A2 Unipolsai: Siena conquista la Superlega. 3-1 a Spoleto in gara 3

Emma Villas Siena-Monini Spoleto 3-1 (25-19, 12-25, 27-25, 25-20)
Emma Villas Siena: Fabroni 1, Fedrizzi 19, Spadavecchia 6, Van Dijk 15, Vedovotto 19, Melo 4, Pochini (L), Giovi (L), Braga 2, Boswinkel 0, Bargi 0. N.E. Graziani, Di Tommaso. All. Cichello.
Monini Spoleto: Corvetta 1, Bertoli 12, Zamagni 12, Raic 17, Mariano 12, Van Berkel 7, Di Renzo (L), Bari (L), Costanzi 0, Galliani 2, Cubito 0. N.E. Agostini, Katalan, Segoni. All. Monti.
ARBITRI: Spinnicchia, Luciani.
NOTE – durata set: 24′, 21′, 37′, 32′; tot: 114′

SIENA – L’Emma Villas Siena vince con il massimo scarto la Serie di Finale Play Off Promozione e raggiunge la SuperLega UnipolSai 2018/19 dopo tre stagioni in Serie A2. In gara 3 davanti ai 3500 spettatori del PalaEstra gli uomini di Cichello chiudono 3-1, dopo aver superato al tie break nelle due precedenti sfide una coriacea Monini Spoleto. I toscani, terzi al termine del Girone Bianco della Regular Season e poi quinti in classifica nella Pool A della seconda fase, in questi Play Off Promozione hanno sbaragliato col massimo scarto tutte le avversarie, comprese Tuscania nei Quarti e Gioia del Colle In Semifinale.

Giocatori e staff al termine dell’incontro sono stati premiati con le medaglie, consegnate da Massimo D’Onofrio, Vice Presidente Lega Pallavolo Serie A, e Giuseppe Manfredi, Vice Presidente Fipav. Massimo Righi, Amministratore Delegato Lega Pallavolo Serie A, ha consegnato infine nelle mani del capitano Marco Fabroni il premio riconoscimento per la promozione.
Terminano invece qui i sogni di SuperLega della Monini Spoleto, da gennaio a guida Luca Monti, fermata nuovamente ad un passo dalla massima serie dopo la cavalcata dello scorso anno in una splendida serie di Finale persa al tie break in gara 5 contro la neo promossa BCC Castellana Grotte. Gli umbri, dopo aver chiuso in quarta posizione il Girone Blu e poi settimi la Pool A della seconda Fase, in questi Play Off Promozione hanno dato spettacolo, superando prima Alessano nei Preliminari, quindi Santa Croce e Bergamo nei Quarti e Semifinali. Infine lo scoglio Siena, nella scorsa stagione eliminata dalla corsa promozione in Semifinale proprio da Spoleto.
LA PARTITA
SESTETTI –  Coach Juan Manuel Cichello opta per questo sestetto per la Emma Villas Siena: Marco Fabroni è in cabina di regia, Van Dijk in posto 2, in posto 4 ci sono Fedrizzi e Vedovotto, al centro agiscono Spadavecchia e Melo, in seconda linea a difendere c’è Andrea Giovi. Spoleto risponde con Corvetta al palleggio, Ivan Raic a chiudere la diagonale palleggiatore-opposto, gli schiacciatori titolari sono Bertoli e Mariano, al centro Van Berkel e Zamagni, il libero titolare è Di Renzo.
Primo set – Si comincia con Filippo Vedovotto a segno con il tocco del muro avversario e con Fabroni che mette immediatamente a segno un ace, il 3-0 di parziale biancoblu arriva con il mani e fuori di Michele Fedrizzi. Il primo acuto spoletino è opera di Romolo Mariano, poi è Vedovotto a timbrare il 4-1. Si scatena Kay Van Dijk che inizia a martellare e quando anche con astuzia realizza il 10-5 porta il coach della Monini Luca Monti a chiedere il time out per parlare con i suoi giocatori. Ma appena rientrati in campo ci pensa Fedrizzi con una diagonale ad allargare ancora di più il divario (11-5). La pipe di Vedovotto vale un altro punto break, ed è 12-5. Bertoli inizia ad accendersi e trova i primi preziosi punti per la Monini. Il quinto punto personale dell’opposto olandese Kay Van Dijk, ottimamente servito da capitan Marco Fabroni, vale il diciassettesimo punto per la Emma Villas in questo set (17-12). Al centro Lukas Van Berkel rintuzza lo svantaggio (17-13). Spoleto non sta trovando continuità al servizio, sono già 3 gli errori in battuta per gli umbri. Fedrizzi è “on fire” e mette a segno splendidamente una schiacciata sulla parallela. Quando Bertoli si trova la strada sbarrata da Vincenzo Spadavecchia ed il tabellone segna il punteggio di 21-15 il coach della Monini Luca Monti chiama un altro time out. Si torna rapidamente in campo, e Fedrizzi continua con un’ottima carica agonistica con la quale realizza punti di pregevole fattura. La veloce finalizzata da Spadavecchia vale il 23-17, di Vedovotto il punto che vale il set point, ed è ancora lo schiacciatore nato a San Donà di Piave a far terminare il parziale (25-19).
Sono già 6 i punti a testa per Filippo Vedovotto e per Michele Fedrizzi, 5 invece quelli dell’olandese Van Dijk. Siena ha attaccato nel primo parziale con l’87%, mentre la positività in ricezione è stata del 50%.
Secondo set La Monini risponde immediatamente e parte alla grande con un 1-5 in proprio favore. Van Dijk viene murato da Van Berkel è l’1-7. Coach Cichello inserisce Hidde Boswinkel al posto di Van Dijk. Ma nell’azione seguente anche Fedrizzi viene murato dalla Monini che sta disputando un eccellente inizio di secondo parziale. Pure Boswinkel viene murato, questa volta da Matteo Bertoli, ed è 2-10. Spoleto continua con l’ottima prova a muro (4 in questo set), anche Alisson Melo ne rimane vittima. L’invasione di Vedovotto porta al 4-14, che diventa 4-15 con il bel pallonetto finalizzato da Bertoli. La parallela di Mariano vale il 6-17, Spadavecchia porta alcuni punti in casa biancoblu ma non bastano perché il divario è ancora ampio. Bravo Corvetta che con un tocco di seconda che elude il muro senese dà nuovamente undici punti di vantaggio ai suoi (9-20). Bertoli mette a segno un ace, Siena commette alcuni errori di troppo. Con la schiacciata out di Van Dijk si arriva al set point per Spoleto (11-24). Di Romolo Mariano il punto numero 25 che fa terminare il secondo set (12-25).

 

Terzo set Si riparte e c’è ancora la Monini avanti, Siena però stavolta reagisce subito con un muro di Van Dijk e con buone giocate delle bande Fedrizzi e Vedovotto. Si procede con la Monini che mantiene la testa avanti, la Emma Villas insegue. Fedrizzi piega le mani al libero Di Renzo che non riesce a difendere su un bolide dell’ex Padova. Ma la Monini trova altri due punti break con il turno in battuta di Romolo Mariano. Siena finalmente mette a segno una battuta vincente, l’autore è Michele Fedrizzi.  Entrano Roby Braga e Federico Bargi mentre nella Monini Spoleto c’è Bari nel ruolo di libero. I padroni di casa impattano con il muro di Pippo Vedovotto (13-13). Sul 15-15 gli ospiti piazzano però un minibreak che li porta fino al 15-18, con un parziale aperto da Zamagni e chiuso dal pallonetto di Raic e con in mezzo tante buone difese da parte degli ospiti. Roby Braga schiaccia a terra la veloce del 17-19, ma la parallela di Ivan Raic è pesante: l’opposto nato a Sarajevo ma con nazionalità croata non fallisce e riporta la Monini avanti di tre lunghezze (17-20). L’esperienza di Roby Braga si fa sentire con una splendida murata del centrale biancoblu che avvicina enormemente la Emma Villas (19-20). La battuta di Fedrizzi vale la parità (20-20). Vedovotto sale in cattedra nel momento giusto, con due punti meravigliosi (il secondo è propiziato dal servizio di Braga) consente a Siena di rimettere la testa avanti (22-21). Ma è qui che la Monini effettua un altro scatto in avanti: gli ospiti non sfruttano però due set point e con l’errore al centro di Matteo Zamagni si va ai vantaggi (24-24). Kay Van Dijk ribalta tutto e dà il primo set point di questo parziale a Siena. E’ un punto che pesa moltissimo.

Molto utile il servizio di Filippo Pochini, il primo set point è subito sfruttato grazie al muro-punto di Alisson Melo (27-25). Siena ha alzato la percentuale della ricezione: 60% di positività nel terzo set.

Quarto set  – Fedrizzi si scatena. Tre ace di fila per lo schiacciatore che è stato protagonista di una stagione meravigliosa sembrano indirizzare il parziale (8-5) ma dai nove metri va a segno dall’altra parte del campo con l’aiuto del nastro Lukas Van Berkel. La Monini si aggrappa a Raic che adesso finalizza due azioni importantissime nel computo della sfida (10-8). La combinazione Fabroni-Vedovotto porta altri due punti in dote ai biancoblu (12-10). L’errore di Bertoli dà due punti di vantaggio a Siena (15-13). Vedovotto non trema ma gli risponde Mariano con egual moneta. I due punti di Fedrizzi avvicinano al traguardo, così come l’errore di Raic (19-15). Di Melo il punto numero 20. Out l’attacco di Matteo Bertoli (21-15). Di Kay Van Dijk il punto numero 23 (23-18). Infortunio per Raic sul 23-19. Galliani dà il match point sfruttato da Fedrizzi. Siena è in Superlega.

Sostieni Volleyball.it