José Casanova ed Emilio Spirito testano lo score sheet a Lucerna
LUCERNA – Anche nel beach volley arriva il referto elettronico.

La FIVB ha proseguito i test nell’Open di Lucerna dopo che lo score sheet è stato testato in tornei europei.

“Il test iniziale dello score sheet è iniziato alcune settimane fa ad un evento confederazione europea” – ha detto Joep Van Iersel, Supervisore Tecnico FIVB del Lucerna Oper. “L’obiettivo è quello di completare il test entro la metà di giugno per avere una scheda di valutazione dello score sheet per l’inizio dei Campionati del Mondo in Olanda”.

José Casanova, Commissario arbitrale del beach volley FIVB: “In collaborazione con le tutte le confederazioni FIVB, stiamo lavorando duramente al fine di uniformare le procedure per migliorare la gestione di tutte le partite a tutti gli eventi del beach volley”

“Per il beach volley l’utilizzo dello score sheet è un importante passo”, ha dichiarato Emilio Spirito, titolare della Data Project. “Lo score sheet nel beach volley permette un continuo controllo di una partita di beach volley con immediata verifica e comunicazione finale del risultato”

Score Sheet nel beach volley
Spirito e il suo staff stanno lavorando a stretto contatto con i funzionari FIVB e CEV per uno score sheet pronto per il Mondiale 2015 in programma dal 26 giugno al 5 luglio in Olanda.

“Il fondatore di Data Project, Emilio Spirito e la sua azienda hanno acquisito credibilità internazionale”, ha detto Van Iersel. “Il loro lavoro nello sviluppo di software leader del settore è stato impressionante negli ultimi 10 anni”.

“Siamo sicuri che i nostri software per il beach volley saranno indispensabili per questo sport”, ha detto Spirito. “Come sempre, il nostro obiettivo è quello di essere sempre innovativi. Dal 1982, siamo cresciuti da una idea rivoluzionaria di creare uno strumento software per la scouting statistico per le partite di pallavolo. Oggi, stiamo creando diversi strumenti software per la gestione di tutti gli aspetti delle partite di pallavolo e beach volley”