A1 F.. Varati i calendari, i commenti dei club

192
Andrea Veneziani, Amministratore Unico del Volley Bergamo 1991

MODENA – Svelati i calendari di A1 femminile 2021/22, questi i principali commenti arrivati dai club, allenatori e dirigenti.

Cuneo, il commento del D.s. Gino Primasso: “Debuttiamo contro una neopromossa come l’Acqua&Sapone Roma Volley che merita tutto il nostro rispetto e che avrà molta attenzione su di sé. Al di là del calendario sarà importante arrivare a inizio ottobre con alle spalle una preparazione senza intoppi e con la condizione giusta per iniziare a fare punti da subito. Dopo gli ultimi due campionati che definire travagliati è un eufemismo ci auguriamo che nella prossima stagione tutte le squadre possano esprimersi al massimo delle proprie possibilità senza subire condizionamenti esterni. Lunedì 16 finalmente torniamo in palestra con tanto entusiasmo e voglia di costruire qualcosa di importante insieme”.

Novara, il commento di Enrico Marchioni, direttore generale: “La realizzazione dei calendari è, tradizionalmente, l’evento che introduce la nuova stagione e quindi lo accogliamo con entusiasmo e determinazione. Fin dal 2 ottobre scenderemo in campo con voglia di dimostrare il valore di una squadra che vuole proseguire il ciclo positivo iniziato un anno fa e togliersi ulteriori soddisfazioni. Sarà bello affrontare il derby con Chieri il 26 dicembre davanti al nostro pubblico, ci auguriamo possa essere una bella occasione per rivivere la magia di certe partite”.

Busto Arsizio, il commento del Presidente Giuseppe Pirola: “Finalmente si riparte, e sarà una partenza in salita: nelle prime sei giornate incontreremo 4 delle 5 migliori classificate della scorsa stagione e quindi dovremo lavorare sodo da subito per farci trovare preparati a questo avvio col botto. Teniamo sempre in considerazione il problema Covid, ma la dura esperienza dell’anno scorso ci ha fortificato e insegnato tanto: sapremo organizzarci per il meglio anche in quest’ottica. Nella scorsa stagione nella prima parte abbiamo perso parecchi punti per questo e questa volta non potremo permettercelo, quindi sarà fondamentale partire con il piede giusto. Vedo che affronteremo la maggior parte delle prime della classe in casa nel girone di andata e questo lo vedo come un fattore potenzialmente penalizzante, in quanto sappiamo che nel ritorno i punti valgono doppio, triplo, perché si avvicinano i play-off, e noi saremo impegnati contro i top team quasi sempre in trasferta; detto questo tiriamo dritto per la nostra strada, con il nostro spirito UYBA, che ci porta sempre a soffrire e a lottare. Cercheremo di migliorare ancora i risultati dell’anno scorso, con un aiuto in più, i nostri tifosi, che non vedo l’ora di rivedere sulle tribune della e-work arena”.

Trento, Matteo Bertini, allenatore: “Come ho sempre detto il calendario e la sequenza delle partite contano relativamente poco, ciò che importa realmente è l’approccio alla stagione e il fatto di riuscire a partire nel miglior modo possibile. Anche quest’anno, come accaduto nella stagione scorsa, l’obiettivo che ci siamo prefissati sarà proprio quello di avere una partenza positiva e intraprendente, consapevoli che il livello generale del campionato si è ulteriormente alzato. Credo che il calendario rispecchi a grandi linee il percorso incontrato lo scorso anno: nelle prime giornate non affronteremo squadre di primissima fascia e per un gruppo come il nostro che punta alla salvezza sarà molto importante cercare di incamerare più punti possibili, sia per la classifica, sia soprattutto per acquisire fiducia e autostima. Quest’anno, rispetto a dodici mesi fa, abbiamo operato diversi cambi nella struttura della squadra, per questo sarà fondamentale sfruttare al meglio il periodo di preparazione pre-campionato per trovare i giusti automatismi e le corrette dinamiche di squadra. Il percorso di avvicinamento al 10 ottobre sarà dunque particolarmente importante”.

Bergamo, Andrea Veneziani, Amministratore Unico del Volley Bergamo 1991: “Sono felice, la cosa più bella è iniziare di fronte al nostro pubblico. Trovo emozionante che il debutto dell’avventura di Volley Bergamo 1991 sia di fronte al nostro pubblico, perché riapriremo le porte ai tifosi nel giorno in cui indosseremo per la prima volta la maglia di questa nostra nuova Società. Naturalmente mi auguro che si possa dare la possibilità al maggior numero possibile di spettatori di accedere al Palazzetto. Questo non dipenderà da noi, temo anzi che sarà una battaglia molto complicata. Contiamo che la politica, anche bergamasca, dopo i buoni risultati ottenuti dagli atleti italiani alle recenti Olimpiadi, aiuti in modo concreto lo sport, e la pallavolo in particolare, favorendo anche la riapertura degli impianti in sicurezza. Per quanto riguarda il nostro percorso, dovremo cercare di farci trovare comunque pronti e dare battaglia, una giornata dopo l’altra. Per questo motivo, stiamo lavorando per risolvere le problematiche burocratiche di tesseramento causate dalle restrizioni anti Covid-19”.

Sostieni Volleyball.it