Allenamento: Derby toscano tra Calci e Santa Croce

CALCI – L’allenamento congiunto tra Peimar Volley e Lupi S.Croce, A2 Credem Banca, si è concluso con la squadra di casa a segno nel primo, secondo, e quarto set disputati; ai Lupi è andato il terzo, chiuso ai vantaggi dopo un testa a testa appassionante. Coach Gulinelli ha mescolato le carte, a più riprese, dando spazio e rotazione a tutti i componenti della rosa, ottenendo risposte convincenti, in termini di rendimento e atteggiamento.

Prima frazione con Coscione e Argenta in diagonale, Fedrizzi e Sideri laterali, Barone e Razzetto al centro, Tosi libero. Set di sofferenza, quasi sempre “sotto” nel punteggio: brava la squadra a non mollare un centimetro e a ribaltare un 17-21 di parziale nel 25-23 finale.

Secondo set, stessa formazione iniziale, ma partenza diversa: tutto gira nel migliore dei modi, e la contesa si chiude sul 25-17.

Terza frazione, e piccola rivoluzione: dentro Lecat, in coppia con Fedrizzi, diagonale palleggiatore-opposto confermata, spazio a Mosca accanto ad un Razzetto protagonista in campo per l’intero match. Questa volta sono i ragazzi Peimar a sciupare un piccolo vantaggio, in una lotta serrata ed equilibrata si ritrovano anche in vantaggio, sul finale, ma non riescono a chiudere e vengono beffati ai vantaggi (26-28).

Nel quarto set coach Gulinelli decide di dare fiducia a chi in questo momento sta giocando meno, e schiera uno starting six giovane ma estremamente motivato: in regia si vede Ciulli, opposto Zanettin, centrali Mosca e Razzetto, laterali Lecat e Nicotra, libero De Muro.

La linea verde convince: Peimar Volley sempre avanti fino al 25-19, per un 3-1 finale che conta assai poco, trattandosi di un allenamento, ma fa sempre morale e contribuisce ad alimentare la necessaria autostima. Top scorer, a questo giro, Argenta, con 17 punti realizzati nei tre set giocati.

Il vice-allenatore Riccardo Grassini, al termine della seduta: “Siamo andati bene, anche meglio, a mio avviso, rispetto alle ultime uscite del torneo di Vibo Valentia. Tutti i ragazzi impiegati hanno dato tutto, offrendo un rendimento convincente e mostrando un’intesa sempre più in crescita. Il risultato finale, la vittoria, ci gratifica, pur trattandosi di un allenamento, perché Santa Croce è una squadra ambiziosa e con una rosa importante, e noi abbiamo bisogno di crescere, anche a livello di fiducia, visto il tenore dei primi due impegni di regular season, con Siena e Bergamo”.

Sostieni Volleyball.it