Bari: In posto 2 arriva Matteo Paoletti

397
Matteo Paoletti

BARI – È l’opposto Matteo Paoletti, primo pezzo pregiato della campagna acquisti condotta dal direttore generale Antonio Laforgia in vista della prossima stagione in serie A3.
Dopo un lungo corteggiamento, l’esperto attaccante marchigiano, classe ’82, è approdato finalmente a Bari.
Tredici stagioni in serie A (una in A1, dieci in A2 e due in A3), una Champions League alzata al cielo tra le fila della Lube Banca Marche Macerata (stagione agonistica 2001/2002), sei promozioni in A2 (con le maglie di Loreto, Genova, Massa, Brescia e Castellana Grotte), una promozione in A3 (a Casarano), due coppe Italia di B1 (conquistate a Genova e a Massa) e Premio “Andrej Kouznetsov” ricevuto come miglior realizzatore della serie A2 targata 2017/2018 (con la casacca di Mondovì).
Reduce da una annata a Casarano (conclusasi con il raggiungimento della serie semifinale playoff Promozione in A2), Matteo è pronto a lasciare il segno nella nuova ed entusiasmante avventura che lo attende nel capoluogo pugliese: “Sin dai primi contatti avuti con il direttore generale Antonio Laforgia, ho avvertito la grande stima e la fiducia della società nei miei confronti – dichiara il nuovo opposto della Pallavolo Bari -. Le ottime sensazioni percepite nel corso della trattativa, la bontà del progetto societario e la presenza in panchina di un allenatore preparato come Beppe Spinelli sono stati elementi decisivi nella mia scelta di difendere i colori biancorossi nella prossima stagione. Arrivo qui carico e motivato, pronto a mettere a disposizione del gruppo tutta la mia esperienza –  spiega -. Si profila all’orizzonte un campionato di A3 altamente competitivo. La società sta lavorando molto bene sul mercato, allestendo un roster che, ai nastri di partenza, avrà tutte le carte in regola per fare bene nella categoria. Obiettivo personale? Voglio vincere il campionato – ci confessa -. Per raggiungere un traguardo così importante, però, sarà necessario creare un gruppo forte, unito ed ambizioso, disposto a lavorare tanto in palestra e a lottare su ogni palla in partita. Sono fiducioso. Punteremo in alto, animati dalla voglia di vincere e senza porci alcun limite”.

Sostieni Volleyball.it