La gioia di Piccinini
MODENA – Anche Francesca Piccinini, schiacciatrice di Bergamo e dell’Italia, è intervenuta ai microfoni di Radio Sportiva per il primo compleanno del’emittente sportiva nazionale.

Queste le parole dell’azzurra.

SULLA WORLD CUP VINTA DALL’ITALIA: “Sono molto contenta perché abbiamo ottenuto un grande risultato. Oltre la qualificazione olimpica, aver vinto la coppa è stata una grande soddisfazione. Peccato averla vista da casa, ma il mio fisico ha detto stop. Non è stato un addio alla Nazionale, anzi: è stata una scelta difficile”.

SULLA SUA CONDIZIONE: “Non sono ancora al top, sono un po’ indietro ma sapevo che ci sarebbe voluto tempo. Sto facendo una cura per la tiroide: il tempo di recupero dipende dal mio organismo. Spero di recuperare il prima possibile: sono fiduciosa di rimettermi in mostra”.

SU QUESTA STAGIONE “Ieri peccato per la sconfitta di Bergamo in Champions, ma siamo un gruppo giovane e sappiamo che dobbiamo crescere. Siamo positive.In campionato l’obiettivo è di portare a casa punti per entrare nei primi 4 per la Coppa Italia e poi lottare nei playoff. Abbiamo bisogno di giocare insieme per trovare quei meccanismi che sono necessari. Cambiare dal molten al mikasa (palloni, nelle coppe europee così come in tutte le attività internazionali il pallone è il Mikasa) crea problemi di ricezione. E’ un altro tipo di pallone e i cambiamenti si sentono molto sia nella battuta che nella ricezione”.