Mondo - 24 maggio 2023, 23:33

DHL Test Match Tournament: Italia, quattro esordi nel 3-1 all'Olanda

DHL Test Match Tournament: Italia, quattro esordi nel 3-1 all'Olanda

 

DHL Test Match Tournament
ITALIA-OLANDA 3-1 (25-17, 25-19, 22-25, 25-17)
Italia: Porro 6, Romanò 17, Recine 14, Rinaldi 9, Sanguinetti 9, Mosca 4, Balaso (L). Gironi, Falaschi, Cortesia 2, Bottolo 9, Vitelli, Federici. Ne: Catania, Caneschi, Sala, Gardini, Magalini. All: De Giorgi.
Olanda: Korenblek 9, Keemink 2, Van Garderen 8, Van Der Ent 6, Jorna 7, Van Tilburg 11, Andringa (L). Meijs, Wijkstra 1 Streutker 2. Ne: Herinx, Bak, Lipke. All. Piazza Arbitri: Sabia, Pozzato
Durata set: 24’, 23’, 25’, 23’
Spettatori: 550
Italia: a 6 bs 26 mv 11 et 32
Olanda: a 2 bs 20 mv 10 et 27

CAVALESE - Buon esordio stagionale per la Nazionale maschile che in Val di Fiemme ha battuto 3-1 (25-17, 25-19, 22-25, 25-17) l’Olanda nel secondo match del DHL Test Match Tournament.

PRIMO SESTETTO - Per questa prima partita che ha sancito ufficialmente l’inizio della stagione 2023, l’Italia è stata schierata con la diagonale Porro-Romanò, Recine e Rinaldi schiacciatori, Sanguinetti e Mosca centrali e Balaso libero. Il CT azzurro ha quindi scelto una formazione di partenza con ben tre esordienti (Porro, Rinaldi e Sanguinetti) regalando ai tre giovani atleti l’emozione di un momento così importante per le loro carriere.

Nel complesso i ragazzi di De Giorgi hanno disputato una buona gara mostrando sprazzi di bel gioco anche se, come è naturale che sia in questo momento dell’anno, qualche sbavatura c’è stata. D’altronde i carichi di lavoro di questo periodo sono molto intensi, ma come detto, gli azzurri non hanno di certo sfigurato. Balaso, Recine e Romanò, reduci dei successi degli ultimi due anni, hanno guidato i loro tre giovani compagni esordienti che hanno fatto di tutto per ben figurare in questa prima uscita davanti al pubblico di casa.
Vinti i primi due set abbastanza agevolmente, il CT azzurro ha poi dato spazio a Cortesia sostituendo Mosca e per la prima volta nel match l’Italia si è ritrovata a inseguire (16-21). Sotto di cinque lunghezze, Falaschi ha sostituito Porro, mentre Gironi è entrato in campo al posto di Romanò (19-21). Gli olandesi non hanno mollato e hanno continuato a spingere approfittando del momento di appannamento degli azzurri che alla fine hanno ceduto il parziale sul 25-22.

Nelle fasi iniziali del quarto parziale le squadre sono rimaste appaiate nel punteggio complice un po’ di stanchezza. De Giorgi a quel punto ha concesso campo a Mattia Bottolo sostituendo Tommaso Rinaldi. Con il passare dei minuti in campo anche Vitelli per Sanguinetti e Federici (esordio anche per lui) per Balaso con gli azzurri di nuovo in controllo del match (17-12, 22-14) e bravi a chiudere in proprio favore la gara sul 25-17, vincendo meritatamente. 

Ferdinando De Giorgi: “La lezione di questa sera è che si può e si deve reagire prima, bastava attaccarsi immediatamente a quel terzo set per poterlo riaprire. Queste partite servono per rivedere alcuni meccanismi, conoscere meglio qualche giocatore e sfruttare spunti positivi per migliorare. Possiamo essere fiduciosi, ci sono tanti ragazzi con qualità, voglia, spirito giusto, in questi giorni stanno lavorando intensamente e sono entrati nel sentimento della nazionale, cosa importante per migliorare tecnicamente e vivere meglio questa esperienza. Domani la Bulgaria, una squadra che ha ottimi attaccanti, giocatori talentuosi, bisognerà vedere gli equilibri che trovano con i tanti talenti. Con questa squadra andremo a fare la prima settimana di VNL, sarà importante focalizzarci sulle cose che possono permetterci di essere da subito competitivi”.

Fabio Balaso: “La chiamata in azzurro è sempre bella, ho iniziato subito questo percorso, magari mi riposerò più avanti. E' un gruppo giovane, io sono uno dei più anziani, abbiamo tanta voglia di far bene, abbiamo tanta fame, sappiamo che dovremo lavorare ma già questa sera abbiamo visto delle belle cose. Fefè è molto pignolo su alcune cose ed è giusto perchè per noi liberi la precisione è tutto. Ci alterneremo con gli altri ragazzi presenti in questa prima fase, l'obiettivo è far bene anche domani con la Bulgaria e nella prima settimana di VNL”.

 

Redazione Volleyball.it

Commenti

SU