A1 femminile | 13 aprile 2023, 13:16

L'addio di Ituma: I media turchi, guardando le registrazioni video, parlano di suicidio

Lo scrive il sito del quotidiano turco Hurriyet che mostra anche un video della ragazza sola nel corridoio dell'hotel negli istanti prima del gesto

L'addio di Ituma: I media turchi, guardando le registrazioni video, parlano di suicidio

ISTANBUL (Turchia) - C'è incredulità davanti al Volleyball Hotel di Istanbul, avveniristico hotel con annesso palasport. Una struttura ideata in diverse città della Turchia grazie anche all'intervento federale, che alle camere interne offre dalle finestre delle stesse la visuale direttamente sul campo del palasport dove giocano i principali club femminili della città. Dal Vakifbank al Fenerbahce.

La camera di Julia Ituma invece era al sesto piano e dava sulla parte frontale dell'hotel. I media turchi - anticipando gli esiti delle indagini - parlano di suicidio: “Si è appreso che Julia Ituma si è suicidata gettandosi dalla stanza al sesto piano dell’hotel”, scrive il sito del quotidiano turco Hurriyet sottolineando che “mentre le indagini sull’incidente sono in corso, dalle registrazioni della telecamera è emerso che la pallavolista italiana si è suicidata nella notte”. 
La ragazza che condivideva la stanza cone lei, “Julia Varela Gomez, non ha sentito nulla perché dormiva ed è stata svegliata dalla polizia”. Il corpo di Julia è stato trovato intorno alle 5.30 davanti all’hotel. 
Nelle immagini delle rilevazioni fatte dalla polizia si vedo una grondaia ammaccata dall'urto provocato dalla caduta della giovane atleta di Novara.

La polizia turca avrebbe poi sequestrato il telefonino della giocatrice per visionarne il contenuto ed eventualmente cercare le cause del gesto. 
Julia era però giocatrice poco social. Su instagram appena 24 post dal 2018 ad oggi.

Il sito turco mostra anche immagini filmate della ragazza che vaga da sola nel corridoio dell'hotel in mattinata, pochi istanti prima del gesto. In mano tiene il telefono.  
Video che abbiamo deciso di non proporvi.

Redazione Volleyball.it

Commenti