Bergamo: Olivotto “Siamo state molto aggressive, vittoria non scontata”

La grinta di Olivotto
La grinta di Olivotto

BERGAMO – Cinque punti dopo i primi due match dell’anno. Tanto entusiasmo per l’inizio del cammino nel girone di ritorno. E anche tanti brividi, come quelli vissuti nella notte del Pala Agnelli che ha portato la Zanetti Bergamo, dopo il successo in casa di Busto tre giorni fa, a strappare la vittoria alla Pomì Casalmaggiore al tie break.

 “E’ stata una partita sofferta – ha raccontato Rossella Olivotto – sudata. Siamo state brave perché volevamo questi punti e ce l’abbiamo messa tutta: soprattutto nel quinto set siamo state molto molto aggressive. Ora siamo tutte entusiaste e soddisfatte perché questa vittoria non era scontata: Casalmaggiore è una signora squadra, completa anche in seconda linea. Un grazie va ai nostri tifosi che sono fantastici, li sentiamo in campo, ci trasmettono davvero tanto e per noi è un onore e un orgoglio giocare per loro”.

Matteo Bertini ha analizzato la serata rossoblù: “I risultati degli altri? Dobbiamo pensare prima a noi stessi. Siamo felici di aver vinto anche con Casalmaggiore dopo la bella prestazione di domenica a Busto. Sono contento per i primi due set e per la reazione nel quinto. Ci stava un calo nella fase centrale, loro hanno cambiato e noi abbiamo fatto fatica ad adattarci. Bisogna dare merito anche alla squadra avversaria, che ha avuto una bella reazione e ha cambiato tanto. La cosa che mi è piaciuta di più è stata l’energia messa in campo. Appena ne abbiamo persa un po’, abbiamo fatto fatica: non possiamo mai perdere la convinzione nel fare le cose, anche quando vanno male, dobbiamo avere la consapevolezza che si può girare la situazione. Ma non si può mai perdere l’aggressività. E’ quello che ho chiesto nel quinto set: tornate a giocare aggressive e a divertirvi”.

Sostieni Volleyball.it