A1F.: Novara vince 3-1 e blinda il terzo posto. Scandicci al 7° ko

5. DI RITORNO
IGOR GORGONZOLA NOVARA – SAVINO DEL BENE SCANDICCI 3-1 (25-20 25-16 26-28 25-13)
IGOR GORGONZOLA NOVARA: Hancock 5, Courtney 11, Veljkovic 15, Brakocevic Canzian 18, Vasileva 17, Chirichella 12, Sansonna (L), Napodano, Arrighetti, Di Iulio. Non entrate: Piacentini, Morello, Mlakar, Gorecka. All. Barbolini.
SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Pietrini 13, Stevanovic 9, Malinov 2, Bricio 7, Kakolewska 2, Sloetjes 6, Merlo (L), Lubian 9, Stysiak 8, Gray 1, Carraro, Cardullo. Non entrate: Kosareva, Molinaro. All. Cristofani.
ARBITRI: Gnani, Boris.
NOTE – Spettatori: 1900, Durata set: 26′, 22′, 36′, 21′; Tot: 105′.

NOVARA – Vittoria pesantissima per la Igor Volley di Massimo Barbolini, che disputa una prova corale di altissimo livello e conquista tre punti importanti grazie al 3-1 contro Scandicci, rinsaldando la terza posizione in classifica. Nel contesto di una prova di squadra di alto livello, spiccano i 7 muri di Cristina Chirichella, i 15 punti con il 71% in attacco di Stefana Veljkovic e gli 11, con il 50% offensivo, di Megan Courtney, premiata con merito MVP.

SESTETTI – Igor in campo con Hancock in regia e Brakocevic in diagonale, Chirichella e Veljkovic al centro, Vasileva e Courtney in banda e Sansonna libero; Scandicci con Sloetjes opposta a Malinov, Stevanovic e Kakolewska centrali, Bricio e Pietrini schiacciatrici e Merlo libero.

LA PARTITA – Stevanovic fa subito il break (1-3, ace), Chirichella ricuce a muro (4-4) ma dopo una fase “a elastico”, Pietrini in pipe fa 7-10; Vasileva in pipe accorcia (9-11) e dopo il muro di Veljkovic (11-11) arriva il sorpasso di Brakocevic (12-11) che poi trova anche l’ace del 15-13. Cristofani cambia diagonale, Stysiak va subito a segno (18-17) ma Veljkovic allunga di nuovo in primo tempo (21-18), prontamente “imitata” da Chirichella dopo il timeout ospite (24-19). Chiude la parallela di Brakocevic sul 25-20.

Veljkovic riparte murando (2-0), Chirichella “stoppa” Kakolewska e costringe al timeout le ospiti sul 6-2 con Hancock che prolunga il break sul 9-3 fermando Pietrini. Proprio Pietrini trova l’ace del 12-7 ma Courtney in pipe allunga ancora (16-9) e Chirichella, a segno a muro e in primo tempo, fa 19-11, avvicinando il traguardo. Ancora Courtney (22-13), Veljkovic conquista il set ball in primo tempo (24-15) e un errore in costruzione di Scandicci chiude il set sul 25-16.

Scandicci con Lubian in sestetto, Stevanovic va a segno a muro (2-3) e dopo una fase testa a testa è Bricio a trovare l’ace che da il massimo vantaggio alle toscane sull’8-11. Barbolini ferma il gioco, Veljkovic ricuce lo strappo in primo tempo (13-12) e l’ace della serba vale il 15-13 con Novara che scappa 19-16 con Vasileva. Cristofani, nel frattempo, rivoluziona il sestetto e, complice qualche errore di troppo delle azzurre, Scandicci rientra 21-21 riaprendo la contesa: nel successivo testa a testa, le toscane annullano un match ball sul 24-23 e al terzo tentativo chiudono con un errore di Courtney (26-28).

Tra le ospiti c’è anche Stysiak titolare ma Novara parte forte con Chirichella (muro, 5-3) e Brakocevic che concretizza una gran difesa di Sansonna sul 7-3. Timeout ospite, Hancock tiene il ritmo in battuta (ace, 11-5) Vasileva fa 13-7 e poi 16-8, sempre in diagonale, e un attacco fantastico di Brakocevic vale il “doppiaggio” sul 20-10. Cristofani cambia ancora ma l’inerzia rimane la stessa, con Hancock che prima fa un muro a uno e poi trova l’ace del 24-12, mentre tocca a Veljkovic chiudere con il primo tempo del 25-13.

HANNO DETTO
Jovana Brakocevic (opposto Novara): “Ci tenevamo molto a disputare una grande partita e a conquistare un successo importante e sono orgogliosa di quello che oggi la squadra ha messo in campo. Il gioco è stato vario, non abbiamo dato punti di riferimento alle avversarie e siamo andate a segno tutte con continuità, contro un avversario di altissimo livello. Ora guardiamo avanti, ci aspettano altre partite toste e importanti”.

Luca Cristofani (All. Scandicci): “Per me stasera i valori in campo erano differenti. Loro hanno fatto una bellissima prestazione, noi non siamo stati all’altezza di quel livello. Per quanto mi riguarda io sono contento delle giovani che stanno giocando bene. Le stiamo facendo crescere, verrà il nostro momento.”

Sostieni Volleyball.it