RECUPERO 15. GIORNATA
ore 17.00 Saugella Monza – Bosca S.Bernardo Cuneo  
ARBITRI: Goitre-Simbari

RECUPERO 16. GIORNATA
ore 17.30 Savino Del Bene Scandicci – Imoco Volley Conegliano  
ARBITRI: Zavater-Brancati

RECUPERO 10. GIORNATA
ore 18.00 Unet E-Work Busto Arsizio – Reale Mutua Fenera Chieri 
ARBITRI: Bassan-Prati

CLASSIFICA
Imoco Volley Conegliano 48 (16)
Igor Gorgonzola Novara 43 (17)
Saugella Monza 30 (14)
Savino Del Bene Scandicci 27 (12)
Reale Mutua Fenera Chieri 23 (13)
Bosca S.Bernardo Cuneo 19 (16)
Delta Despar Trentino 18 (13)
Il Bisonte Firenze 17 (16)
Unet E-Work Busto Arsizio 16 (13)
Vbc èpiù Casalmaggiore 14 (15)
Zanetti Bergamo 11 (16)
Banca Valsabbina Millenium Brescia 10 (16)
Bartoccini Fortinfissi Perugia 9 (13)
(n) numero gare giocate

MODENA – Un mercoledì intenso attende l’A1 Femminile, che sfrutta il turno infrasettimanale per recuperare alcune delle gare rinviate a causa delle positività al Covid-19. Tre gare – una addirittura del girone di andata – permetteranno di delineare meglio una classifica che dia importanti indicazioni in ottica play off. 

Pensa, credi, sogna, osa… Alle 17.30 ci vorrà una interpretazione magistrale del pensiero di Walt Disney alla Savino Del Bene Volley di Massimo Barbolini. Lia Malinov e compagne, infatti, sono chiamate ad un’impresa titanica perché al PalaRialdoli arriva l’armata Imoco Conegliano. Squadra campione del mondo in carica e che non perde una gara da oltre un anno alla ricerca del successo numero 17 in Regular Season. Le due squadre si sono già affrontate due volte nel corso della stagione, con doppia vittoria delle pantere nella semifinale di Supercoppa a Vicenza e nel girone di andata. Le toscane, rientrate in campo dopo un lungo periodo di stop e subito convincenti a Cremona lo scorso weekend, puntano a sfruttare l’impegno in ottica futura. “E’ una partita difficilissima, lo sappiamo, penso che ci debba servire per prendere il ritmo e cercare di fare punti – spiega Massimo Barbolini, coach della Savino Del Bene che negli ultimi anni ha incrociato spessissimo le gialloblù -. Il campionato è ancora lungo, ci sono tante partite da giocare e serve ritrovare il ritmo di gioco”. “Sarà una bella partita, probante, contro un’avversaria forte, quello che ci serve anche in prospettiva-Champions” ha sottolineato Daniele Santarelli.

Reduce da otto affermazioni consecutive, la Saugella Monza attende la Bosca S.Bernardo Cuneo nel recupero della 15. giornata. Anche in questo caso si tratta del terzo confronto stagionale dopo il primo turno di Supercoppa Italiana (vinto dalle brianzole per 3-2) e la gara di andata (in cui si imposero le gatte per 3-0). Gran parte della sfida dell’Arena di Monza si deciderà al centro, dove si affronteranno le coppie più prolifiche dell’intera Serie A1: da una parte Zakchaiou e Candi, autrici di 359 punti, dall’altra Heyrman e Danesi (266 punti per loro). “Negli ultimi punti del terzo set con Novara non abbiamo rischiato abbastanza: in quei momenti con una big come loro bisogna osare di più – ricorda proprio la centrale cipriota Zakchaiou a proposito della gara di qualche giorno fa -. Contro Monza sarà un’altra partita dura; lotteremo come nel derby nonostante i tanti acciacchi che ci stanno condizionando. Affrontare Heyrman e Danesi sarà una bella sfida per me e Sonia (Candi, ndr); è sempre stimolante poter giocare contro le migliori. Abbiamo grande fiducia nei nostri mezzi e daremo il massimo per aiutare la squadra”. “Sicuramente contro Cuneo non sarà facile – afferma Laura Heyrman, centrale delle brianzole -. Il fatto di giocarla nella nostra casa, però, è un aspetto che ci motiva tanto e potrà esserci d’aiuto. Le cuneesi stanno giocando bene, ma anche noi lo stiamo facendo. Sono per questo fiduciosa che potremo fare una bella gara. Dopo il lungo stop stiamo gradulamente ritrovando il nostro ritmo di gioco oltre a quello di allenamento. Adesso ci aspettano confronti praticamente ogni tre giorni: gara dopo gara potremo recuperare appieno la nostra brillantezza e puntare a raggiungere i nostri obiettivi”. 

Quasi due mesi e mezzo dopo la data originaria, Unet E-Work Busto Arsizio e Reale Mutua Fenera Chieri si sfideranno all’E-Work Arena mercoledì alle ore 18.00. Una gara rinviata per due volte per Covid-19 che metterà a confronto le farfalle di Marco Musso, in arrivo da due successi consecutivi che ne hanno migliorato sensibilmente la classifica, e le biancoblù di Giulio Cesare Bregoli, autrici di una metà di Campionato estremamente positiva. “Penso che Chieri stia facendo un percorso molto buono – conferma Alessia Gennari, schiaccatrice bustocca – è ben posizionato in classifica e ha molte risorse al proprio interno. Per esempio in banda, quando Villani ha avuto problemi è entrata Frantti che sappiamo essere un’ottima giocatrice, che raggiunge grandi altezze e fin qui ha fatto molto bene. Avevamo incontrato Chieri a inizio anno, ormai una vita fa, ad agosto 2020, vincendo 3-1: è chiaro che non si può fare un paragone con allora, perché siamo due squadre diverse, ma noi sappiamo che abbiamo le qualità per battere le nostre avversarie. Credo però che sarà veramente molto dura e che dovremo esprimere un livello di gioco superiore a quello fatto vedere contro Perugia e Brescia”. “Sono sicura che non sarà un match facile ma secondo me sarà molto molto interessante – le parole dell’opposta chierese Kaja Grobelna, ex della sfida insieme a Francesca Bosio, Francesca Villani e Jordyn Poulter -. Busto non è più la squadra che abbiamo affrontato cinque mesi fa in Supercoppa perché molte cose sono cambiate, ma come sono cambiate loro siamo cambiate anche noi: entrambe le squadre sono cresciute. Busto ha ottime giocatrici, sono una squadra molto ben composta e la loro classifica è bugiarda perché non ne rispecchia il valore. Non credo ci sia una cosa specifica che dovremo fare se non quella di affrontare la partita spingendo fin dall’inizio, lottando pallone su pallone. Ogni cosa potrà essere fondamentale”.