A1 F.: Conegliano a mille contro Cuneo anche con Egonu a riposo. Novara suda e vince 3-1 a Caserta. C’è Brakocevic , Courtney infortunata

MODENA – Due vittorie diverse ma altrettanto importanti per Imoco Conegliano e Igor Gorgonzola nell’anticipo della 7. giornata di andata in casa di Cuneo e Caserta. Doppio anticipo dovuto alla super sfida di sabato sera quando i due club si sfideranno per il primo trofeo stagionale.  

Doppia vittorie dai due volti. L’Imoco va a vincere agevolmente in casa della  Bosca S.Bernardo Cuneo 0-3 (23-25, 14-25, 20-25), lasciando a riposo Paola Egonu e schierando una tonica Indre Sorokaite, risultata top scorer del match con 14 punti personali.  

Il confronto è vivo solo nel primo set e per poche azioni del terzo. Cuneo nel secondo parziale lascia strada alle venete, squadra di livello superiore. Le padrone di casa accusano una Markovic a mezzo servizio.L’opposta delle piemontesi Van Hecke non si fasciala testa: “Conegliano ha un gioco veloce, attaccanti fortissime. Noi siamo una squadra nuova, dobbiamo crescere e per questo serve pazienza, le cose verranno”.

Conegliano vince e arriva al meglio alla Supercoppa di sabato sera.

Daniele Santarelli, coach Imoco Volley Conegliano: “Cercavamo una vittoria da tre punti e l’abbiamo trovata. Anche questa sera abbiamo alternato momenti ottimi a fasi meno brillanti. Per noi era importante capire a che punto siamo in vista della Supercoppa e per questo motivo ho schierato una formazione con tante novità ottenendo le risposte che cercavo. Sabato a Milano dovremo sicuramente fare qualcosa in più ma sappiamo che i nostri margini di miglioramento sono molto ampi”.

Andrea Pistola, coach Bosca S.Bernardi Cuneo: “Stiamo attraversando un momento non semplice e questa sera cercavamo delle risposte soprattutto dal punto di vista dell’atteggiamento. Malgrado la difficoltà del match le risposte sono arrivate anche se nel secondo set abbiamo avuto qualche difficoltà di troppo. Adesso abbiamo davanti dieci giorni per lavorare in cui speriamo di recuperare almeno una tra Rigdon e Markovic per ritrovare un assetto di squadra più credibile che ci consenta di ritrovare il gioco espresso a inizio campionato”.

A Caserta invece, in un palaVignola semi deserto nonostante l’arrivo delle campionesse d’Europa, Novara vince 3-1  (25-21, 20-25, 25-22, 25-21) una gara fatta di sofferenza e ma anche di tenacia, subendo forse l’ambiente inusuale, un palasport piccolo e dal soffitto basso che può aver fatto perdere i riferimenti alle ragazze di Barbolini. 

Squadra com qualche certotto quella del rientrante Barbolini. Massimo ha schierato Hancock in regia con la coscia destra vistosamente fasciata, nel corso del terzo set deve registrare anche l’infortunio di Megan Courtney che nello scendere da muro si scaviglia pestando il piede della compagna Hancock.

Tra le note liete quello del debutto stagionale di Jovana Brakocevic titolare nel quarto set dopo due ingressi nel primo e terzo set (9 punti per lei 41% 7 su 17, nessun errore, 2 muri fatti), 

Per le piemontesi spiccano i 22 punti di Vasileva, e il bottino punti della coppia centrale Chirichella e Veljkovic con 14 e 12 punti a testa.

Cristina Chirichella sulla gara: “Per me è stata una serata speciale, è la mia prima partita in serie A nella mia Campania, da avversaria. Ho provato emozioni speciali, sugli spalti c’erano i miei e tante persone care e sono felice che la mia squadra abbia ottenuto una vittoria tanto combattuta quanto importante. Caserta è una squadra ostica, che vive un ottimo momento, e per noi aver fatto tre punti pesanti è il modo migliore di avvicinarci alla Supercoppa di sabato”.

GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA – IGOR GORGONZOLA NOVARA 1-3 (21-25 25-20 22-25 21-25)
GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA: Gray 19, Garzaro 4, Castaneda Simon 15, Cruz 12, Alhassan 9, Bechis 1, Ghilardi (L), Dalia 1, Holzer, Poll, Ameri. All. Cuccarini.
IGOR GORGONZOLA NOVARA: Hancock 6, Courtney 5, Veljkovic 12, Di Iulio 2, Vasileva 22, Chirichella 14, Sansonna (L), Brakocevic Canzian 9, Gorecka 2, Napodano, Morello, Mlakar. Non entrate: Piacentini, Arrighetti. All. Barbolini.
ARBITRI: Oranelli, Caretti.
NOTE – Spettatori: 700, Durata set: 28′, 28′, 33′, 28′; Tot: 117′.

BOSCA S.BERNARDO CUNEO – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 0-3 (23-25 14-25 20-25)
BOSCA S.BERNARDO CUNEO: Zambelli 2, Cambi 1, Ungureanu 4, Candi 7, Van Hecke 12, Nizetich 3, Zannoni (L), Markovic 4, Frigo, Agrifoglio. Non entrate: Rigdon, Baldi. All. Pistola.
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Wolosz 1, Sylla 10, Ogbogu 12, Sorokaite 14, Hill 11, De Kruijf 9, De Gennaro (L), Geerties 4, Fersino, Botezat. Non entrate: Egonu, Gennari, Folie, Enweonwu. All. Santarelli.
ARBITRI: Piperata, Santoro.
NOTE – Spettatori: 2325, Durata set: 30′, 21′, 27′; Tot: 78′.

CLASSIFICA
Imoco Volley Conegliano 23**
Igor Gorgonzola Novara 17**
Il Bisonte Firenze 15*
Unet E-Work Busto Arsizio 13

E’piu’ Pomi’ Casalmaggiore 12
Banca Valsabbina Millenium Brescia 11*
Reale Mutua Fenera Chieri 10
Savino Del Bene Scandicci 9
Zanetti Bergamo 7
Saugella Monza 7
Bosca S.Bernardo Cuneo 6*
Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta 4*

Lardini Filottrano 2
Bartoccini Fortinfissi Perugia 2.

* una gara in più
** due gare in più

FORMULA – Il Campionato di Serie A1 ha 14 squadre partecipanti, per 26 giornate complessive di Regular Season. Al termine della Regular Season, la 13. e la 14. classificata retrocedono in Serie A2. Le prime 12 ai Play Off Scudetto: Le prime 4 ai quarti di finale, mentre le squadre dal 5° al 12° posto effettueranno un turno di ottavi di finale

Sostieni Volleyball.it