ZAMBELLI ORVIETO – GRAMSCI REGGIO EMILIA 3-1
(23-25, 25-23, 25-14, 25-17)

ORVIETO: Ubertini 19, Kotlar 15, Montani 13, Guasti 10, Mezzasoma 9, Valpiani 2, Rocchi (L1), Santin , Donarelli , Vujevic , Zancanaro, Ferrara (L2). N.E. – Serafini. All. Matteo Solforati e Giuseppe Iannuzzi.
REGGIO EMILIA: Righelli 15, Fava 10, Gozzi 6, Cirilli 5, Agostini 2, Mambelli, Coriani (L), Ditommaso 16, Rossi, Bici. N.E. – Baldoni. All. Ivano Caffagni.
Arbitri: Luca Russo e Deborah Proietti.
ZAMBELLI (b.s. 7, v. 12, muri 10, errori 18).
GRAMSCI (b.s. 9, v. 4, muri 13, errori 21).

ORVIETO (TR) – Comincia con tre punti la stagione della Zambelli Orvieto che ha una partenza diesel ma poi mette in azione il turbo ed arriva al traguardo vincendo con distacco nella prima giornata di serie B1 femminile.
Pronostico rispettato dunque ma la matricola Gramsci Reggio Emilia prima di arrendersi ha seriamente impegnato le rupestri, dimostrando che in questo campionato potrà dire la sua.

Le padrone di casa partono bene e provano a scavare il solco in due riprese, la prima portandosi sull’11-6 ma venendo ripresi, la seconda arrivando a condurre sul 23-18 ma bloccandosi clamorosamente e subendo sette punti consecutivi.
Al cambio di campo c’è maggior equilibrio, ad una Ubertini praticamente infallibile risponde una Ditommaso molto concreta ed il punteggio rimane in asse sino al 21-21, momento nel quale Montani azzecca la doppietta che porta in parità.
Il terzo periodo è combattuto sino al 9-9, momento nel quale le padrone di casa operano una progressione inarrestabile con Kotlar, Ubertini e Guasti che scavano il solco e portano sul due ad uno.
La quarta frazione non è mai in discussione, le orvietane tengono il pallino in mano grazie ad una battuta velenosa che raccoglie soddisfazioni a ripetizione, prima con Mezzasoma e poi con Montani (22-13), il punto del trionfo è di Mezzasoma.