A1 F.: Semifinale 3. Conegliano è la prima finalista scudetto. 3-1 a Monza

SEMIFINALE GARA 3
IMOCO CONEGLIANO – SAUGELLA MONZA 3-1 (22-25 25-20 25-19 25-14)
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Hill 15, De Kruijf 20, Wolosz, Sylla 6, Folie 5, Fabris 19, De Gennaro (L), Danesi 4, Lowe 4, Tirozzi 3, Moretto, Bechis. Non entrate: Fersino, Rodriguez. All. Santarelli.
SAUGELLA TEAM MONZA: Hancock 3, Ortolani 16, Adams 5, Orthmann 10, Melandri 4, Buijs 13, Arcangeli (L), Bianchini 1, Begic, Devetag. Non entrate: Bonvicini, Balboni, Facchinetti. All. Falasca.
ARBITRI: Frapiccini, Canessa.
NOTE – Spettatori: 4131, Durata set: 26′, 27′, 31′, 26′; Tot: 110′.

CONEGLIANO – L’Imoco Conegliano è la prima finalista scudetto di Serie A1 femminile. Le venete  hanno eliminato Monza dalla serie di Semifinale vincendo anche gara 3 e ora potranno iniziare a pensare alla finale che prenderà il via il 1° maggio contro la vincente della serie tra Novara e Scandicci. La quarta finale scudetto della sua storia. 

Troppo forti e concentrate le ragazze di coach Santarelli per una Saugella Monza che vede così chiudersi oggi la sua positiva stagione, contro un’Imoco che in sette sfide stagionali contro le brianzole ha perso soltanto 3 set.
 
Stasera però in un Palaverde gremito da oltre 4000 spettatori le campionesse d’Italia hanno sofferto e dovuto combattere a differenza dell’andamento a senso unico delle prime due gare.
Nel primo set la Saugella ha fatto valere le sue doti fon dall’inizio, trovando colpi importanti da Buijs e Ortolani. Il break 15-18 propiziato da un muro di Adams lancia le brianzole, Conegliano risponde con le battute di Tirozzi (subentrata a Sylla) e le veloci di Folie (oggi titolare), ma si fa sentire anche Melandri che con l’aiuto di Ortolani (16 punti alla fine) riesce a chiudere per il 22-25.
 
Nel secondo parziale Conegliano ha sistemato un po’ le cose limitando gli errori (10 nel primo set) e trovando soluzioni vincenti di alta qualità con Sam Fabris (19 punti e 3 muri alla fine) e una fantastica De Kruijf (8 punti nel set con il 75% in attacco e 2 muri), imponendosi 25-20. Nel terzo set la squadra ospite spinge in battuta con Hancock e Orthmann e mette i brividi al pubblico di casa tenendo il vantaggio fino al 17-18, poi le Pantere stringono le maglie con l’inserimento dalla panchina di Tirozzi e Danesi e piazzano un break devastante di 8-1 per la chiusura 25-19 che fa tirare un sospiro di sollievo al Palaverde.
 
Nel quarto set l’Imoco non fa sconti e sembra di essere tornati alle prime due partite, con le Pantere in totale controllo. Prima Fabris e una sontuosa Kim Hill (15 punti) scavano il solco, poi entrano anche Lowe, Bechis e Moretto, fino alla chiusura di una Robin De Kruijf in formato MVP (20 punti e 6 muri con il 60% in attacco) per il 25-14 che manda le Pantere in finale. 
 
Ora Conegliano aspetta di conoscere l’avversaria della Finale Scudetto che uscirà dall’altra semifinale tra Novara e Scandicci.
 

Sostieni Volleyball.it