Grbic, ex a Trento – foto © Tarantini, riproduzione vietata
MODENA – Itas Diatec Trento – Bre Lannutti Cuneo, una delle oramai classiche del volley italiano (41 precedenti) si gioca domani, domenica, nell’ambito della 5. giornata di A1.

Il cammino di Itas Diatec Trento in questo campionato – clicca qui

Il cammino di Bre Lannutti Cuneo in questo campionato – clicca qui

L’organico di Itas Diatec Trento – clicca qui
 
L’organico di Bre Lannutti Cuneo  – clicca qui

PRECEDENTI: 41 (21 successi Trento, 20 successi Cuneo)

EX: Dore Della Lunga a Trento dal 2005 al 2009 e dal 2010 al 2012, Tsvetan Sokolov a Trento dal 2009 al 2012, Nikola Grbic a Trento dal 2007 al 2009.

A CACCIA DI RECORD
In Regular Season: Matteo Burgsthaler – 4 punti ai 1000 (Itas Diatec Trentino).
 
HANNO DETTO

Massimo Colaci (Itas Diatec Trentino): “Indipendentemente dalle attuali posizioni di classifica delle due formazioni, Trento-Cuneo è una partita sempre molto sentita ed accesa, a cui teniamo tanto come d’altronde ci tengono i nostri tifosi. Non dobbiamo guardare troppo alla classifica: al momento siamo molto indietro ma per recuperare terreno è indispensabile non ragionare con la calcolatrice accanto. Cuneo è sempre una squadra forte e stimolante da affrontare; sono sicuro che ne verrà fuori una grande partita, in cui dovremo essere bravi a far valere il nostro unico grande vantaggio: il fattore campo”.

Roberto Piazza (allenatore Bre Lannutti Cuneo): “Domenica andiamo a Trento ad affrontare i primi della classe. Incontrare una squadra così, che ha dominato il Campionato del Mondo per Club, è sicuramente uno stimolo in più per giocare bene, in vista del prosieguo del Campionato che ci vedrà affrontare, nella giornata successiva, un’altra squadra importante come Piacenza che come Trento ha un roster molto forte”.