Aci Castello: Mister Kantor dall’Argentina, “L’obiettivo è l’A2”

160
Waldo Kantor

ACI CASTELLO – Ad una settimana dall’ultimo annuncio e in attesa di nuovi rinforzi in casa Saturnia Volley coach Waldo Kantor dall’Argentina guarda alla squadra già configurata e con la quale disputerà il prossimo campionato di Serie A3 Credem Banca e dice senza alcun dubbio: “Sono molto contento, stiamo costruendo un roster equilibrato e molto forte in attacco, con alcune scommesse sui giocatori che so che vinceremo”. 

Per Kantor si comincia con la scommessa Vaskelis che da opposto andrà a prestare la potenza del suo braccio in posto 4, Casaro che da opposto nel Lecce aveva messo in difficoltà i siciliani in tutte le partite disputate e che adesso sarà a servizio della Saturnia, Jeroncic centrale giovane in piena esplosione, Fabroni che con la sua esperienza saprà fare tesoro di un mix di giocatori già rodati e di giovani promesse, Tasholli cresciuto alla scuola della pallavolo padovana pronto a rafforzare la squadra, Fichera che porterà il suo supporto in regia. E poi le conferme dello scorso anno a cominciare da Zito, una pedina che Kantor considera fondamentale per la prossima stagione: “Ci da sicurezza a livello psicologico e tecnico, sa parlare con i suoi compagni, è un giocatore bravo e sopra il livello della categoria”.
E ancora Frumuselu, esploso nella scorsa stagione e pronto a crescere, Smiriglia che fa credere a Kantor che la lotta per i titolari al centro sarà fino alla fine, Battaglia con le sue ottime prestazioni Maccarrone che a soli 17 anni ha debuttato in A3 portando la squadra ad un 3-0.
“Dovremo lottare per salire – dice Kantor senza esitazioni – se l’anno scorso non avrei detto che saremmo potuti arrivare fino in fondo ai play-off adesso sappiamo tutti che la squadra della passata stagione ha posto un’asticella molto alta e dovremo essere all’altezza. Del resto l’obiettivo societario è l’A2 e noi lavoreremo per quello”.
Il rientro di Kantor a Catania è previsto per agosto quando inizieranno gli allenamenti, per lui quello appena passato è stato sicuramente un anno da incorniciare e di quello che è successo salva i anche i momenti più bui: “Nel girone di ritorno siamo stati la squadra più vincente, venivamo da una serie di sconfitte dalle quali non riuscivamo ad uscire, eppure è stato in quel momento che abbiamo avuto una fortissima ripartenza, la squadra ha girato bene e quel momento per me è da ricordare con grande soddisfazione”. 

Sostieni Volleyball.it