CONEGLIANO-STOCCARDA 1-3  (22-25, 25-16, 18-25,21-25 )
CONEGLIANO: Vasilantonaki 1, Fiorin 9, Ozsoy 18, Nikolova 12, Nicoletti 4, Furlasn 5, Barazza 9, Katic 3, Boscoscuro, Barcellini ne. All. Negro
Allianz Stoccarda: Malevic, Wilk, Renkema 15, Sandor 7, Meyers 14, Harms 6, Tomazela 8, Lindow 6, Jovy 3, Hindriksen 2, Papafotiou. All. Hernandez
Durata set: 24′, 23′, 23′, 25′. tot. 1’35”

CONEGLIANO – Settimana internazionale per Conegliano: martedì la presentazione di Ozsoy, tornata con Nikolova dai Mondiali, oggi prima amichevole con le tedesche dello Stoccarda, sabato e domenica (ore 18.00, porte aperte) altre due amichevoli con le cinesi del Tt, e proprio domenica al Palaverde la presentazione delle due campionesse del Mondo, le statunitensi Adams e Glass. 

Dopo due giorni di allenamenti con la squadra, bella occasione oggi per coach Nicola Negro, poter far giocare subito con la squadra le neo arrivate Neriman Ozsoy e Emy Nikolova nell’amichevole con Stoccarda, in tournée in Italia. 

Il match con Stoccarda inizia con Katic al palleggio, opposto Nikolova, schiacciatrici capitan Fiorin e Ozsoy, al centro Barazza e Furlan, libero Boscoscuro.

Partenza equilibrata con leggera prevalenza delle gialloblu’: 14-12 a metà set con Jenny Barazza in grande spolvero (7 punti nel set), poi break delle agguerrite tedesche fino al 14-17. L’attacco pesante dell’Imoco (potentissima Ozsoy, solita tagliente Nikolova) riavvicina le padrone di casa fino al 21-23, rimonta sfiorata da Ozsoy che sul -1 manda fuori di un millimetro il pallone del pari. Poi da 22-23 lo Stoccarda è bravo e fortunato a chiudere 22-25.

Nel secondo set migliora la ricezione e l’Imoco nizia alla grande con Fiorin che si aggiunge a Ozsoy e Nikolova, in aggiunta pennellate d’autore di Jenny Barazza (7-4). Cresce il ritmo e aumenta la difesa, le Pantere allungano 13-9. 
Poi qualche comprensibile errore, figlio anche di una squadra che si allena insieme solo da due giorni con i nuovi innesti, consente alle ottime tedesche di tornare sotto (14-14). Ma le Pantere diventano leonesse e riprendono a martellare pesante con Nikolova e con i muri di Elena Furlan, sempre più a suo agio a questi livelli. La partita è molto bella, intensità da campionato e un’Imoco da battaglia che spinge ancora e aumenta il divario. Bel turno di battuta di Anthi Vasilantonaki, che entra dalla panchina e mette pressione. Nonostante la buona resistenza delle tedesche, brave in difesa, le ragazze di casa si impongono 16-25.

Terzo set con bella partenza della squadra di coach Negro, che va avanti 7-4, poi lo Stoccarda cresce molto e pian piano aggancia e sorpassa Conegliano, grazie al muro e a qualche errore della squadra di casa. Il set è compromesso con le tedesche che in fiducia portano a casa il terzo set 18-25.

Quarto set con Stoccarda ancora bene in palla all’inizio (0-2, 5-7), con Anna Nicoletti in campo al posto di Nikolova. La gara si mantiene equilibrata e intensa, scambi luinghi, difese impegnatissime. C’e’ in campo anche una buona Vasilantonaki per capitan Fiorin, sul 10-13 per le ospiti, mentre Katic soffre una ricezione di casa in alcuni momenti non impeccabile. Congliano però non ci sta a far scappare via facilmente Tomazela e compagne, e con le bombe di Ozsoy (18 punti, 41 attacchi con un buon 44%) risale a -1 sul 18-19. Ma il gioco non è ancora ovviamente fluido e si soffre ancora (18-21) alternando grandi giocate ad errori tipici da precampionato. Si chiude 21-25 per Stoccarda con un errore in battuta di Katic.