Futura Volley Giovani – Igor Volley Trecate 3-0 (25-18, 25-19, 25-17)
Futura Volley Giovani: Bellanca ne, Rigon 6, Danielli (L), Cialfi 4, Varone (L), Franchi ne, Moraghi 10, Francesconi 15,  Brunasso ne, Re Dionigi 12, Raimondi ne, Rrena 8. All. Lucchini. Battuta: errate 4, ace 7. Ricezione: 71% positiva, 49% perfetta, errori 1. Attacco: 44% positività, errori 6, murati 5. Muri: 8.
Igor Volley Trecate: Basilicata ne, Corti 1, Populini 12, Gullì 1, Brumat 9, Bonelli 1, Parini 4, Cometti ne, Piacentini 2, Bianchini 7, Formaggio (L), Galbero 2, Petruzzelli. All.Ingratta. Battuta: errate 11, ace 1. Ricezione: 67% positiva, 36% perfetta, errori 7. Attacco: 36% positività, errori 7, murati 8. Muri: 5.

BUSTO ARSIZIO – La Futura Volley Giovani conferma il proprio titolo di Campione d’Inverno con un’altra prestazione convincente: a farne le spese è l’Igor Volley Trecate, squadra caparbia e fisica ma che quest’oggi è stata decisamente troppo fallosa al servizio. Le ragazze di coach Lucchini (il quale ha scelto di mantenere in campo lo starting six abituale per tutto il match) hanno sofferto solo nel finale di secondo set, per giunta senza perdere l’occasione di vincere comunque il parziale; l’intensità non è mai venuta meno, e questo, oltre ad aver fatto la gioia del numeroso pubblico presente, può rappresentare il miglior segnale per il prossimo futuro.

Dal punto di vista numerico, per una volta Rrena (8 punti) non risulta top scorer, superata dagli altri martelli Fracesconi (15) e Re Dionigi (12); le ottime percentuali in ricezione (49% di perfetta) e in attacco (44%) hanno portato le biancorosse a chiudere in tre set.

Ora il campionato si ferma per due settimane, ma si fa largo l’impegno della Coppa Italia. La Futura si è accordata con Gossolengo (prima classificata del Girone B) per una gara secca che determinerà quale formazione passerà in semifinale: la partita verrà disputata giovedì 25 Gennaio proprio sul nostro campo di casa, in via Ortigara 42. Serve un nuovo pienone per aiutare le ragazze a passare il turno!

PRIMO SET: La Futura parte con l’abituale sestetto Cialfi-Francesconi, Re Dionigi-Rrena, Moraghi-Rigon e Danielli libero; risponde la Igor con Bianchini-Bonelli, Brumat-Populini, Piacentini-Parini e Formaggio libero. Le biancorosse trovano l’immediato 2-0 grazie agli attacchi di Francesconi e Re Dionigi dai lati, Trecate arriva invece al primo vantaggio con Populini (3-4). Il nuovo sorpasso arriva da un ace di Moraghi (6-5), le ospiti però sono reattive e rispondono colpo su colpo (attacco Bianchini, 7-7). Squadre affiancate fino al colpo da posto 2 di Francesconi che chiude una lunga azione (11-9), il vantaggio aumenta grazie al muro di Cippi Moraghi che costringe Ingratta a chiamare time out (13-9). Altri due block-in (Francesconi e nuovamente Moraghi) consentono a Busto di passare a +5 (16-11), accorcia Parini che mura Rrena (16-13); Francesconi piazza poi con cattiveria il 19-14, e chiude con un pallonetto il punto del 21-15 construito da una gran difesa di Rrena. La numero 10 è la mattatrice del momento e inganna il libero avversario Formaggio per il 23-15; è ancora sua la marcatura del set point (24-16), prima della chiusura di Re Dionigi (25-18).

SECONDO SET: l’ace di Rrena e il muro di Rigon inaugurano il parziale, l’errore al servizio di Bianchini porta il punteggio sul 4-1. La Futura si prende tutta la scena: Moraghi mura prima per il 7-2 e poi per il 10-2, Re Dionigi gioca sulle mani del muro e amplia ulteriormente il divario (11-3). Non basta una doppietta marcata Igor per fermare la furia di Moraghi, che realizza in fast e poi piazza un ace (13-5); Brumat tenta di mettere una pezza (14-7), la Igor però commette alcune imprecisioni fatali per il tentativo disperato di recupero (17-8). Magia di Cialfi che si beve tutta la difesa ospite e realizza il 19-10 con il secondo tocco; Rrena chiude un appoggio di difficoltà estrema e fa doppiare nuovamente le avversarie nel punteggio (20-10). Piccola rimonta di Trecate dovuta a qualche errore di troppo delle biancorosse (21-14), nonostante il colpo di Rrena la Futura continua a faticare e coach Lucchini preferisce vederci chiaro e chiama una sosta sul 23-17: Re Dionigi colpisce per il 24-18, il 2-0 arriva sull’errore di Populini (25-19).

TERZO SET: la Igor pare ritemprata dal discreto finale del set precedente: Parini mura la pipe di Rrena e interferisce efficacemente per il 3-1, prima che la numero 16 biancorossa si rifaccia con una nuova pipe (3-3). Nuovo botta e risposta in cui Rigon trova a muro la via del punto (6-5), Cialfi realizza un ace che lancia la Futura alla prima fuga del set (9-6). Il vantaggio rimane tale sull’errore di Piacentini al servizio (10-7), prima che una battuta vincente di Rigon faccia volare le padrone di casa (12-8); Francesconi non perdona e chiude di cattiveria il 14-8. Le ospiti non demordono: il tocco felpato di Populini vale il 14-11, ci pensa Moraghi a rimettere le cose a posto per Busto (16-12). Un nuovo errore al servizio della Igor vale il 18-13: le novaresi sbagliano troppo nel fondamentale e concedono alla Futura anche il 20-14, prima di un bel primo tempo di Rigon (21-15). Le biancorosse vedono il finale del match e non si lasciano sfuggire l’occasione: il fallo in palleggio della Igor vale il 24-15, quindi è nuovamente Rigon a piazzare il punto finale (25-17).