A1 F.: Vincono anche Scandicci, Firenze e Vallefoglia

130

MODENA – Vincono anche Scandicci, Firenze e Vallefoglia.

MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA – REALE MUTUA FENERA CHIERI 3-1 (25-23 16-25 25-23 25-17)
MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA: Jack-kisal 10, Scola 3, Newcombe 15, Mancini 14, Carcaces 10, Kosheleva 14, Cecchetto (L), Kosareva 1, Botezat 1, Berasi. Non entrate: Tonello, Fiori (L). All. Bonafede.
REALE MUTUA FENERA CHIERI: Grobelna 13, Villani 13, Alhassan 9, Bosio 2, Frantti 15, Mazzaro 11, De Bortoli (L), Piovesan 1, Cazaute, Armini, Weitzel. Non entrate: Guarena (L), Bonelli, Adriano. All. Bregoli.
ARBITRI: Vagni, Cruccolini.
NOTE – Spettatori: 370, Durata set: 31′, 23′, 29′, 27′; Tot: 110′.

VALLEFOGLIA – Prima vittoria stagionale per la Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia, che conferma le impressioni positive delle prime uscite nel 3-1 interno sulla Reale Mutua Fenera Chieri. Certamente determinante ai fini del punteggio finale il recupero delle tigri di Fabio Bonafede nel terzo set (3-10) dopo aver perso seccamente il secondo. Newcombe, Kosheleva e le centrali Mancini e Jack-Kisal si dividono i compiti e vincono il parziale in volata, per poi dominare nel quarto. Cadono le biancoblù, che si sono presentate a Urbino a ranghi ridotti nei reparti laterali, dove alle assenze di Perinelli e Karaoglu si è aggiunta quella di Cazaute, con Grobelna titolare ma non ancora al meglio.

IL BISONTE FIRENZE – DELTA DESPAR TRENTINO 3-1 (25-13 17-25 25-16 25-19)
IL BISONTE FIRENZE: Van Gestel 12, Belien 10, Cambi 3, Sorokaite 14, Sylves 10, Nwakalor 19, Panetoni (L), Enweonwu 3, Knollema 1, Bonciani. Non entrate: Diagne, Lapini, Golfieri (L), Graziani. All. Bellano.
DELTA DESPAR TRENTINO: Furlan 5, Piani 13, Nizetich 19, Rucli 2, Raskie 3, Rivero 8, Moro (L), Piva 1, Mason, Stocco. Non entrate: Berti, Botarelli. All. Bertini.
ARBITRI: Caretti, Verrascina.
NOTE – Spettatori: 125, Durata set: 27′, 24′, 25′, 26′; Tot: 102′.

FIRENZE – A sei punti c’è Il Bisonte Firenze che batte la Delta Despar Trentino. Finiscono tutte in doppia cifra le attaccanti bisontine, a dimostrazione di una prova corale notevole: a parte il black-out del secondo set, le ragazze di Massimo Bellano scrivono parziali netti, con Nwakalor top scorer e Cambi a innescare le sue centrali Sylves e Belien con continuità. Le gialloblù commettono troppi errori e toccano poco a muro, restando senza punti per la prima volta in stagione.

BOSCA S.BERNARDO CUNEO – SAVINO DEL BENE SCANDICCI 0-3 (24-26 23-25 21-25)
BOSCA S.BERNARDO CUNEO: Jasper 9, Stufi 4, Signorile 2, Kuznetsova 12, Squarcini 11, Gicquel 18, Spirito (L), Agrifoglio 1, Zanette, Gay, Caruso. Non entrate: Montabone. All. Pistola.
SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Zilio Pereira 7, Alberti 6, Lippmann 16, Pietrini 15, Silva Correa 9, Malinov, Castillo (L), Antropova 1, Milanova, Angeloni. Non entrate: Lubian, Bartolini, Napodano (L), Orthmann. All. Barbolini.
ARBITRI: Braico, Rossi.
NOTE – Spettatori: 810, Durata set: 29′, 27′, 28′; Tot: 84′.

CUNEO – Le toscane di Massimo Barbolini hanno la meglio sulla Bosca S.Bernardo Cuneo. Parziali equilibrati, in cui le ospiti riescono a trovare i guizzi vincenti: sia nel primo che nel secondo set le gatte riescono a rifarsi sotto, ma è in entrambi i casi Natalia a firmare i muri decisivi (saranno ben 19 totali, 6 per Ana Beatriz e 4 a testa per Alberti e Pietrini). Nel terzo risplende Lippmann con i punti dell’allungo finale. Non basta una positiva Gicquel da 18 punti.

Sostieni Volleyball.it