Accadde Oggi: 7/1/1996 Posthuma e i suoi 13 muri da record

L'olandese stabilisce un primato assoluto tutt'ora imbattuto

901
7/1/1996 Jan Posthuma 13 muri in una gara di A1

Il 7 gennaio 1996 si disputò la quarta giornata di ritorno della Regular Season di Serie A1 1995/1996. Si affrontarono la Gabeca Montichiari di Andrea Anastasi, al primo anno da allenatore nel massimo campionato, e la MTA Padova di Yuri Sapega. La partita fu molto combattuta e dopo 2 ore e 35 minuti vide la vittoria dei veneti per 2-3 (13-15, 16-14, 13-15, 15-11, 10-15). Pasinato per i padroni di casa e Klimkin per gli ospiti conclusero rispettivamente con 50 e 49 punti realizzati.

Fu tuttavia la prestazione di Jan Posthuma ad entrare nel libro dei record. Il centrale olandese era alla sua settima stagione di Serie A1, la quinta con la maglia di Montichiari. Prima di quell’incontro aveva già disputato 163 partite di Regular Season realizzando 787 muri che facevano di lui il miglior muratore del campionato nel periodo (Lucchetta 2° a 618, ma 9 partite in meno).

Quel 7 gennaio contro Padova Posthuma stabilì il nuovo record di muri vincenti realizzati in un’unica gara per le partite con i set a 15. Ne mise a segno 13, superando il precedente primato di 12 che già deteneva in coabitazione con Baldi, Hovland e Lucchetta.

Complice il passaggio al sistema di punteggio del rally point system, la prestazione di Posthuma non venne mai superata. Fu però eguagliata nella stagione 1997/1998 quando un Alessandro Fei non ancora ventenne impiegò solo 4 set per mettere a segno 13 muri in Padova-Napoli 3-1.

Il tabellino dell’incontro: 7/1/1996 Gabeca Montichiari-MTA Padova 2-3

Sostieni Volleyball.it