MODENA – Nuovo cambio di passo per Novara nella settima di ritorno in A2. Costrette al tie-break da Cadelbosco, le gaudenziane vedono avvicinarsi le dirette inseguitrici. Intanto Soverato coglie punti importanti in chiave playoff con Pavia e Marsala sprinta in coda contro San Vito.

Rischia grosso Novara con Cadelbosco. La squadra di Colombo ha ripreso per i capelli una partita che si era messa male: sotto 2-1, De Carne e compagne hanno ribaltato il risultato, vincendo al tie-break. Buono il servizio delle gaudenziane (8-2 gli ace), meno la gestione dell’errore (11 i punti regalati alle avversarie solo nella seconda frazione); al contrario, la Crovegli ha mantenuto ben saldi i nervi, cedendo solo sul finale al muro piemontese (4-0 le stampate). Top scorer dell’incontro Belfiore per le padrone di casa (20 punti, con 4 muri); De Carne per le ospiti (30 punti, con 3 ace e 1 muro), ma va sottolineato anche l’apporto di Vanzurova (25 punti con 2 ace).

Ornavasso lascia un solo set a Sala Consilina e rosicchia un punto alla capolista. La squadra di Bellano traccia il solco a muro (15-4), mentre Loda guida le bomber della Siamo Energia con 17 punti (1 muro); Colarusso è la top scorer della Puntotel, 15 punti con 3 ace.

Subito dietro, tiene il ritmo Casalmaggiore, che sbriga la pratica Montichiari in tre set. La squadra di Cuello vince la sfida in prima linea (48%-30%), ma sopravanza l’avversario anche al servizio (5-2) e a muro (11-8). Nessuna atleta di Nibbio in doppia cifra, Menghi è la più prolifica con 9 punti (2 muri); per la Pomì Zago a segno 15 volte (4 ace e 2 muri).

Si conferma anche Frosinone, avanti su Fontanellato in quattro set. La IHF lavora bene a muro (14-8) ed è più precisa dell’avversario (16-24 gli errori-punto). Fra le cannoniere si fronteggiano Percan per le padrone di casa, 24 punti con 1 ace e 3 muri, e Manfredini per le ospiti, 22 punti con 1 muro.

Cade invece Pavia, in casa con Soverato, che guadagna tre punti d’oro in chiave playoff. La squadra di Braia si presenta spuntata all’appuntamento con le calabresi (29%-42% in attacco) e moltiplica gli errori-punto (31-21). Non bastano alle vespe i 19 punti di Kajalina; fa meglio per Soverato Boscacci, 20 punti con 1 ace e 1 muro.

E’ battaglia tra Mazzano e San Casciano: finisce 3-2 per la Sanitars, dopo che il Bisonte avanti 2-1 si era lasciato sfuggire il quarto set ai vantaggi 24-26. Una partita sempre sul filo del rasoio, che le padrone di casa si sono aggiudicate per un soffio 102-100. Koleva (24) e Bicchieri (20) le top scorer di ciascun team.

Infine, Marsala vince lo scontro diretto con San Vito e stacca in coda le pugliesi, ora all’ultimo posto a -5 dalla squadra di Sbano. Una partita che la Sigel ha tenuto in pugno per tutta la sua durata, grazie a un attacco vispo (41%-30%) e a una maggiore precisione in tutti i fondamentali (13-25 gli errori punto). Per quanto riguarda le prestazioni individuali, continua a brillare la stella di Olowolafe per Marsala, 18 punti con 2 muri e 1 ace; Soleti è la miglior marcatrice per San Vito, 12 punti con 2 muri e 1 ace.

RISULTATI – 20. giornata, domenica 3 marzo:
Crovegli Volley – Igor Gorgonzola Novara 2-3 (22-25, 25-21, 25-19, 19-25, 10-15);
Sigel Pallavolo Marsala – Cedat 85 San Vito 3-0 (25-20, 25-17, 25-17); 
Riso Scotti Volley Pavia – Volley Soverato 1-3 (16-25, 25-22, 12-25, 24-26);
Systema Montichiari – Pomì Casalmaggiore 0-3 (20-25, 15-25, 21-25);
IHF Volley Frosinone – Terre Verdiane Volley 3-1 (25-22, 23-25, 25-19, 25-15);
Siamo Energia Ornavasso – Puntotel Sala Consilina 3-1 (25-18, 21-25, 25-15, 25-19);
Sanitars Metalleghe Mazzano – Il Bisonte San Casciano 3-2 (25-14, 19-25, 17-25, 26-24, 15-12).

PROSSIMO TURNO – 21. giornata, domenica 10 marzo ore 18.00: Cedat 85 San Vito – Igor Gorgonzola Novara; Pomì Casalmaggiore – Riso Scotti Volley Pavia; Volley Soverato – Crovegli Volley; Puntotel Sala Consilina – Systema Montichiari; Terre Verdiane Volley – Sanitars Metalleghe Mazzano; IHF Volley Frosinone – Siamo Energia Ornavasso; Il Bisonte San Casciano – Sigel Pallavolo Marsala.