ZANETTI BERGAMO – LARDINI FILOTTRANO 3-0 (25-23 25-22 27-25) – il tabellino

BERGAMO – L’esordio che Bergamo e la Zanetti cercavano: vincente.

Si lotta al Pala Agnelli, le marchigiane della Lardini Filottrano provano a far saltare il fattore campo, ma la Zanetti si aggrappa al match: lo conduce, lo ribalta quando si trova sotto, lotta su ogni palla.

SESTETTI – Si comincia con la diagonale Smarzek-Mirkovic, le centrali Melandri e Olivotto, il libero Sirressi e Mitchem e Samara a completare l’attacco. Filottrano risponde con Partenio, Bianchini e Nicoletti in attacco, Papafotiou al palleggio, Mancini e Moretto al centro e il libero Bisconti.

LA GARA – Il primo strappo al set lo procura Bergamo (5-3), ricucito dal muro di Mancini (5-5). Smarzek è cercatissima dalla campionessa d’Europa Mirkovic, ma riesce ad incidere anche a muro (9-7), la pipe di Mitchem porta Bergamo sul 14-10. La Lardini, sostenuta da una buona ricezione (Bianchini al 66% di perfette) rientra immediatamente, sfruttando un errore in attacco della Zanetti e la pipe di Partenio (17-16). Papafotiou tiene caldo il braccio di Nicoletti (5 punti nel set), da una difesa d’istinto di Bisconti nasce l’occasione che Partenio trasforma nel 19-19. E’ il momento migliore della Lardini Bianchini piazza l’ace del 19-20, l’errore di Samara consegna il +2 (21-23). Un vantaggio che però Filottrano non riesce a concretizzare, il muro di Olivotto e l’attacco di Smarzek regalano l’1-0 a Bergamo.

Le padrone di casa provano ad allungare subito sul turno al servizio di Smarzek (5-2), a cui risponde Nicoletti (6-5). L’opposta filottranese mette la freccia (7-8) e poi stampa il muro del 10-12, Loda prende il posto di Mitchem ed è proprio il capitano della Zanetti a far ripartire la sua squadra, prima in attacco e poi al servizio. Il primo tempo di Melandri firma il 15-13, Nicoletti è efficace anche al servizio (15-15). La Lardini tiene alti i giri in difesa, Partenio (5 punti nel set) da seconda linea mantiene la parità (17-17), che Bergamo prova a rompere con Loda (20-18). Smarzek non trova il campo per la nuova parità (20-20), che regge fino al 22-22, ma in dirittura d’arrivo sono ancora Smarzek (12 punti nei primi due set) e Loda (62% di attacchi mandati a segno nel secondo parziale)  ad incidere e consegnare il 2-0 alla Zanetti.

La Lardini riparte dal servizio: gli ace di Papafotiou, Bianchini e Moretto aprono varchi nella seconda linea orobica (3-9), la fast di Mancini e il secondo servizio vincente nel set di Papafotiou consentono alla Lardini di scappare sull’8-15. Il turno in battuta di Olivotto crea qualche problema a Filottrano e Bergamo si rifà sotto (13-15), il primo tempo di Mancini e il pallonetto di Bianchini provano a tenere a distanza il ritorno della squadra di Abbondanza. E’ però destino che ogni set di questa partita si decida all’ultimo punto: Bergamo alza il muro (10 nel match) e soprattutto arma il braccio di Smarzek: all’opposta polacca rispondono Bianchini (23-23) e Nicoletti (24-24), l’errore al servizio di Loda fissa il 25-25, il tocco di seconda di Mirkovic procura il terzo match-point ed è quello buono perché l’errore in attacco di Partenio vale il 27-25.