Superlega - 02 dicembre 2023, 22:39

Superlega: Perugia vince 3-1 su Cisterna. E ora si vola in India

Superlega: Perugia vince 3-1 su Cisterna. E ora si vola in India

Sir Susa Vim Perugia - Cisterna Volley 3-1 (25-16, 25-19, 20-25, 25-23)
Sir Susa Vim Perugia: Giannelli 4, Plotnytskyi 17, Resende Gualberto 10, Ben Tara 17, Semeniuk 14, Solé 6, Toscani (L), Candellaro 2, Held 0, Herrera Jaime 0, Colaci (L), Ropret 1. N.E. Leon Venero. All. Lorenzetti.
Cisterna Volley: Baranowicz 1, Bayram 12, Mazzone 1, Faure 19, Peric 11, Nedeljkovic 6, Giani 0, Piccinelli (L), Rossi 3, Czerwinski 0, De Santis (L). N.E. Tosti, Finauri, Ramon. All. Falasca.
ARBITRI: Brunelli, Florian.
NOTE - durata set: 25', 26', 27', 33'; tot: 111'. 

Tutti i risultati e la classifica

PERUGIA - A Perugia, nell'anticipo serale, Cisterna Volley porta i campioni del Mondo della Sir Susa Vim Perugia al quarto set prima di poter festeggiare al meglio l'ennesimo successo in regular season alla squadra di Angelo Lorenzetti che voleva chiudere questa prima parte di stagione al meglio prima di volare in India dove a Bangalore dal 6 dicembre difenderà il titolo iridato per club.

Nonostante la prova corposa dell'opposto dei pontini Faure, altri 19 punti all'attivo per il top scorer della Superlega, la Sir ha dominato il campo in attacco e a muro con una batteria di realizzatori di alto livello: 17 i punti della coppia Ben Tara-Plotnytskyi (61% in attacco per il tunisino), 14 con 3 ace per Semeniuk, 10 (tutti in attacco con l’82%) per Flavio. I numeri premiano i bianconeri che fanno meglio degli avversari in ricezione (49% di positiva contro 27%), in attacco (56% di efficacia contro 45%) ed a muro (11 vincenti contro 7).

Mvp della sfida il regista azzurro Simone Giannelli che imbecca sempre con puntualità i propri attaccanti realizzando anche 4 punti. 

Perugia archivia nel migliore dei modi un periodo denso di appuntamenti e sposta ora l’attenzione al Mondiale per Club. Domattina partenza alla volta di Bangalore in India dove dal 6 al 10 dicembre c’è da difendere il titolo iridato conquistato lo scorso anno in Brasile.  

LA PARTITA - C’è Ben Tara in diagonale con Giannelli nei sette di partenza. Il primo break della partita è bianconero con il muro di Semeniuk (4-2). Contrattacco di Ben Tara smarcato da Giannelli (6-3). Ancora il tunisino-polacco dalla seconda linea (9-5). Perugia con il turno di Giannelli al servizio (1 ace) scapa via (13-6). Fuori Faure (17-9). Un paio di errori dei padroni di casa accorciano (17-12). Muro di Bayram (18-14). Perugia riparte con quattro punti di fila di Plotnytskyi (22-14). Muro dell’ucraino e set point (24-16). Muro anche per Ben Tara, Perugia avanti (25-16).

Avvio equilibrato nel secondo set (3-3). Ben Tara esplode il colpo due volte dalla seconda linea (6-3). Ace di Semeniuk (7-3). Cisterna gioca bene e rientra con l’ace di Faure (14-13). Ben Tara e Plotytskyi danno vigore ai Block Devils (18-14). Flavio chiude il primo tempo poi muro di Ben Tara poi muro di Plotnytskyi (21-14). Il muro di Semeniuk vale il raddoppio bianconero (25-19).

Parte forte Cisterna nel terzo parziale con Faure protagonista (3-6). Ace di Semeniuk (6-7). Peric riporta a +3 i suoi (6-9). Gli ospiti scappano (10-14). Ace di Bayram (11-16). Candellaro fa il suo esordio in maglia bianconera e prende il posto di Flavio e va subito a segno a muro (15-19). Cisterna però non si distrae e con Bayram si avvicina al traguardo parziale (19-23). L’ace dell’iraniano accorcia e distanze (20-25).

Dopo un punto a punto iniziale, l’errore di Semeniuk dà il break a Cisterna (5-7). Il muro di Solè pareggia (7-7). Mette anche l’ace lo schiacciatore polacco poi out Peric (10-8). Faure impatta (10-10). Attacco e muro di Plotnytskyi (12-10). Fuori Faure (13-10). Plotnytskyi chiude il contrattacco poi Semeniuk dalla seconda linea (16-11). Smash di Flavio (17-11). Ace di Plotnytskyi (19-12). Entra al servizio Ropret e piazza l’ace del 21-14. Semeniuk mette a terra il pallone del 23-17. Cisterna torna sotto (23-21). Semeniuk con la pipe porta Perugia al match point (24-21). Plotnytskyi al terzo tentativo fa esplodere il PalaBarton (25-21).

HANNO DETTO
Davide Candellaro
(Sir Susa Vim Perugia): “Dopo due ottimi set abbiamo iniziato a fare qualche errore ed imprecisione di troppo. Loro hanno alzato il livello della battuta e noi abbiamo faticato. Forse i primi due set, andati così bene, hanno fatto sì che ci adagiassimo un po’. Però siamo rimasti lì con la testa e nel quarto abbiamo fatto un discreto avvio, cosa che non era semplice, per poi chiuderlo”.

Andrea Rossi (Cisterna Volley): “Per noi è stata una partita complicata contro una squadra che si conferma importante e che ci ha messo in difficoltà con l’attacco e il servizio. Qualcosa è cambiato nel terzo set e siamo riusciti ad alzare il livello: poi se non riesci a tenere la palla lontana da rete con giocatori così fisici si va in difficoltà. Potevamo prendere un punto, c’è mancato, poco ma il nostro obiettivo stagionale non è battere Perugia ma provare a prendere punti su tutti i campi”.

Redazione Volleyball.it

SU