A2 Credem Banca: Prima vittoria per Reggio Emilia. 3-0 a Brescia

86

6. GIORNATA – Serie A2 Credem Banca
Gruppo Consoli Centrale del Latte Brescia – Conad Reggio Emilia 0-3
(18-25, 22-25, 20-25)
Gruppo Consoli Centrale del Latte Brescia: Tiberti 1, Galliani 12, Orlando Boscardini 5, Bisi 13, Cisolla 1, Candeli 5, Rizzetti (L), Bergoli 0, Franzoni (L), Cogliati 0. N.E. Tonoli, Togni, Ghirardi, Tasholli. All. Zambonardi.
Conad Reggio Emilia: Pinelli 2, Ippolito 15, Scopelliti 2, Bellei 13, Loglisci 6, Mattei 7, Cagni (L), Morgese (L), Ristic 9. N.E. Suraci, Sesto, Catellani, Maiocchi. All. Mastrangelo.
ARBITRI: Armandola, Prati.
NOTE – durata set: 27′, 29′, 26′; tot: 82′.

BRESCIA – Coach Zambonardi deve rinunciare a Esposito,  fermato dalla febbre per ora senza ulteriori conseguenze (il test rapido effettuato per rilevare la presenza di Covid 19 ha dato esito negativo).

SESTETTI – I bresciani scendono dunque in campo con Tiberti e Bisi, Cisolla e Galliani, Candeli e Orlando Boscardini al centro, alla sua prima nel sestetto titolare.Il ibero è Franzoni. Reggio Emilia risponde invece con Pinelli incrociato a Jack Bellei, Ippolito e Loglisci laterali, Mattei e Scopelliti al centro con Morgese libero.

LA PARTITA – Brescia parte contratta e rincorre 3-6, con il block di Candeli su Mattei a rimettere le squadre in parità. Conad è più efficace al servizio e tocca tanto a muro: il turno dai nove metri di Ippolito permette agli ospiti di scappare 8-13 e l’ace di Bellei aumenta il gap. I Tucani non trovano il ritmo e il mordente necessari ad ostacolare il gioco avversario. Chiude Loglisci con un ace (18-25).
Orlando parte forte in attacco per il 4-2 di casa, ma tre muri ospiti riportano Conad avanti; bene Cisolla dai nove metri e Bisi ritrova la sua vena offensiva per il 10-7. Mastrangelo dà spazio a Ristic per Loglisci, Gallo e Bellei se le suonano, ma in fase di ricostruzione hanno ancora la meglio gli ospiti, che con l’ace di Pinelli provano a girare il set (12-15). Brescia resta in scia, ma i cinque block a zero del set la dicono lunga sull’aggressività in campo. Conad allunga e chiude 22-25.
Conad fiuta il colpaccio e può giocare in sicurezza: aggredisce 1-4 e accelera  6-12, con muro e battuta a guidare la fuga. I Tucani faticano a fare  punto: Gallo è il più continuo ma non basta, la serata è stregata e Reggio Emilia non deve neppure faticare per chiudere il match con un netto 3-0 (20-25) .
 
HANNO DETTO 
Tiberti (palleggiatore Brescia): “Una serata storta in cui nessuno è sceso in campo con la giusta mentalità. Non eravamo abbastanza carichi e non siamo riusciti a portare la gara sui giusti binari. E’ mancato il ritmo gara oggi e non faticheremo a trovare spunti su cui lavorare in settimana, dal momento che abbiamo fatto male in tutti i fondamentali”.
Zambonardi (allenatore Brescia): “Una sconfitta pesante. Noi siamo partiti contratti e loro invece hanno messo in campo grande aggressività in tutti i fondamentali. Abbiamo subito il loro avvio determinato: Reggio Emilia ha fatto molto bene sia al servizio che nella correlazione muro-difesa. Noi abbiamo decisamente vissuto una serata nera”.

CLASSIFICA
Sieco Service Ortona 11 (4)
Kemas Lamipel Santa Croce 11 (4)
Prisma Taranto 6 (2)
Pool Libertas Cantù 6 (4)
BAM Acqua S.Bernardo Cuneo 6 (4)
Agnelli Tipiesse Bergamo 5 (2)
BCC Castellana Grotte 4 (3)
Emma Villas Aubay Siena 4 (3)
Conad Reggio Emilia 4 (5)
Gruppo Consoli Centrale del Latte Brescia 4 (4)
Synergy Mondovì 1 (3)
Cave del Sole Geomedical Lagonegro 1 (4)

Sostieni Volleyball.it