A2 Credem Banca: Anticipo, Bergamo – Club Italia 3-0

Bergamo in vetta alla classifica, 41 punti, 14 vittorie, 7. vittoria per 3-0
Bergamo in vetta alla classifica, 41 punti, 14 vittorie, 7. vittoria per 3-0

Olimpia Bergamo – Club Italia Crai Roma 3-0 (25-12, 25-12, 25-22)
Olimpia Bergamo: Garnica 3, Tiozzo 9, Cargioli 7, Romanò 10, Shavrak 6, Erati 10, Franzoni (L), Innocenti (L), Sette 1, Cristofaletti 2. N.E. Cogliati, Cioffi, Gritti, Marzorati. All. Spanakis.
Club Italia Crai Roma: Salsi 2, Recine 5, Mosca 4, Stefani 4, Dal Corso 0, Maletto 0, Benedicenti (L), Motzo 8, Federici (L), Zonta 1, Cianciotta 2, Gamba 4. N.E. Magalini, Biasotto. All. Cresta.
ARBITRI: Piubelli, Sabia
NOTE – durata set: 19′, 20′, 27′; tot: 66′.

BERGAMO – Niente da fare per il Club Italia Crai nella trasferta di Bergamo, dove contro la prima della classe è uscito sconfitto per 3-0.
Una sconfitta arrivata al termine di una gara che già sulla carta si preannunciava molto complicata contro una squadra costruita per vincere, composta da tanti elementi in grado di fare la differenza in questo campionato e in grado fino ad ora di uscire sconfitta solo dallo scontro diretto contro Piacenza.

Per queste ragioni, infatti, il risultato di questa sera non può compromettere nulla all’interno di una stagione fino ad ora dal bilancio positivo e con ancora molte gare di regular season da disputare.

Dopo i primi due set nei quali gli azzurrini hanno faticato a trovare la quadra, con capitan Salsi costretto ad abbandonare il campo per un infortunio ad un dito nella prima metà del secondo parziale, sostituito da Zonta, il team federale ha provato a rialzarsi nella terza frazione. Qui, le due squadre hanno giocato punto a punto fino alle battute finali ma gli sforzi fatti non hanno comunque premiato gli azzurrini, che si sono dovuti arrendere (25-21).

CRONACA – Per quanto riguarda le scelte iniziali, da segnalare il ritorno in campo da titolare di Maletto al centro insieme a Mosca, preferito a Nicola Cianciotta che ha avuto qualche linea di febbre in settimana ma subentrato poi nel secondo parziale. Per il resto dunque tutto confermato con Salsi in palleggio, Stefani opposto, Recine e Dal Corso schiacciatori e Federici come libero.

Partita subito bene la formazione di casa, che pronti via ha trovato un vantaggio sostanzioso grazie ad un approccio contrassegnato da ottime giocate soprattutto a muro e in servizio (16-6). Anche nella seconda metà, poi, gli azzurrini non sono riusciti a risalire la china chiudendo il set in svantaggio (25-12).

Nel secondo parziale, dopo una brevissima fase di equilibrio iniziale (7-5), sono stati ancora una volta Shavrak e compagni a prendere in mano il pallino del gioco (17-7) con il team federale costretto a rinunciare al proprio palleggiatore e capitano Salsi per un problema al dito. Anche il finale è stato per i padroni di casa, che hanno chiuso avanti (25-12).

Buona reazione nel terzo parziale, con coach Cresta che ha messo mano alla formazione inserendo Gamba come opposto oltre al centrale Cianciotta entrato nel finale del set precedente. Qui, infatti, le due squadre hanno dato vita ad un lungo botta e risposta durato fino alle battute finali (22-21), dove però è stata ancora una volta la squadra di Spanakis a prevalere chiudendo (25-21) e portandosi a casa la vittoria.

LA CLASSIFICA – Gir. Blu
Olimpia Bergamo 41, Gas Sales Piacenza 37, Elios Messaggerie Catania 29, Videx Grottazzolina 29, Sieco Service Ortona 27, Gioiella Gioia del Colle 25, Club Italia Crai Roma 25, Materdominivolley.it Castellana Grotte 24, Pool Libertas Cantù 23, Pag Taviano 15, Tinet Gori Wines Prata di Pordenone 12, BAM Acqua S. Bernardo Cuneo 11, Tipiesse Cisano Bergamasco 10, Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania 7.

Note: 1 Incontro in meno: Gioiella Gioia del Colle; 1 Incontro in più: Club Italia Crai Roma;

 

Sostieni Volleyball.it