lì a poco la Savino Del Bene Volley arriva sul +10 (4-14). L'Alba Blaj abbozza una reazione con un mani out di Kossanyiova e sfruttando un errore di Antropova (8-16). Con un break di tre punti l'Alba Blaj arriva addirittura sull'11-17 e per Barbolini arriva così il momento di chiamare time out. Zhu Ting aiuta le compagne del momento del bisogno e mette a referto prima il 12-19 e poi il 13-20. Su di un errore di Dimitrova la Savino Del Bene Volley trova il +8 (15-23), poi la squadra di Barbolini può festeggiare: Mingardi mette a terra il 18-25 e pone la parola fine all'incontro.

HANNO DETTO
Coach Barbolini post partita: “Abbiamo conquistato il primo capitolo di questa doppia sfida, adesso arriva quello decisivo, quello finale, quello più importante. Ci arriviamo ovviamente con un bel vantaggio e soprattutto con una maggiore conoscenza dell'avversario. Sapevamo che l'Alba Blaj è una squadra che sa giocare bene a pallavolo e stasera ci ha messo in difficoltà. Hanno vinto un bel terzo set e bisogna avere l'umiltà di ammettere che sono stati più bravi loro. Nel terzo set hanno giocato meglio e non hanno vinto soltanto per i nostri errori. Quindi è una squadra che ci potrà mettere in difficoltà al ritorno, però molto brave le ragazze, perchè in questo bel palazzetto, con un pubblico caldo e corretto, non si sono fatte influenzare e anzi hanno trovato i giusti stimoli. Bel quarto set dopo la sconfitta del terzo, ora sappiamo che il capitolo finale è mercoledì a Firenze, avremo un buon vantaggio, ma ovviamente si ripartirà dallo zero a zero.”

Redazione Volleyball.it

SU