Imoco, 15esima vittoria consecutiva – foto Rubin/LVF
SAVINO DEL BENE SCANDICCI – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 1-3 (19-25, 25-18, 19-25, 19-25)
SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Arias Perez 3, Stufi 12, Loda 4, Fiorin 3, Pietersen 9, Merlo (L), Nikolova 16, Ikic 3, Rondon 5. Non entrate Alberti, Scacchetti, Giampietri. All. Chiappafreddo.
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Glass 4, Serena 1, Ortolani 6, Adams 9, Robinson 22, De Gennaro (L), Easy 16, Arrighetti 2, Crisanti, Nicoletti 12, Barazza 3. Non entrate Vasilantonaki, Santini, De Bortoli. All. Mazzanti.
ARBITRI: Cipolla, Luciani.
NOTE – Spettatori 1200, durata set: 23′, 24′, 25′, 26′; tot: 98′.

LA CLASSIFICAIL PROGRAMMA

SCANDICCI – L’Imoco Volley Conegliano si conferma la squadra più in forma di A1 femminile, la vittoria su una mai doma Savino del Bene Scandicci nell’anticipo della 24. giornata vale il +8 in classifica sulla prima inseguitrice – la Pomì Casalmaggiore – e la 15. vittoria consecutiva. Non c’è ancora il primato matematico della Regular Season, che le pantere potranno festeggiare già domani, domenica, se la Pomì non conquisteranno tre punti nel big match contro la Nordmeccanica Piacenza.

IN CAMPO – Mauro Chiappafreddo utilizza lo stesso sestetto di Casalmaggiore: Rondon in regia, bande Fiorin e Loda, al centro Arias e Stufi, opposto Nikolova e Merlo libero. Risponde Conegliano con il sestetto tipo.

LA PARTITA – Primi scambi molto combattuti con tutte le due squadre con un’alta percentuale in contrattacco. Si procede punto a punto fino al 10-10. Poi Robinson scalda il braccio e porta in vantaggio le pantere con una bella parallela. Due ingenuità delle padrone di casa e una straordinaria Adams costruiscono il break del 18-14. Chiappafreddo si gioca la carta Ikic che entra al posto di Loda. Un ottimo secondo tocco di Rondon guida la rimonta delle fiorentine fino al 18-17. Conegliano non sbaglia nulla, Adams mura Nikolova e forza il servizio mettendo in difficoltà ricezione e difesa. Entra Pietersen per Nikolova sul punteggio di 23-18 ma non cambia l’inerzia del set. Si chiude 25-19 con una bella fast ancora di Adams.

Secondo parziale con la Savino Del Bene che alza il ritmo, fast e primo tempo di Arias, per il 2-3 Scandicci. Conegliano non si disunisce e impatta 7-7. Super muro di Fiorin su Ortolani, Stufi imita la compagna su Robinson per il 7-10 Savino Del Bene. La grinta di coach Chiappafreddo carica Nikolova e compagne che al time out tecnico conducono 8-12. Ace di Stufi nella zona di conflitto tra De Gennaro e Robinson e Scandicci incrementa il vantaggio: 9-14 e Mazzanti interrompe il gioco, al ritorno in campo Loda in parallela per il 10-14. Savino Del Bene resta concentrata, Nikolova cresce e con lei tutte le attaccanti fiorentine. Finale incandescente con Conegliano che prova a rifarsi sotto: le difese di Merlo e le fast di Stufi (80% in attacco) chiudono il set sul 18-25.

Terzo parziale con Conegliano che prova a sporcare tutti gli attacchi della Savino Del Bene, c’è subito il break delle venete (5-1). Chiappafreddo inserisce di nuovo Ikic al posto di Loda e Pietersen per Fiorin. Attacca Ikic dalla seconda linea e riporta Scandicci sul -1. Quando il pareggio sembra cosa fatta arriva il black-out per Scandicci che riporta le venete sul 19-14. Ikic riaccende la luce con un attacco dalla seconda linea ed ace: 20-17, Pietersen incrocia, 20 a 18. Ma nel finale di set Conegliano alza la voce e chiude il set con un gran muro che vale il 25-19.

Nel quarto set, Scandicci prova a scappare ma Conegliano riesce a stare attaccata al punteggio grazie a un grande muro, il match si infiamma, Easy protesta e si prende un cartellino rosso. Le venete, si compattano da vera capolista e rimontano dal 9-11 al 12-12 grazie a un turno efficace di Nicoletti. Conegliano macina azione su azione conquistando un break di vantaggio, 15-13. La Savino Del Bene lotta ma le venete pigiano il piede sull’acceleratore fino al definitivo 25-19 di Robinson. La Savino del Bene si deve accontentare degli applausi, le pantere ruggiscono ancora e ora la vittoria della regular season si avvicina sempre di più.

HANNO DETTO – Mauro Chiappafreddo: “Abbiamo visto una bella pallavolo e una partita equilibrata per un’ora e mezza di gioco poi è venuto fuori il roster più forte del campionato, complimenti all’Imoco e ai tifosi che anche oggi non hanno fatto mancare il loro apporto” .