EUROPEA 92 VIRGIN RADIO MILANO – RISO SCOTTI PAVIA 2-3
(23-25, 25-22, 25-17, 18-25, 13-15)
EUROPEA 92 VIRGIN RADIO MILANO: Krasteva  Krassimirova (L), Rosso 17, Sangiuliano 6, Stojkovic 5, Campanari 23, Fratoni 12, Orazi, Ginanneschi 9, Senkova 11. Non entrati Conte, Scilipoti. All. Napolitano Bruno.
RISO SCOTTI PAVIA: Rangelova Chitigoy 23, Borgogno 7, Terranova 13, Spinato 2, Alberti (L), Korcz, Agostinetto, Horvath 15, Caroli 11. Non entrati Poma, Manfredini, Bo. All. Milano Gianfranco.
ARBITRI: Silvano Valeriani, Sandro Costantini.
NOTE – Spettatori 700, incasso 600, durata set: 27′, 30′, 25′, 26′, 20′; tot: 128′.

MILANO – Terza sconfitta consecutiva, molti errori punto, un inizio difficile per i fantasmi della sconfitta contro Nocera Umbra, un tiebreak ancora una volta perso di due punti.

L’Europea92 Virgin Radio Milano esce sconfitta dalla prima sfida delle semifinali play off che vedono la squadra di Bruno Napolitano opposta alla Riso Scotti Pavia.

Dopo le due vittorie nelle regular season con un solo set lasciato alle avversarie, Sangiuliano e compagne cedono la prima partita della serie alle pavesi, più tranquille e soprattutto più costanti delle rossonere.
Con 32 errori punto l’Europea92 ha praticamente consegnato quasi un set e mezzo alle avversarie, meno contratte, più precise e attente in difesa e con il duo Chitigoy e Horvat risolutivo in attacco.

Per le milanesi ha pesato l’infortunio di Senkova, costretta a vedere la partita dalla panchina nel quarto set per uno stiramento ai muscoli addominali. Gettata nella mischia nel quinto set la boema ha fatto quello che ha potuto evidentemente però a mezzo servizio e senza più molto feeling sulla partita.

Diversi anche gli errori in battuta dell’Europea92, che insieme alla grande difesa della Riso Scotti, capace di tenere in volo palle impossibili, hanno fatto la differenza.

La cronaca della partita inizia con il solito sestetto per coach Napolitano che schiera Sangiuliano e Senkova sulla diagonale, Rosso e Campanari al centro, Gianneschi e Fratoni in banda, il libero è Krasteva. Pavia risponde con Caroli, Horvat, Spinato, Rangelova, Borgogno e Terranova.

In avvio la difesa delle rossonere non è efficace, Pavia passa spesso contro il muro a uno anche per il buon lavoro di Spinato in regia. La Riso Scotti trova punti in continuità con Rangelova (5-7) mentre Senkova non ingrana ed è poco incisiva dalla banda.

Il primo break è per le ospiti frutto di un bell’attacco dalla banda di Rangelova e di un successivo muro sull’attacco al centro di Campanari (7-10). L’Europea92 piazza il primo muro punto del match con Ginanneschi e torna a -1 (10-11), replicato da Caroli su Rosso per il nuovo allungo Riso Scotti che doppia con quattro punti di vantaggio la seconda boa del set con l’attacco vincente di Rangelova.

Entra Stojkovic per Senkova in battuta e Milano torna a fare punti (14-17), prima dell’errore di Fratoni sul contrattacco. Salta la ricezione delle rossonere e Napolitano deve chiamare timeout per arginare la fuga pavese (15-20). Sbaglia ancora Fratoni, Pavia attacca senza trovare resistenza e il set si chiude dopo l’estremo tentativo della Europea92 che annulla 3 palle set prima di cedere alla Riso Scotti (23-25) con la chiusura di Horvat.

Non cambia la musica nel secondo set, Milano fatica a mettere palla a terra contro una Riso Scotti precisa e puntuale in difesa. Le rossonere crescono però nella loro metà campo, alzando la percentuale di palle toccate a muro e recuperate entro i 9 metri. Spinato piazza l’ace del 8-10 Pavia con il conseguente timeout per l’Europea92. Sbaglia Caroli al centro e le rossonere raggiungono la parità a quota 12 subito ricacciate indietro da Terranova e compagne (12-15). L’Europea92 non da costanza alla sua rimonta viene imbrigliata dalle maglie del muro pavese e cede ancora sotto le bordate di Horvat e Rangelova, le difese di Terranova e Alberti. Lo spettacolo cresce nella parte finale del set. Senkova e Fratoni salgono in cattedra, Sangiuliano le cerca con continuità e Milano ottiene il 23-21 con un attacco della brasiliana sui 9 metri che conceda la replica con il muro punto che da alle rossonere tre palle set. La prima viene annullata dalla solita Horvat. Alla seconda chiamata passa Campanari con la fast del 25-22 per la ritrovata parità.

Parte davanti Milano, cresciuta a muro e più pericolosa in attacco. Fratoni consegna il punto del 8-7 per il primo timeout tecnico, seguito da tre muri punto consecutivi di Rachele Sangiuliano (12-7) subito emulata da Valeria Rosso per il miglior momento delle milanesi. L’ace di Valeria Rosso, cresciuta nel corso del set, precede il punto di Campanari in primo tempo (16-9). Milano diventa praticamente invalicabile a muro costringendo la Riso Scotti a diversi errori sotto pressione. E’ un monologo rossonero la parte conclusiva del set (20-10), segnata dagli attacchi di Fratoni e Campanari, dagli errori al servizio delle Riso Scotti. Si va 2-1 Milano con il 25-17 firmato da Stojkovic entrata al posto di Senkova, in panchina per uno stiramento agli addominali.

La boema non ce la fa e resta out. Con Stojkovic in campo l’Europea92 parte in salita. Pavia ritrova fiducia in attacco e meno ostacoli a muro. La serba scalda il braccio, Fratoni cresce in percentuale e tutta l’Europea92 dimostra grinta portandosi a casa un punto “fiume” chiuso dopo una difesa strepitosa di Rosso dal muro di Sangiuliano. La palleggiatrice dell’Europea92 mette la partita nella mani di Ginanneschi e Fratoni terminali designati per attacchi che però diventano un po’ scontati e prevedibili. E’ il momento di replicare al parziale Riso Scotti (11-14) sul turno al servizio di Terranova che manda ancora a segno Horvat. Le distrazioni e gli errori gratuiti di Milano lanciano le pavesi (12-16). Arriva il muro di Rangelova su Fratoni e Napolitano ferma il gioco (13-18). Campanari a muro e in attacco lascia qualche speranza di rimonta (16-19). Napolitano si gioca la carta Senkova. La boema entra, trova il punto a cui risponde Rangelova che piega il muro a due rossonero, e poi sbaglia la palla del +4 Riso Scotti. Campanari alterna errori ad attacchi punto, Pavia si lancia con il muro e conquista il tiebreak (25-19) grazie all’errore di Senkova e al solito attacco di Rangelova dal posto due.

Lo spettro del tiebreak perso contro Nocera Umbra aleggia sul Palalido. Provano a scacciarlo Fratoni, passando dalla banda, e Campanari con la solita ed efficace combinazione al centro (3-1). Milano si affida alla centrale laziale per restare avanti con l’ace del 6-3 e la battuta che consente l’attacco al centro di Rosso. Tre errori delle rossonere riportano in corsa la Riso Scotti (7-6) – uno su palla contestata – che pareggia dopo uno scambio lunghissimo finito in apnea da entrambi i sestetti. Dopo un break di 0-5 per le pavesi Milano torna a fare punto con Valeria Rosso con la solita fast in parallela ma non basta a fermare il buon momento della Riso Scotti, sospinta anche dal pubblico arrivato a Milano per seguire il match. Mani e fuori importantissimo di Senkova (9-10) prima dell’ingresso di Stojkovic che non morde al servizio. Il muro di Rangelova su Fratoni raffredda le possibilità di recupero dell’Europea92 (9-12). La partita però non è finita. L’errore di Rosso al servizio che finisce sulla linea (11-13) sembra spianare la strada alle pavesi riacciuffate dal doppio attacco di Fratoni (13-13).

La prima palla match è per Pavia frutto di un muro finito fuori di Ginanneschi. La Riso Scotti la sfrutta con Horvat che fissa il punteggio sul finale 13-15.

L’Europea92 Virgin Radio Milano tornerà a giocare martedì prossimo a Pavia contro la Riso Scotti per la seconda gara della semifinali play off 2007/08.