B1f A: L’Abo Offanengo insegue la cinquina: sfida a Garlasco

OFFANENGO – E’ il Volley 2011 Garlasco l’ostacolo tra l’Abo Offanengo e la quinta vittoria stagionale delle cremasche nel campionato di B1 femminile. Sabato alle 18 in terra pavese le ragazze di Giorgio Nibbio (fin qui sempre vittoriose e attualmente terze in classifica) affronteranno la compagine targata Volley 2001, posizionata a metà graduatoria con sei punti.
Per le neroverdi di Offanengo, la trasferta di Garlasco aprirà il mini-ciclo pavese che poi si concluderà domenica 19 novembre al PalaCoim con la sfida casalinga contro l’altra formazione provinciale, la Florens Re Marcello Vigevano. Per l’Abo, intanto, un banco di prova tosto contro un avversario particolarmente temibile tra le mura amiche. Fin qui, però, Porzio e compagne hanno dimostrato di non sottrarsi quando c’è da ingaggiare un braccio di ferro: doppia vittoria al tie break contro Parella e Acqui, poi un 3-1 combattuto contro la Don Colleoni e infine netto successo in tre set contro le giovani dell’Alfieri Cagliari.
A presentare la sfida è coach Giorgio Nibbio“Garlasco – afferma – è una squadra esperta, forte in attacco e con buone individualità in difesa; soprattutto in casa, riesce ad avere un buon ritmo gara, quindi è un avversario da prendere con le pinze. Dovremo essere molto bravi a giocare una partita intensa dal punto di vista agonistico, visto che il nostro avversario ha questa caratteristica. Per quanto ci riguarda, la settimana è andata bene, continuiamo a lavorare per migliorare la nostra pallavolo. Stiamo facendo passi avanti nel sistema di gioco e a livello mentale, ora dobbiamo compiere progressi a livello tecnico individuale e nel muro-difesa-contrattacco”. In casa Abo, ancora indisponibile la centrale Monica Rettani (infortunata).
L’AVVERSARIO – Il Volley 2001 Garlasco è nuovamente ai nastri di partenza del campionato di B1 femminile e quest’anno è guidata dal tecnico Francesco Mussa. Nel roster figurano diversi elementi di esperienza: in cabina di regia c’è Silvia Bazzarone, classe 1992 e già in B1 prima a Chieri (2012-2013) e poi a Settimo Torinese, per un biennio che ha messo le basi per la successiva partecipazione in A2 (2015-2016). Ancor più navigato l’asse di posto quattro, con Lucia Cagnoni e Valentina Cozzi: la prima – classe 1984 – in carriera vanta quattro promozioni (tre dalla B2 alla B1), vestendo – tra le altre – le maglie di Vigevano, Settimo Torinese e Ornavasso. La Cozzi (classe 1985), invece, ha trascorsi in serie A da libero: in A2 ha guidato la seconda linea di Busto Arsizio nell’annata 2005-2006, prima del biennio (in A2 e poi in A1) a Sassuolo alzando al cielo anche la Coppa Italia di A2 e dell’esperienza a Roma (2008-2009) nella Di.Ra.Lab. Chilometrico, invece, il curriculum della centrale romagnola Sara Caroli (classe 1979), già in A1 a Ravenna (1997-1998) e a Pavia (dal 20008 al 2011), dove nella Riso Scotti ha militato altri tre anni in A2, categoria già testata anche con Firenze, Altamura, Cavazzale e Forlimpopoli.
In questo avvio di campionato, il Garlasco ha avuto un andamento segnato in modo netto dal fattore campo: doppia vittoria in casa senza perdere set contro Brembo e Acqui e due sconfitte in trasferta a Palau e a Trescore contro Don Colleoni.  “Il nostro inizio – afferma coach Mussa – è stato positivo e la mia squadra è in crescita in un girone molto equilibrato, dove a parte due-tre formazioni che si distinguono, le varie compagini hanno valori vicini. Offanengo? E’ una squadra molto tosta, con un ottimo bagher in ricezione e in difesa e un’alta intensità di gioco. Non mancano le individualità, tra cui Noemi Porzio, ma mi colpisce maggiormente il collettivo. Mi aspetto una partita combattuta: noi abbiamo un alto potenziale d’attacco, l’Abo difende molto e contrattacca, questa potrebbe essere una chiave dell’incontro”.