Attività internazionale: La FIVB incontra i giocatori su planning e futuro

Papi, Christenson, Tillie, Giba (Commissione Giocatori FIVB), Bruno e Zaytsev
Papi, Christenson, Tillie, Giba (Commissione Giocatori FIVB), Bruno e Zaytsev

BOLOGNA – Alcuni dei giocatori più rappresentativi del volley internazionale di stanza in Italia (tra questi lo statunitense Christenson e l’azzurro Zaytsev, il brasiliano Bruninho e il francese Tillie) hanno ottenuto ieri un incontro con i vertici della FIVB (assente Ary Graça) al Novotel di Bologna alla presenza anche di dirigenti in rappresentanza della Lega Pallavolo Serie A e dirigenti Fipav.

Dopo che le promesse di un anno fa della FIVB ai giocatori  sono state di fatto disattese nel momento di ridisegnare il planning 2019 con VNL, qualificazioni olimpiche, tornei continentale e, addirittura, la World Cup, a fronte di una lettera firmata da 27 atleti di livello internazionale mandata in FIVB 20 giorni fa e del diniego degli stessi atleti a partecipare ad una serie di shooting per la realizzazione di video e foto promozionali per la VNL 2019, la federvolley mondiale ha concesso l’incontro.

All’ordine del giorno una discussione sul ricco ed eccessivo calendario internazionale. Planning e obblighi (e programmi) che hanno ispirato la prima edizione della VNL, manifestazione che ha fortemente pesato sui giocatori di tutte le nazionali costretti a veri tour de force senza possibilità di riposo e rispetto della salute.

Sostieni Volleyball.it