Emozioni da vivere…

206
foto

Ci sono emozioni che non possono essere raccontate, devono essere vissute!

Mi sono capitate davvero tante cose in questo ultimo periodo… Colgo l’occasione quindi per raccontarvene qualcuna!

Sabato 10 novembre ho ricevuto un premio davvero speciale. La Camera di
Commercio di Rovigo (per chi non lo sapesse, vengo da un piccolo paesino in
provincia rodigina) ha voluto assegnarmi il premio Eccellenza per essermi
distinta, nell’aver portato alto il nome del Polesine, in Italia e nel mondo.

foto

Una bellissima e sentita cerimonia che viene svolta ormai da diversi anni e
durante la quale viene conferito a ciascun premiato un attestato nominativo e
una medaglietta d’oro ricca dei simboli della storia del Polesine. Oltre a me,
sono stati premiati altri 25 polesani, tra cui alcuni per “fedeltà al lavoro e
incoraggiamento al progresso economico”
. Ognuno di noi, davanti ad una sala
camerale affollatissima, ha potuto raccontare un po’ della propria storia, del
proprio lavoro, della propria passione e quindi della propria vita. Penso sia
stato davvero un momento di ascolto e di condivisione importante per tutti
coloro che erano lì presenti.

foto

Alcuni non sono riusciti a trattenere l’emozione
(me compresa!) nel raccontarsi e nell’ascoltare le testimonianze degli altri… ed è proprio in quei momenti in cui mi sono sentita particolarmente vicina a quelle persone, perché anche se non le conoscevo, anche se non avevo idea di
come si svolgeva il loro lavoro o il perché si fossero avvicinate a quella
professione, sapevo che sacrificio, dedizione e passione erano LE parole che ci legavano profondamente l’un l’altro. Alle voci che si spezzavano per le forti emozioni sono seguiti poi innumerevoli applausi, uno su tutti, speciale: speciale come la persona a cui era dedicato, Vigor Bovolenta. La giunta ha voluto infatti conferire un premio anche alla memoria di Vigor, che è stato ritirato dalla sorella Ambra.

foto

Qualche settimana dopo, sempre durante la mia permanenza a casa, sono stata
invitata dal Liceo Scientifico “Paleocapa” di Rovigo per un piacevolissimo
incontro con gli studenti. L’accoglienza è stata piuttosto calorosa ed io, ero
particolarmente a mio agio in mezzo a tutti quei giovani: mi sentivo davvero
vicino a loro, ai loro sogni, alle loro speranze. Ho avuto modo di rispondere a
tante domande interessanti e di ricevere anche tanti apprezzamenti. Mi auguro
con tutto il cuore di esser riuscita a trasmettere anche solo un piccolo
spunto, uno stimolo, qualsiasi cosa che possa aiutare quei ragazzi a capire
dove realmente vogliano arrivare e quali sacrifici comporti la strada verso la
salita. E’ sempre troppo presto per rinunciare e la perseveranza è la parola
chiave per chiunque aspiri al successo. Come diceva un certo Edmund Burke, “Non disperate, ma se vi accade, continuate a lavorare con disperazione”.

foto

Un caloroso saluto e un augurio di buone feste a tutti voi!

p.s. Vi ricordo che il 28 dicembre uscirà in edicola, in allegato a La
Repubblica
, il calendario “Divento Grande Onlus” (un’associazione di genitori che realizza progetti e terapie per migliorare la vita dei bambini autistici e delle loro famiglie). E’ stato un piacere partecipare a questa meravigliosa iniziativa… mi troverete insieme a Lorenzo, un bambino autistico dolcissimo, in un contesto davvero buffo…

Al prossimo anno!!! 😉 ciao!

Marta