A3, Aci Castello: Altri due arrivi per chiudere il sestetto

Cesare Gradi

ACI CASTELLO – Uno schiacciatore di lunga esperienza, Cesare Gradi, e un centrale, Antonio Smiriglia. Dopo Zappoli, Lucconi, Frumuselu e Cottarelli sono gli ultimi due innesti che  vestiranno la maglia blu-oro per la stagione 2021-2022. Altri due veri e propri colpi di mercato realizzati grazie al lavoro del diesse Piero D’Angelo, che sin qui ha piazzato nomi di rilievo nel panorama volleistico di Serie A3.

Gradi. La Sistemia Saturnia si era messa sulle tracce di un posto 4 da settimane: il proficuo lavoro del diesse Piero D’Angelo ha consentito l’approdo nel club di Aci Castello dello schiacciatore, romano di origine, classe ’88, che vanta quasi trecento presenze tra A1, A2 e A3. Alcune di queste timbrate proprio a Catania con la Elios Messaggerie in A2 nella stagione 2018-2019 che hanno seguito le esperienze di Castellana Grotte, Siena e Sora. Nelle ultime due annate ha centrato i playoff di A3 con Sabaudia e Tuscania. Tre le stagioni in massima serie con S.Giustino nel 2012-2013 e da giovane con Perugia. C’è anche un passato in B1 con Aversa, Bergamo, Corigliano, Biella, Chieti, Brolo, Spoleto e Trasimeno.

Smiriglia. Proveniente da Parma, dove ha raggiunto i playoff in B, l’atleta di Corigliano Calabro lega il suo passato alla A2 con Siena nel 2019-2020 – dove è stato compagno di squadra di un altro dei nuovi ovvero Manuele Lucconi – e Taviano nelle due stagioni precedenti. Inizi carriera con la squadra della sua città e col Taverna. Poi la fase di maturità col Cosenza dove conquista la B2 e vince la coppa regionale. Da neopromosso in B1 chiude questa lunga esperienza di ben sette stagioni per poi trasferirsi a Grosseto, sempre in B1, per un biennio, ponendo le basi verso la consacrazione in Serie A2.

Si completa così un roster dalle grandi potenzialità in vista della nuova A3, al termine di questa ampia e intensa fase di costruzione dell’organico che sarà alla guida di Coach Waldo Kantor.

Sta nascendo una squadra competitiva. Conosco molti di questi ragazzi, sono dei gran lottatori – così Cesare Gradi all’atto dell’ufficializzazione – . Servirà molta determinazione in un campionato di A3 che ha alzato i valori rispetto alle precedenti edizioni. Aspettative per la nuova stagione: sarà già importante la presenza il pubblico e la gente che verrà a sostenerci, poi, senza troppo sbilanciarsi, credo che stia prendendo corpo un progetto di caratura che mira a raggiungere grandi obiettivi”.

Risalgo di categoria e di questo ne sono molto felice. Come il fatto che troverò atleti, di mia conoscenza Frumuselu e Lucconi con cui ho condiviso la stanza ai tempi di Siena, dalla profonda conoscenza del torneo da affrontare – ci dice Antonio Smiriglia -. Appena si è presentata l’occasione di venire alla Saturnia ho accettato di buon grado. Non parlo di solito di obiettivi: mi auguro che si formi un bel gruppo e l’alchimia in campo, poi parleranno i risultati. E’ stata dura senza pubblico, adesso il ritorno della gente sugli spalti sarà sicuramente emozionante”.

Sostieni Volleyball.it