CEC Carpi – Top Team Mantova 3-0 (25-19, 25-21, 25-20)

CEC CARPI: Pedron 3, Guerrieri 20, De Marco 11, Lirutti 14, Piccinini 4, Spiga 11, Trentin (L); Di Primio ne, Hendriks, Busato ne, Possega ne, Pivetti ne. All.: Molinari

TOP TEAM: Boniotti, Speringo 1, Peslac 11, Tognazzoni 8, Mosaner 4, Ferri Lazzaroni 6, Thei (L); Coscione 1, Marocchi ne, Cavalieri ne, Conti 2, Marino 7, Montecchi. All.: Guaresi

Arbitri: Montenegro e Mantovani

CARPI – Quadrata, pratica, anche bella: la Cec non fallisce l’appuntamento col PalaFerrari, dove contro Mantova coglie la settima vittoria sulle sette gare giocate nel fortino di casa. Contro i virgiliani è un 3-0 di forza, di squadra, con gli acuti di un Guerrieri che dopo una settimana di allenamenti alla corte di Molinari chiude con 20 punti e il 50% in attacco e la bellezza di 16 muri punto.

Al via c’è dall’inizio proprio Guerrieri in diagonale al regista classe ’92 Pedron, capitan Lirutti e De Marco in “4”, Piccinini e Spiga al centro e Trentin libero; in panchina torna a disposizione Busato, mentre è ancora fuori Zaghi. La Cec parte con il piede sul gas e con 2 punti a testa di De Marco, Piccinini e Guerrieri è 8-4 al primo stop. Quando entrano in gioco anche Lirutti e Spiga diventa un autentico show biancoblu, col secondo stop che arriva sul 16-9 messo a terra da De Marco.

Sul 20-14 sembra fatta, ma Mantova è ancora viva e poggiandosi su Mosaner risale fino al 20-17, quando Lirutti e Guerrieri suonano la carica e Carpi chiude 25-19 il primo set. Nel secondo si riparte punto su punto, con Mantova che grazie a Peslac e Tognazzoni resta nella scia di una Cec che dopo essere stato sotto fino al 7-8 soprassa sul 10-9 e guida 16-14 al secondo tempo tecnico. Nel finale di set sale in cattedra Guerrieri, che mette a terra di forza prima il 19-15, quindi il 22-17, prima che Mantova con il servizio di Conti risalga fino al 23-20, quando coach Molinari stoppa il gioco. Guerrieri viene murato (23-21), poi è lo stesso opposto pugliese a trovare il cambiopalla a cui segue il diagonale vincente di De Marco per il 25-21 che chiude il set.

C’è Mantova avanti al primo stop (7-8) ma il muro carpigiano gira a mille e proprio con un block di Lirutti la Cec mette la freccia sul 13-12. Lo stesso capitano mette fuori la parallela e Mantova è di nuovo avanti (13-14), ma ancora Lirutti e il muro di Guerrieri rimettono a posto le cose (15-14) prima del fallo mantovano che vale il 16-14. Ancora Guerrieri fa vedere le mani a Peslac (17-14), Spiga spara l’ace del +4 (20-16) e la Cec vola verso il 3-0, trasformato da un muro ancora di Spiga.