A2 F.: Nel posticipo della 1, giornata del Girone B Perugia stende Ravenna 3-1

140

BARTOCCINI GIOIELLERIE PERUGIA – CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA 3-1 (23-25 25-19 25-10 25-21)
BARTOCCINI GIOIELLERIE PERUGIA: Pietrelli 9, Casillo 7, Demichelis 2, Pascucci 25, Lapi 9, Smirnova 22, Bruno (L), Catena. Non entrate: Gierek, Marchi, Kotlar, Fastellini. All. Bovari.
CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA: Torcolacci 9, Aluigi 9, Ubertini 9, Gioli 13, Agrifoglio 1, Bacchi 16, Rocchi (L), Vallicelli, Calisesi. Non entrate: Altini, Canton, Lombardi. All. Caliendo.
ARBITRI: Verrascina, De Vittoris.
NOTE – Durata set: 31′, 26′, 22′, 36′ ; Tot: 115′.

PERUGIA – Si completa con l’ottava vittoria interna su 8 partite la prima giornata di Serie A2 Femminile. Nel posticipo del Girone B, al PalaBarton di Perugia la Bartoccini Gioiellerie supera per 3-1 la Conad Olimpia Teodora Ravenna, rimontando dopo aver perso il primo parziale. 

IN CAMPO – Perugia scende in campo con Demichelis in cabina di regia e in diagonale Irina Smirnova; al centro Casillo e Lapi, in banda Pietrelli (nuovo capitano) e Pascucci e libero Bruno. Coach Caliendo, oltre che della cubana Mendaro, deve fare a meno anche di Canton e schiera Aluigi opposto, con Ubertini e Capitan Bacchi in banda, Gioli e Torcolacci centrali e Agrifoglio al palleggio con Rocchi libero. 

LA PARTITA – Il primo set vede le due formazioni avanzare appaiate. Ravenna però, grazie a delle ingenuità di Perugia si porta a +4 (12-16). Reagisce la formazione di Bovari e grazie a una serie di schiacciate vincenti di Giulia Pascucci, riesce a riportarsi sotto. Ma l’Olimpia Teodora Ravenna controbatte con una scatenata Lucia Bacchi, e si riporta a +5 (16-21). Perugia non ci sta e punto dopo punto si riporta sotto, ma non basta e Ravenna si aggiudica il primo parziale 23-25.

Partenza sconvolgente, in senso positivo di Perugia, nel secondo set, che si porta in un attimo sul 8-1 grazie a Smirnova e Pascucci. Perugia continua la cavalcata ma riprende Ravenna e si porta a -4 (16-10). Perugia reagisce e trascinata sempre da Pascucci si riporta a +7 (21-16), rintuzzando i tentativi di rimonta di Ravenna, e chiude il set 25-19.

Il terzo set è un monologo della Bartoccini Gioiellerie Perugia. Subto scava un solco incolmabile trascinata da Pascucci e Smirnova (17-7). Si esalta anche il libero Eleonora Bruno che riprende tutte le schiacciate avversarie e Perugia va a chiudere il set con l’incredibile punteggio di 25-10.

Il quarto parziale è molto più combattuto. Tenta subito l’allungo Ravenna, ma Perugia, con una Pascucci stratosferica (alla fine saranno 25 i punti della laterale perugina) allunga a 12-9. Ravenna lotta e si rifà sotto (13-13), ma Pietrelli e Smirnova ristabiliscono le distanze (20-17). Casillo firma il 22-19, gli arbitri le assegnano un rosso. Grandi discussioni in campo, su una chiamata di errore di formazione contestata dalle padroni di casa. Che mantengono la calma e chiudono con Pietrelli e Pascucci per il 25-21 finale. 

“Abbiamo portato a casa una partita che sulla carta era molto complicata – afferma Fabio Bovari, coach di Perugia -. Ci siamo lasciati sfuggire il primo set, ma poi abbiamo cercato di canalizzare quello che dovevamo fare e siamo riusciti ad imporre il nostro gioco. Era una partita molto difficile, ma la squadra ha lavorato molto bene”.

Coach Caliendo ha commentato: “C’è naturalmente un po’ di rammarico perché eravamo partiti bene e, al di là del vantaggio, stavamo giocando una buona pallavolo. Con il passare dei minuti abbiamo cominciato a fare qualche errore di troppo e con un vantaggio largo Perugia ha avuto la vita più facile. Peccato per il terzo set in cui non abbiamo opposto resistenza, ma soprattutto per il secondo e il quarto dove eravamo riusciti a chiudere lo svantaggio, ma non abbiamo completato la rimonta. Sicuramente le assenze hanno pesato molto nell’economia della partita perché nel corso del match non avevamo quasi nessuna soluzione alternativa. Sapevamo della situazione e le ragazze sono state brave a provarci fino alla fine, anche se ovviamente potevamo fare qualcosa di più. Dal punto di vista tecnico dobbiamo fare meno errori ed essere più incisivi in attacco, ma in vista dell’incontro di settimana prossima sono sicuro che anche il sostegno del pubblico di casa potrà aiutarci molto.”

LA CLASSIFICA – GIRONE B
Omag S.Giov. In Marignano 3; Bartoccini Gioiellerie Perugia 3; Canovi Coperture Nolo 2000 Sassuolo 3; Sigel Marsala 2; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio 1; Barricalla Cus Torino 0; Cuore Di Mamma Cutrofiano 0; Conad Olimpia Teodora Ravenna 0; Delta Informatica Trentino 0.

Sostieni Volleyball.it