Asiatici per Club F.: Il Supreme Chonburi soffre, ma fa il bis. Kongyot MVP

256
Secondo titolo di Campione d'Asia per Club per il Supreme Chonburi

OSKEMEN – Dopo una maratona di quasi 2 ore e 30 minuti il Supreme Chonburi si conferma Campione d’Asia per Club (secondo titolo consecutivo e complessivo) e stacca il pass per il Mondiale per Club 2019 (quello per il 2018 lo aveva ottenuto vincendo nel 2017).
37377448_2279295088763633_2765233291014438912_o

LA FINALE
La formazione thailandese, colpita a freddo da Nanami Hirose sulla P1 in avvio di 1° set (0-4), gioca un primo set disastroso (13-25), ma dal 2° set coach Srisamutnak cambia la formazione con l’inserimento di Chatchu-On Moksri in banda, Ajcharaporn Kongyot spostata ad opposta e Fatou Diouck in panchina e la musica cambia: il Supreme Chonburi piazza l’allungo decisivo dopo il 15-15 nel 2° set (chiuso 25-21) e dopo il 16-16 nel 3° set (chiuso sul 25-18). Il quarto set sembra una formalità con Nootsara Tomkom e compagne che volano in scioltezza sino al 19-11 ed invece succede l’incredibile con un clamoroso black-out di 13 punti consecutivi con le giapponese che difendono di tutto e finalizzano con l’ottima Nanami Hirose.
Il NEC Red Rockets però non sfrutta il momento e regala 3 errori in avvio di tie-break (3-0). Le giapponesi tornano sotto, ma Moksri le ricaccia indietro: doppio muro (8-5, 9-5) e poi il contrattacco del 13-9 che sembra il colpo del ko. Invece non è finita perché Kongyot si fa murare 2 volte (13-11 e poi 14-14 dopo un altro match point fallito sul 14-12) e si va ai vantaggi. Qui decidono il muro di Kongyot su Hirose ed un contrattacco di Apinyapong: 16-14.
37390706_2279094912116984_3811005248600801280_n

LE FINALINE
Il bronzo va allo Jiangsu che resiste alla rimonta delle padrone di casa dopo aver sprecato un vantaggio di 10-5 nel 3° set mentre il Garuda VC vince il match per il 5° posto ed il VTV Binh Dien Long An quello per il 7° posto.

Risultati 18 luglio
Finale 7°-8° posto
CMFC (Tpe) – VTV Binh Dien Long An (Vie) 0-3 (19-25, 22-25, 16-25)
Top Scorer: Chen Tzu-Ya 11, Chiu Ya-Hui 9, Wu Wei-Hua 7; Nguyen Thi Ngoc Hoa 18, Tran Thi Thanh Thuy 16, Duong Thi Hen 11.

Finale 5°-6° posto
Paykan Tehran (Iri) – Garuda VC (Ina) 0-3 (25-27, 18-25, 19-25)
Top Scorer: Borhani 11, Dargazani 7, Rahmani 7, Kadkhoda 7; Aprilia Santini Manganang 23, Amasya Angraini Manganang 8, Amalia Fajrina Nabila 6, Siti Nurfadhilah 6.

Finale 3°-4° posto
Jiangsu (Cin) – Altay (Kaz) 3-2 (25-20, 25-23, 21-25, 17-25, 15-12)
Jiangsu: Wu Han 16, Rong Wanqianbai 5, Yang Wenjin 18, Zhou Xinyi 24, Xu Ruoya 14, Wang Chenyue 9, Zang Qianqian (L); Wang Yuqi 0, Wei Yuxin 0. Non entrate: Bo Jie, Chen Yixuan. All: Cai Bin.
Altay: Anarkulova 15, Akilova 3, Sharshakova 12, Drobyshevskaya 19, Anikonova 8, Yunieska Robles Batista 9, Sadykova (L); Fendrikova (L), Heloiza Pereira 3, Sarsenbayeva 0, Aizharikova 0, Khabibullina 2. Non entrate: Ishimtseva, Bogdashkina. All: Panchenko.

Finale 1°-2° posto
Supreme Chonburi (Tha) – Nec Red Rockets (Jpn) 3-2 (13-25, 25-21, 25-18, 20-25, 16-14)
Supreme Chonburi: Thinkaow 8, Sandbothe 1, Apinyapong 4, Tomkom 5, Kongyot 21, Diouck 2, Pannoy (L); Pairoj (L), Srithong 0, Sittisad 0, Moksri 21, Piampongsan 0, Nuanjam 2. Non entrata: Kamart. All: Srisamutnak.
Nec Red Rockets: Ueno 12, Yanagita 15, Hirose 31, Yamauchi 16, Tsukada 1, Yamada 4, Iwasaki (L); Yamaguchi 0, Aratani 5. Non entrate: Ono, Okuyama, Shinohara, Kojima (L). All: Kaneko.

Dream Team
Prima miglior schiacciatrice: Ajcharaporn Kongyot (Supreme Chonburi)
Seconda miglior schiacciatrice: Olga Drobyshevskaya (Altay)
Miglior prima centrale: Natalia Sharshakova (Altay)
Miglior seconda centrale: Chenyue Wang (Jiangsu)
Miglior opposta: Nanami Hirose (NEC Red Rockets)
Miglior palleggiatrice: Wanqianbai Rong (Jiangsu)
Miglior libero: Sayaka Iwasaki (NEC Red Rockets)
MVP: Ajcharaporn Kongyot (Supreme Chonburi)

Ajcharaporn Kongyot con il doppio premio individuale
Ajcharaporn Kongyot con il doppio premio individuale

Sostieni Volleyball.it