A1 F.: La Legadonne replica a Busto sui calendari

602

MODENA – Il posticipo-gate tra Busto Arsizio e Casalmaggiore sollevato dal presidente della UYBA Giuseppe Pirola che oggi ha criticato l’operato di Mauro Fabris, lo #sceriffodeldopingamministrativo  (“Mancanza di buon senso da parte del presidente Fabris”) e della legadonne ha generato la stizzita replica della stessa associazione dei club.

—-

Il comunicato di Legadonne

Spett.le Società Unet E-Work Busto Arsizio,
con riferimento alla gara della gara di campionato di serie A1 n.3121, premesso che:

1. la partita n. 3121, Unet E-Work Busto Arsizio – Pomì Casalmaggiore, era stata prevista dal calendario, approvato dall’assemblea di Lega, il giorno 3 marzo alle ore 20:30 per la contemporaneità dell’incontro di Superlega maschile Revivre Milano – Taiwan Excellence Latina prevista per il giorno 4 marzo alle ore 18, presso il Palayamamay di Busto Arsizio;
2. la Superlega maschile, disputando in data 4 marzo l’ultima giornata della regular season, per regolamento coincidente al regolamento di Lega Femminile, deve mantenere la contemporaneità di tutte le gare e non può anticipare o posticipare nessuna partita;
3. la società Pomì Casalmaggiore, impegnata in coppa CEV e qualificata per i Quarti di Finale, ha fatto tempestiva richiesta di spostamento della gara in oggetto non appena è stata informata dalla società SSC Palmberg SCHWERIN della data della gara di ritorno prevista per il giorno 1 marzo alle ore 20:30 nella città di Schwerin in Germania; 
4. il regolamento organico di Lega, approvato dal CdA in data 22 dicembre 2016, al punto 46 comma 3 riporta: “In caso di gare internazionali o gare infrasettimanali, le eventuali variazioni rispetto a quanto stabilito nel calendario gare predisposto ad inizio stagione, compresi gli anticipi ed i posticipi di cui al comma precedente, devono tenere conto dei seguenti tempi minimi di riposo dall’attività agonistica per le Società coinvolte: le gare non potranno essere programmate prima che siano trascorse almeno 48 ore dal precedente impegno giocato in casa se la successiva partita sarà nuovamente giocata in casa e almeno 72 ore in tutti gli altri casi”;
5. la Lega Pallavolo Serie A Femminile, sentite le due squadre, non ha potuto fare a meno, a norma di regolamento, che recepire la richiesta di spostamento della gara da parte della società Pomì Casalmaggiore;
6. la Lega Pallavolo Serie A Femminile, venendo incontro alle esigenze della società Unet E-Work Busto Arsizio che avrebbe voluto, per rispetto dei suoi abbonati e per preservare l’incasso della partita, mantenere la partita alla domenica, ha proposto alla società Unet E-Work Busto Arsizio di giocare la partita con Casalmaggiore alle ore 14 ovvero alle ore 21 della domenica 4;
7. la Lega Pallavolo Serie A Femminile è stata informata solo ieri sera dalla Unet E-Work Busto Arsizio dell’impossibilità di giocare in tali orari in quanto il contratto, stipulato dalla stessa in qualità di gestore dell’impianto con la società maschile, non consente la disputa di due gare di campionato maschile e femminile nella stessa giornata.

Per quanto premesso, considerata la disponibilità del campo di Busto Arsizio a disputare gare di campionato nelle date di lunedì 5 e di mercoledì 7 marzo e applicando il regolamento organico di Lega che, allo stesso punto di cui sopra prevede che: “A maggior tutela delle squadre partecipanti alle Coppe Internazionali ed in considerazioni di particolari e disagevoli situazioni organizzative e logistiche, su istanza della squadra interessata, il Presidente di Lega, sentito il Consiglio di Amministrazione, può disporre lo spostamento di gare di Campionato o Coppa Italia, ivi compreso il rinvio ad altra data”,

si stabilisce che la gara n. 3121 sia posticipata in data lunedì 5 marzo alle ore 20:30 e che la presa d’atto dell’intervenuto spostamento venga confermato dalle due società entro le ore 18 di oggi“.

—-
Nel tardo pomeriggio di ieri, la UYBA Volley ha così risposto alla stessa Lega:

Confermiamo e approviamo lo spostamento della gara a Lunedì 5 Marzo alle ore 20.30.
Precisiamo tuttavia che la fattibilità concreta di giocare la partita di domenica alle 14 e/o alle 21 è stata proposta dalla Lega al nostro Club “solo” nella giornata di ieri e che quindi “solo” ieri, dopo un’opportuna verifica di tutte le parti coinvolte (quindi compreso la società Power Volley) siamo stati in grado di comunicare alla Lega l’impossibilità di giocare negli orari proposti
“.
 

  

Sostieni Volleyball.it