A1 Femminile: Una presentazione in salsa azzurra. Lo slogan: vivilA, seguilA, accendilA

812
Presentazione del campionato in salsa azzurra - foto © Tarantini

MILANO – Un prodotto anche innovativo, più fresco di una normale presentazione, con il vantaggio della visibilità “allargata” concessa da una diretta su Raisport, il tutto condito e colorato di azzurro. Tanto.

Più una celebrazione dell’argento mondiale che un vero e proprio lancio del campionato che parte sabato sera con l’anticipo televisivo, ma alla fine il movimento deve vendere quello che ha. L’han fatto altri in passato, può farlo anche la Lega Pallavolo Serie A femminile dopo una cavalcata come quella di Egonu e compagne.   

Quattro giorni dopo la finale del Mondiale in Giappone e tre giorni prima del match tra Imoco Volley Conegliano e Pomì Casalmaggiore, anticipo della 1. giornata di campionato, Simona Rolandi, Consuelo Mangifesta e Maurizio Colantoni hanno condotto la celebrazione del passaggio di testimone dalla stagione azzurra a quella per club affiancate da 13 azzurre (mancava Chirichella, pare trattenuta dal… dentista) e dal Ct Davide Mazzanti.

Tra plausi e rievocazioni è spiccato un dato fornito da Andrea Fabiano, direttore di Rai2 che ha voluto celebrare i due ultimi mondiali trasmessi su Rai2, quello maschile e quello femminile: “33 milioni di persone hanno visto complessivamente i due Mondiali, più della metà della popolazione, soprattutto giovani. Sono numeri da capogiro che non ci aspettavamo in queste dimensioni, ma che ripagano di un lavoro di squadra perfetto. Abbiamo vinto tutti”. 

“Ben 219 ore di partite trasmesse sulle reti Rai in poco meno di due mesi rappresentano la punta dell’iceberg di un lavoro che è iniziato anni fa, nel momento in cui si è deciso di investire sul volley, di considerarlo un asset importante e vero – prosegue nell’analisi Maurizio Losa, vice Direttore di Rai Sport -. I risultati ci stanno dando ragione. Se il successo della Nazionale ha fatto da traino, Rai lo ha amplificato ulteriormente, allargando la base degli appassionati. Ora sta alla Lega e al Campionato sfruttare in pieno questo effetto. Noi daremo tutto il nostro supporto, seguendo il Campionato minuto per minuto”.

Tra i racconti delle protagoniste e video emozionanti, si sono poi avvicendati al microfono i protagonisti della pallavolo rosa: “Grazie a Rai Sport, padrone di casa, e grazie a Rai 2 per lo spazio che ci ha assicurato in queste settimane – apre Mauro Fabris, Presidente della Lega Pallavolo Serie A Femminile -. Forse Davide (Mazzanti, ndr) e le ragazze non hanno idea del ‘casino’ che hanno fatto – sorride -, ora abbiamo un’eredità enorme da gestire, ma non ci faremo trovare impreparati perché è proprio ciò per cui abbiamo a lungo lavorato insieme ai Club e alla Federazione. Quello che partirà sabato sarà un Campionato ‘mondiale’, il cui livello di competitività è assolutamente impareggiabile, in cui giocano atlete da tantissimi paesi. Io ho sempre definito il nostro movimento ‘carsico’, che agisce nascosto e in profondità. Ora invece si sta manifestando in tutta la sua potenzialità. Il nostro è uno sport differente e siamo pronti a cominciare una stagione che si annuncia elettrizzante”. 

Il ringraziamento alle ragazze e allo staff della Nazionale lo ha rivolto anche Bruno Cattaneo, Presidente della FIPAV: “Non solo per quello che hanno fatto – precisa -, ma per come l’hanno fatto: incarnando il valore di squadra, del lavorare insieme. Noi avevamo aspettative e speranze in questa squadra, altri evidentemente no se delle sei giocatrici presenti sul poster ufficiale dei Mondiali non ne compariva nemmeno una italiana. La loro risposta è stata meravigliosa. Com’è stato già affermato, se lavorare paga, lavorare insieme paga ancora di più. Il progetto del Club Italia significa sinergia tra la attività dei Club, che hanno chiari obiettivi da perseguire, e la Nazionale, cui deve essere assicurato un ricambio generazionale per poter competere nelle competizioni internazionali e trainare tutto il movimento”. 

Tra una sorpresa a Monica De Gennaro, uno scambio di battute con l’eterna Francesca Piccinini– che nel suo intervento ha ricordato Beppe Giannetti, uno dei maestri della pallavolo femminile italiana scomparso due mesi fa. 

Si parte sabato sera, sarà un bel campionato, gli elementi ci sono tutti. A Lega e Club non tradire le attese, gli ingredienti (tecnici e atlete) per una buona portata ci sono tutti.

Sostieni Volleyball.it