A2 Unipolsai: Girone Blu. Anticipi: Gioia del Colle – Ortona 3-0

311

Gioiella Micromilk Gioia del Colle – Sieco Service Ortona 3-0 (25-15, 25-18, 25-14) – Gioiella Micromilk Gioia del Colle: Marchiani 1, Joventino Venceslau 12, Erati 12, Cetrullo 18, Grassano 9, Luppi 5, De Santis (L), Casulli (L). N.E. Scopelliti, Link, Bernardi, Del Vecchio, Anselmo. All. Spinelli. Sieco Service Ortona: Lanci 0, Ogurcak 7, Menicali 0, Zanettin 13, Ottaviani 1, Simoni 4, Tartaglione 2, Sitti 0, Pesare (L), Zanini 0, Provvisiero (L). N.E. Bencz, Peda. All. Lanci. ARBITRI: Morgillo, Di Bari Pierpaolo. NOTE – durata set: 21′, 25′, 23′; tot: 69′.

GIOA DEL COLLE – Brutta sconfitta per la Sieco  che con una prestazione non proprio irresistibile rende le cose molto semplici ai padroni di casa di Gioia del Colle nell’anticipo della 6. giornata di A2 Unipolsai, Girone Blu.

Il muro dei padroni di casa è in stato di grazia, al contrario delle bocche da fuoco bianco-azzurre che hanno raggiunto soltanto il 28% di positività. Nunzio Lanci le prova un po’ tutte, alternando in campo Ottaviani e Tartaglione, Menicali e Zanini, Andrea Lanci e Sitti senza però riuscire a trovare l’antidoto ad una serata a dir poco stregata. Gli ortonesi tengono il campo soltanto nella prima metà del secondo set, per il resto è stato un monologo dei pugliesi, attenti in difesa, efficaci a muro ed inarrestabili in attacco. Non ha potuto fare molto, dunque, quella che forse è la peggior Impavida di questa stagione contro una Gioiella Micromilk Gioia del Colle che per l’intensità di gioco messa in campo oggi, merita senza dubbio di ambire alla Poule Promozione.

SESTETTI – Padroni di casa che schierano Marchiani in cabina di regia, Cetrullo opposto, Luppi ed Erati al centro, Joventino e Grassano di banda e Casulli nel ruolo di libero. Sestetto ortonese che vede invece Andrea Lanci al palleggio e Zanettin opposto. Al centro giocano Simoni e Menicali mentre la banda è affidata ad Ogurčák e Ottaviani. Sieco che ancora una volta si affida al doppio Libero con Provvisiero per la ricezione e Pesare per la difesa.

LA GARA – Si parte con il servizio impavido ma il primo punto è dei padroni di casa. Out il primo tempo di Menicali. Gioia del Colle prende il primo punto break e va a +2: 5-3. La parità è subito ristabilita dal muro di Simoni 5-5. Ancora +2 per la Gioiella con Cetrullo che centra l’incrocio delle righe 8-6. Problemi in ricezione per gli ortonesi, il servizio di Luppi torna subito giocabile per Gioia del Colle che trasforma il punto del 14-8. Il Video-Check corregge l’arbitro e il punto è ancora dei padroni di casa 17-9. Sul 18-10 Tartaglione entra in campo per Ottaviani. 19-11 e Mister Lanci chiama il suo secondo tempo, l’ultimo a disposizione per questo parziale. Quando il tabellone elettronico segna 22-14 doppio cambio per Ortona, in campo Zanini ed Sitti per Menicali e Lanci. Ogurčák murato da Erati e sul 24-14 arriva la prima palla set, subito annullata da Ortona. L’ex Leano Cetrullo chiude la pratica del primo set: 25-15

Per il secondo set la Sieco torna in campo con Tartaglione e Zanini al posto di Ottaviani e Menicali. Ogurčák porta in vantaggio i suoi per la prima volta 1-2. La Sieco scappa avanti 1-4 grazie ad una prodezza di Zanettin e coach Spinelli ferma il gioco. Out il servizio di Joventino 4-6. Arriva il pareggio con Luppi che legge bene la Pipe di Ogurčák: 7-7. Cetrullo ribalta la situazione in campo e la Gioiella è in vantaggio 11-10. Un potente servizio di Zanettin costringe all’errore la ricezione dei padroni di casa e Ortona torna in vantaggio 13-14. Ancora difficoltà in ricezione per Ortona, “ace sporco” per Gioia del Colle, poi un muro di Marchiani e Gioia del colle dapprima pareggia i conti e poi va in vantaggio: 17-16. Time Out di Lanci. Parziale di cinque punti a zero per Gioia Del Colle che scappa via anche in questo secondo set 19-16 e torna in campo Ottaviani per Tartaglione. Cetrullo è implacabile, prestazione super per lo schiacciatore abruzzese che con cinque punti consecutivi chiude i conti anche per questo parziale 25-18

Terzo set che vede in campo ancora Tartaglione per Ottaviani ma con il ritorno di Menicali al posto di Zanini. Gioia del Colle parte così come aveva terminato il precedente parziale: forte. Passa poco che Nunzio Lanci è costretto al time out quando il punteggio è 4-1 per i padroni di casa. Anche Ogurčák è sotto tono, fuori la sua diagonale 7-1. Break ortonese che fa tre punti a zero 7-4 e time-out chiamato da Mister Spinelli. Nunzio Lanci si gioca la carta Ottaviani, che rimpiazza Tartaglione 11-4. Punto dalla seconda linea di Joventino 13-6. Ace di Erati e Gioia prende il largo 15-6. Invasione a muro fischiata a Ogurčák 17-8. 23-12 e Gioia del colle al servizio con Erati. Sbaglia il servizio Zanettin che regala il primo match point ai pugliesi 24-13. Ultimo punto che arriva addirittura da un cartellino rosso rimediato da Michele Simoni. Punto a Gioia del colle che vince set e partita 25-13.

 

Sostieni Volleyball.it