A2 F: La Legadonne rinvia Club Italia-Martignacco per i tempi di “Return To Play”…

620

MODENA – Dal rinvio per problemi di calendario con il “return to play” al mancato rinvio di club con positività e conseguenti sconfitte a tavolino.
La gara di A2 Femminile Club Italia-Martignacco, inizialmente prevista per sabato 15 gennaio alle ore 16 a Milano e valida per la quarta giornata di ritorno del girone B di serie A2, è stata rinviata a data da destinarsi. Ma non per positività al covid19.

In un comunicato stampa la società friulana ha infatti ringraziato “la Lega volley femminile e la Consulta formata da tutte le società che disputano il campionato di serie A per avere saputo interpretare nel modo giusto uno stato di fatto della situazione attuale che non mette in difficolta solo l’Itas Ceccarelli Group Martignacco, ma tutte le squadre del campionato. Il caso legato alla società friulana è stato lo spunto per migliorare una regolamentazione concreta di tutti i casi simili che potrebbero presentarsi in questo periodo complesso legato al Covid ed è stato approvato all’unanimità un documento che regola il rientro alle competizioni dopo i casi di positività delle giocatrici”.

In casa Martignacco nei giorni successivi al match disputato il 26 dicembre scorso, sono state accertate quattro positività tra le atlete dell’Itas Ceccarelli Group le quali si sono negativizzate solamente nei primi giorni della settimana corrente e i tempi molto stretti, dal giorno della negatività alla disputa della partita, non erano sufficienti per ricevere l’autorizzazione medica al “return to play”.
Questo ha imposto, di conseguenza, un periodo di quarantena preventiva per il resto del gruppo squadra che da tre settimane non si può allenare al completo agli ordini di coach Marco Gazzotti.

Abbiamo completato una corsa contro il tempo – dice il presidente Fulvio Bulfoniesponendo fatti oggettivi perché, purtroppo, il Covid ha colpito pure noi. Avremmo messo a repentaglio la condizione fisica delle poche giocatrici che sarebbero potute scendere in campo domani a Milano. Ringrazio la Lega volley femminile, i miei collaboratori e, soprattutto, la dottoressa Claudia Battello e il dottor Alessandro Milan che oltre a seguire la nostra attività sono giornalmente impegnati sul campo a combattere la pandemia”.

Sostieni Volleyball.it