MODENA – Tra oggi e domani, domenica 7 aprile, partiranno ufficialmente i Play Off della Serie A1 Femminile.

La corsa verso lo Scudetto, che coinvolge le squadre classificatesi tra il primo e l’ottavo posto al termine della Regular Season, inizierà con Gara-1 dei quarti di finale.

Quattro incontri che promettono scintille: l’Imoco Volley Conegliano sarà attesa dall’ambiziosa Bosca S.Bernardo Cuneo, mentre l’Igor Gorgonzola Novara sfiderà per il secondo anno consecutivo Il Bisonte Firenze. La èpiù Pomì Casalmaggiore proverà a infastidire la Savino Del Bene Scandicci, mentre Saugella Monza e Unet E-Work Busto Arsizio si scontreranno nel derby lombardo.

QUARTI DI FINALE

Gara-1
Sabato 6 aprile, ore 20.30
Bosca S.Bernardo Cuneo – Imoco Volley Conegliano  
ARBITRI: Venturi-Piperata  

La prima della classe al termine della Regular Season è l’Imoco Volley Conegliano, ovvero la formazione Campione d’Italia in carica. Le ragazze di Daniele Santarelli affronteranno la Bosca S.Bernardo Cuneo, neopromossa in A1 e subito capace di acciuffare un obiettivo di alto prestigio. Le gialloblù arrivano all’inizio della post-season dopo aver vinto per 3-0 la semifinale di Champions League contro il Fenerbahce e subito dopo quella in terra piemontese dovranno partire per un’altra trasferta, ma a Istanbul. “Dovremo essere brave a resettare quello che è successo finora e ripartire per questo ultimo mese dove spareremo tutte le nostre cartucce per mettere a frutto il lavoro fatto finora – chiarisce coach Santarelli -. Apriamo su un campo difficile, dove tante big ci hanno rimesso le penne. Noi lì abbiamo vinto poche settimane fa, ma domani sarà certamente tutt’altra gara. Sarà una partita difficile: loro hanno fatto una grande stagione e adesso affronteranno questi play off senza pressione, con la voglia di mostrare le loro qualità e il loro entusiasmo. Noi però da oggi in poi non dobbiamo pensare a chi abbiamo di fronte, ma principalmente a noi stesse e al nostro gioco. Siamo arrivati a questa fase cruciale della stagione in ottima condizione, secondo me abbiamo ancora qualche margine di crescita, mi aspetto un ulteriore salto di qualità, quello che è certo è che da domani affronteremo questi play off con grande concentrazione e impegno totale”. “Siamo in forma – dichiara Lise Van Hecke, opposto della Bosca S.Bernardo che fu tricolore con Piacenza – abbiamo lavorato bene con lo staff per arrivare al meglio alla sfida con Conegliano. Sono senza dubbio una grande squadra, ma abbiamo la mente libera e possiamo dar loro ‘fastidio’. In casa abbiamo vinto 9 delle 12 gare disputate: speriamo di vedere tanti tifosi e sentire il loro indispensabile supporto. Ho sentito l’affetto non solo al palazzetto ma anche nella Città, un bel segnale per tutte noi. Loro non sono perfette, nessuno lo è. Dovremo rischiare sin dall’inizio per non lasciarle giocare in serenità: patiamo il loro gioco veloce e faremo di tutto per contrastarlo. Cuneo c’è, siamo pronte per questa storica sfida”.

Domenica 7 aprile, ore 17.00
Il Bisonte Firenze – Igor Gorgonzola Novara  
ARBITRI: Frapiccini-Feriozzi

Seconda in Regular Season si è classificata la Igor Gorgonzola Novara, opposta a Il Bisonte Firenze. Lo stesso quarto di finale di 12 mesi fa, quando però le azzurre vinsero la Regular Season e le fiorentine giunsero ottave. Rispetto ad allora le ragazze di Gianni Caprara hanno maturato più esperienza e proveranno a fare uno sgambetto alle azzurre di Massimo Barbolini, cercando di approfittare del dispendio di energia fisica e mentale che la semifinale di andata di Champions League, disputata giovedì pomeriggio a Istanbul, ha richiesto a Francesca Piccinini e compagne. Il successo per 3-0 ai danni del VakifBank, però, racconta di una squadra capace di elevare esponenzialmente il livello quando conta. La gara si giocherà al PalaEstra di Siena a causa dell’indisponibilità del Mandela Forum. “Ci prepariamo all’esordio nei Playoff Scudetto consapevoli del nostro valore ma anche con la grinta e determinazione che saranno determinanti da qui in avanti, faremo di tutto per giocare al meglio che è quello che conta per raggiungere i nostri obiettivi – assicura Federica Stufi, centrale della Igor -. Firenze è una squadra combattiva, con diversi punti di forza, e mi aspetto una serie tosta con loro che difenderanno tanto e non molleranno mai, nemmeno nelle eventuali difficoltà. Personalmente vivo con gioia la possibilità di un ritorno in Toscana, la mia terra, e so che si sarà un bel clima con tante persone a me care a sostenerci, magari anche la mia seconda nipotina Giovanna, che è destinata a nascere ormai a breve. La trasferta Europea? Un viaggio lascia sempre un po’ di stanchezza, ma dopo la prestazione e il risultato di Istanbul credo sia più l’entusiasmo”.

Sabato 6 aprile, ore 20.30 (diretta Rai Sport + HD)
èpiù Pomì Casalmaggiore – Savino Del Bene Scandicci 
ARBITRI: Vagni-Turtù

Il PalaRadi di Cremona ospiterà il match tra la èpiù Pomì Casalmaggiore e la Savino Del Bene Scandicci. Match che si annuncia equilibrato: le rosa di Marco Gaspari appaiono in fiducia (meno di una settimana fa, sempre in casa, il successo su Novara) e le toscane di Carlo Parisi, terze al termine della Regular Season con 50 punti, tenteranno di violare per la prima volta il campo delle casalasche. Sfida tra sorelle Bosetti: Caterina in maglia èpiù Pomì, Lucia in maglia Savino Del Bene: “Bisogna resettare tutto – spiega coach Gaspari – dimenticarsi di quello che è avvenuto prima perché inizia un campionato totalmente diverso. Scandicci ha ceduto un po’ il passo dalla sconfitta patita per mano nostra al PalaRadi ma fino a quel momento aveva dimostrato una continuità spaventosa e forse le risorse spese nel doppio confronto col Fenerbahce si sono fatte sentire. Il sestetto è davvero di qualità assoluta con Bosetti (Lucia n.d.r.) che sostiene la struttura di squadra, Haak che si è confermata ad altissimi livelli, due centrali strepitosi, Vasileva che ha fisicità e qualità straordinarie senza tralasciare Mitchem, un cambio di lusso che può sparigliare le carte”. “Indipendentemente da quello che è stato il passato è una partita difficile – analizza coach Parisi -. Si rischia di cadere nel retorico. Iniziano i playoff ed ogni partita è difficile. È una partita secca, si inizia con la prima e deve essere giocata come se fosse l’ultima. Dobbiamo sempre dare il massimo nell’approccio alla partita. La Èpiù Pomì Casalmaggiore ha trovato un assetto diverso con l’arrivo di Skorupa, ma è alla nostra portata, dobbiamo migliorare la prestazione fatta nella gara di ritorno, dove la possibilità di giocare il quinto set ci sfuggì di poco”.

Unet E-Work Busto Arsizio – Saugella Team Monza
ARBITRI: Rapisarda-Curto

Di nuovo una contro l’altra, esattamente come ai quarti di finale Play Off di un anno fa. Saugella Team Monza e Unet E-Work Busto Arsizio si sfidano per l’obiettivo semifinale. Entrambe le squadre hanno già messo in bacheca un trofeo nell’attuale stagione: le brianzole di Miguel Angel Falasca hanno conquistato la Challenge Cup alla prima partecipazione assoluta alle Coppe Europee, le farfalle di Marco Mencarelli hanno inanellato la terza CEV Cup, dominandola dall’inizio alla fine. Le biancorosse sono in striscia vincente da quattro confronti diretti e cercheranno di sfruttare l’effetto PalaYamamay per mettere sotto pressione le avversarie. “Domenica sarà una partita importantissima: giocheremo contro Monza per la terza volta in questa stagione, le prime due abbiamo vinto, ma ora questo non conta affatto: i playoff sono qualcosa di totalmente diverso e si riparte dallo 0-0 – spiega Kaja Grobelna, opposta della UYBA -. Monza è un’ottima squadra, ha buone giocatrici in ogni posizione e questo è ciò che la rende pericolosa. Inoltre tutte le atlete hanno un ottimo servizio. Stiamo avendo una settimana intera per allenarci e questo è positivo, perché sento che ci stiamo avvicinando bene al match; vedo le mie compagne molto concentrate, abbiamo tutte lo stesso obiettivo: con l’aiuto dei nostri tifosi possiamo centrare il passaggio in semifinale”. “Mi aspetto una partita molto difficile – rivela coach Falasca -. Busto Arsizio è una buonissima squadra, sul nostro stesso livello, motivo per cui sarà certamente un confronto equilibrato. Nella stagione regolare loro sono stati più bravi di noi, aggiudicandosi entrambe le sfide. Ora però il passato non conta, come non conta il nostro quarto posto ottenuto sorpassandoli in classifica in Campionato: si ricomincerà tutto da zero. Saranno due, tre gare molto difficili: speriamo di fare meglio dei nostri avversari. Cosa dovremo fare bene? Non c’è una cosa in particolare. L’obiettivo sarà esprimere bella prova a livello globale, sfruttando chiaramente le nostre armi, come il servizio, che ci permettono di giocare bene poi gli altri fondamentali. Gestire le situazioni finali dei set con lucidità, visto che sarà equilibrata, sarà un altro aspetto chiave”.