Csi Clai Solovolley – Ve.Ma.C. Vignola 3-1
(25-22; 25-9; 23-25; 25-15)

CSI CLAI SOLOVOLLEY: Zanotti 14, Grasso M 17, Grillini 12, Grasso G 15, Linari 7, Iezzi, Alberti 1, Piolanti, Tesanovic, Gasperini 4, Balzani (L), Battilani ne, Costagliola ne. All. Turrini
VE.MA.C. VIGNOLA: Bonetti 14, Cenani ne, Fra cassetti 7, Pellino (L) 1, Convertini ne, Marini 12, Manni, Pagliani, Orlandi 5, Pattuzzi, Rosi 16, Mancini ne. All: Manicardi
Arbitri: Antonioli, Censi

IMOLA – La vittoria da tre punti mancava dalla Clai dalla seconda giornata, quando in casa si superò Lodi sempre in quattro set. L’occasione era di quelle da non perdere. Anche il Vignola è impegnato a districarsi nelle zone basse della classifica, e quindi la partita è di quelle il cui risultato vale il doppio.

L’inizio del match è tutto per la Clai che parte subito molto forte. Il servizio di Imola mette in sofferenza la ricezione di Vignola colpendo ripetutamente la Sonetti. La Clai arriva a condurre 19-10 e sembra poter disporre facilmente delle avversarie. Qualche brivido nel finale, in cui si riaffacciano alcuni fantasmi del recente passato con Vignola che.si avvicina pericolosamente fino al 24-22. Per fortuna della Clai ci pensa Pattuzzi a servire out e a mandare la Clai in vantaggio al primo cambio di campo.

Il secondo parziale è tutto della Clai. Da 0-1 il turno di servizio di Grasso fa la differenza portando Imola al tempo tecnico sull’8-1. Vignola sembra essersi letteralmente smarrita per strada e la Clai senza problemi raddoppia, facendo sperare il pubblico in un successo rapido e convincente.

Nella terza frazione però l’orologio si inceppa. Vignola comincia a servire più forte e la ricezione di Imola va in difficoltà. Vignola si mantiene davanti senza prodursi in allunghi decisivi. Al secondo tempo tecnico Vignola conduce 16-12, poi arriva fino al 21-15. La Clai prova a recuperare, ma un cartellino rosso alla panchina di Imola per proteste fa innervosire il pubblico e manda Vignola sul 23-17. La Clai ci crede, difende gli attacchi ospiti, ricostruisce e chiude gli scambi fino al 23-24. Di nuovo però un fallo in palleggio visto dal primo arbitro fischiato alla Gasperini mette fine al set.

Il quarto set torna però in mano alla Clai che con Linari al servizio piazza un paio di break fanno male alla ricezione di Vignola. La squadra ospita in attacco non ha più carburante da bruciare, e si tratta solo di attendere il fischio finale che arriva sul punto numero 25 con l’attacco di Michela Grasso.